Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Manon Lescaut

By Abate Prevost

(3)

| Mass Market Paperback | 9788402096326

Like Manon Lescaut ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

La inmensa fortuna de Manon Lescaut (1731) podría atribuirse a su denso carácter representativo: pocas obras, en efecto, han condensado tan admirablemente el espíritu del inquieto y contradictorio sigo XVIII, en el que ya se gestaban los cambios radi Continue

La inmensa fortuna de Manon Lescaut (1731) podría atribuirse a su denso carácter representativo: pocas obras, en efecto, han condensado tan admirablemente el espíritu del inquieto y contradictorio sigo XVIII, en el que ya se gestaban los cambios radicales, las renovaciones éticas y sociales del siglo sucesivo. Pero esta representatividad no es suficiente para explicar el éxito del trágico relato. La verdad es que el indisciplinado benedictino Prévost, hombre aventurero y escritor increíblemente prolífico, condensó en esta historia con admirable sobriedad (realista y sentimental a la par) las contradicciones de la pasión más antigua y su imperio sobre la razón, la virtud y el deber.

33 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    ho trovato il titolo nel libro "La signora delle camelie" di Dumas (Armand lo regala a Marguerite) e sperando di ritrovarci un'altra protagonista femminile indimenticabile mi sono decisa a leggerlo.
    purtroppo è stato scritto nel 1731 e gli anni si se ...(continue)

    ho trovato il titolo nel libro "La signora delle camelie" di Dumas (Armand lo regala a Marguerite) e sperando di ritrovarci un'altra protagonista femminile indimenticabile mi sono decisa a leggerlo.
    purtroppo è stato scritto nel 1731 e gli anni si sentono tutti; oltretutto il cavalier de grieux è un vero mascalzone, un poco di buono e la nostra Manon è molto deludente. Abbandona il suo amato almeno 3 volte per uomini più ricchi di lui e si pente solo alla fine, prima di morire.
    dimenticabile

    Is this helpful?

    ile said on Oct 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Libro del 1731, è diventato, postumo, un capolavoro. Nemmeno il suo autore si accorse di quello che, inizialmente compreso nell'opera monumentale (di 7 tomi) "Memorie e avventure di un uomo di qualità", diventerà non solo il suo capolavoro, ma un cap ...(continue)

    Libro del 1731, è diventato, postumo, un capolavoro. Nemmeno il suo autore si accorse di quello che, inizialmente compreso nell'opera monumentale (di 7 tomi) "Memorie e avventure di un uomo di qualità", diventerà non solo il suo capolavoro, ma un capolavoro della letteratura mondiale.
    Seppure la critica del tempo le offrì un'accoglienza indifferente quando non ostile, presso il popolo si affermò come opera di valore e originalità.
    Più di qualsiasi altra cosa fu la figura della protagonista, Manon, a suscitare le più virulente critiche. La forza di questo capolavoro sta, a mio parere, nella creazione di due personaggi che in loro incarnano la stessa idea di romanticismo. Una figura femminile a prima vista "leggera" e "infantile" (quanto mi ha ricordato l'ambigua Lolita!) incontra un uomo che, in nome di un amore ossessivo, perderà onore, titoli e onestà.
    Montesquieu stroncò il romanzo il cui "eroe è un mascalzone e l'eroina una prostituta" e certo non fu voce isolata se nell'edizione della "Larousse du xxème siecle" sotto la voce "manon" darà la secca definizione di "puttana".
    Seppure sia vero che Manon non prenda affatto sul serio il sesso, sul serio prende l'amore e le carezze. La ragazzina superficiale acquista velocemente spessore e profondità fino a rasentare un femminismo "ante litteram" quando afferma, riguardo il suo amante che la manteneva da due anni: "Non gli ho concesso nessun diritto su di me..." tenendo conto che siamo nel primo settecento, la frase è rivoluzionaria.
    La perfetta figura maschile di una coppia romantica nasce con queste parole: "Mi parve così carina che io, che non avevo mai pensato alle differenze dei sessi, né forse, avevo mai guardato una ragazza con un po' d'attenzione, io, dico, di cui tutti ammiravano la saggezza e il ritegno, mi trovai di colpo acceso d'amore fino all'esaltazione". Il colpo di fulmine che, inevitabilmente, tutto incenerirà.
    Paragagonabile al miglior Dickens, di un secolo più tardi, l'affresco della società Parigina è profondo e affascinante, ma mai ironico. Un senso di rovina inesorabile pesa come temporali all'orizzonte, e questa è la chiave primaria per interpretare la vera fibra dell'eroe "farabutto".
    Romanticamente, infatti, il protagonista affronta il proprio destino conscio dei pericoli: "Addio, voglio secondare la mia cattiva sorte a compiere la mia rovina, gettandomi volontariamente tra le sue braccia". Amore contro Destino.

    Is this helpful?

    Acherontia Atropos said on Aug 10, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Noiosissimo, per quanto breve e pieno di peripezie di tutti i tipi. Ho apprezzato la narrazione in prima persona piuttosto che il solito narratore onniscente da vecchi romanzi, e devo dire che la caratterizzazione dei due protagonisti, soprattutto di ...(continue)

    Noiosissimo, per quanto breve e pieno di peripezie di tutti i tipi. Ho apprezzato la narrazione in prima persona piuttosto che il solito narratore onniscente da vecchi romanzi, e devo dire che la caratterizzazione dei due protagonisti, soprattutto di lui, è molto buona e realistica; anche troppo, però, perché sono uno peggio dell'altro. Manon è disonesta, incostante, frivola e sciocca, ma lui riesce a essere persino peggio, piagnucoloso e ingrato e stupido, non fa una cosa buona che sia una in tutto il libro. Scappa con una ragazza conosciuta da due minuti tanto perché è carina (e basta con questo amore a prima vista!), mente, imbroglia, tradisce chi vuole aiutarlo e, sempre autocommiserandosi senza sosta, se ne frega di chiunque tranne di quella che se lo meriterebbe di meno (anzi per lei ha una vera e propria ossessione!) e che probabilmente per almeno tre quarti di libro lo ama tanto che lo baratterebbe con un bel vestito se si trovasse a corto di denaro.
    Per tutto il tempo, poi, spuntano come funghi benefattori e vecchi amici che aiutano i due disgraziati tirandoli fuori dai guai (che tra l'altro si causano sempre da soli) senza volere nulla in cambio, non si sa nemmeno perché, immagino per far andare avanti la storia. Ma loro, figurarsi, anziché imparare dai propri sbagli continuano a ripeterli con insistenza, tanto che è difficile decidere chi sia il più stupido e incosciente, e tanto che quantomeno si può dire che hanno quello che si meritano (o persino di più), e che sono uno degno dell'altro.

    Is this helpful?

    Fliky Farseer said on Jan 17, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un esempio di come anche la letteratura scritta secoli fa può rivelarsi più che mai attuale. Mi ha fatto molto riflettere, anche se non mi ha conquistata più di tanto. Manon, però, è entrata fin dal subito tra i miei personaggi preferiti di sempre.

    Is this helpful?

    тσρσℓιηαмαятα said on Oct 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un classico attualissimo da leggere assolutamente.
    Una storia d'amore combattutissima tra due ragazzi adolescenti che non riescono a gestire la loro relazione, non solo per le diversità caratteriali ma anche per i loro problemi economici.
    Molto bello ...(continue)

    Un classico attualissimo da leggere assolutamente.
    Una storia d'amore combattutissima tra due ragazzi adolescenti che non riescono a gestire la loro relazione, non solo per le diversità caratteriali ma anche per i loro problemi economici.
    Molto bello, ricco di tematiche tutt'oggi attualissime.

    Is this helpful?

    Girl In Blu said on Jun 20, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book