Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Manuale dell'imperfetto viaggiatore

Di

Editore: BUR (SuperBUR)

3.6
(628)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 225 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8817128295 | Isbn-13: 9788817128292 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , Tascabile economico , Altri

Genere: Humor , Non-fiction , Travel

Ti piace Manuale dell'imperfetto viaggiatore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Il viaggio è una questione secondaria. A me interessano i viaggiatori" afferma Beppe Severgnini introducendo questo libro. "Eravamo turisti. Siamo diventati viaggiatori. Imperfetti, ma viaggiatori" sostiene l'autore. Siamo curiosi, rumorosi, avventurosi, frettolosi, generosi. Leggiamo poco e compriamo troppo. Siamo complessivamente onesti e giustamente diffidenti. Siamo tolleranti. Se vi riconoscete in queste pagine, vi raccomandiamo di essere indulgenti. Con voi stessi e con l'autore, che ricorda: "Se ho saputo descrivere la commedia umana che circonda i nostri viaggi, il motivo è uno solo: tra gli attori ci sono anch'io, e di solito mi diverto come un matto".
Ordina per
  • 3

    Cosa c'è di meglio da leggere in aeroporto prima di partire per le vacanze di un Manuale dell'imperfetto viaggiatore? Ho trovato questo pseudo-manuale divertente e pericolosamente efficace nel ritrarre il tipico (e temuto) turista italiano in varie situazioni, nonostante lo stile un po' au ...continua

    Cosa c'è di meglio da leggere in aeroporto prima di partire per le vacanze di un Manuale dell'imperfetto viaggiatore? Ho trovato questo pseudo-manuale divertente e pericolosamente efficace nel ritrarre il tipico (e temuto) turista italiano in varie situazioni, nonostante lo stile un po' autocompiaciuto e ampolloso di Severgnini.

    ha scritto il 

  • 3

    Libro piacevole che si lascia leggere facilmente. Divertente e ironico ritratto del turista poco viaggiatore; si ritrovano parecchi tratti caratteristici dell'italiano medio in vacanza.

    ha scritto il 

  • 2

    Un libro piuttosto noioso e qualunquista, intervallato da qualche battuta piuttosto divertente.

    Si vede chiaramente che su tratta di poco più di una raccolta di articoli. Forse, leggerne uno al mese su Qui Touring sarebbe stato più piacevole che leggerli tutti d'un fiato.

    ha scritto il 

  • 1

    Un umorismo convenzionale, politically correct, buonista, che vorrebbe far divertire il lettore alla maniera degli umoristi dell'ottocento tipo Klapka Jerome ma siamo già nel secondo secolo che ha oltrepassato l'ottocento.
    Si potrebbe catalogare tra i fantasy perchè ci presenta un mondo ch ...continua

    Un umorismo convenzionale, politically correct, buonista, che vorrebbe far divertire il lettore alla maniera degli umoristi dell'ottocento tipo Klapka Jerome ma siamo già nel secondo secolo che ha oltrepassato l'ottocento.
    Si potrebbe catalogare tra i fantasy perchè ci presenta un mondo che non esiste nella realtà ma solo nella mente dell'autore che vivendo nel mondo reale come tutti noi ne è perfettamente cosciente quello di cui forse non ha abbastanza consapevolezza è che i lettori contemporanei sono molto più competenti ed esigenti di quelli dell'ottocento.
    E' finito da un pezzo il tempo di "Tre uomini in barca e a zonzo".
    Idem per tutti gli altri suoi saggi umoristici scritti in uno stile fotocopia di questo e monotonissimo.

    ha scritto il 

  • 4

    Una lettura piacevole,l'ideale da leggere proprio durante un viaggio, da leggere e commentare insieme ad eventuali compagni di ventura. In ogni episodio ho riconosciuto me stessa o qualche conoscente: in fondo, siamo tutti abbastanza prevedibili!
    Consiglio: si gusta meglio se letto un poco ...continua

    Una lettura piacevole,l'ideale da leggere proprio durante un viaggio, da leggere e commentare insieme ad eventuali compagni di ventura. In ogni episodio ho riconosciuto me stessa o qualche conoscente: in fondo, siamo tutti abbastanza prevedibili!
    Consiglio: si gusta meglio se letto un poco per volta, altrimenti rischia di diventare ripetitivo!

    ha scritto il 

  • 3

    dal blog Giramenti

    «Eravamo turisti: siamo diventati viaggiatori. Imperfetti, ma viaggiatori. Fino a qualche tempo fa sbagliavano in gruppo; ora ci piace farlo da soli» (pagina 9). E Severgnini torna a raccontarci degli italiani in viaggio, lo fa mettendo assieme vecchi articoli, e si nota parecchio. Non darei tutt ...continua

    «Eravamo turisti: siamo diventati viaggiatori. Imperfetti, ma viaggiatori. Fino a qualche tempo fa sbagliavano in gruppo; ora ci piace farlo da soli» (pagina 9). E Severgnini torna a raccontarci degli italiani in viaggio, lo fa mettendo assieme vecchi articoli, e si nota parecchio. Non darei tutta la colpa alla data d’uscita, diciamo che l’argomento comune non giustifica la raccolta di figurine.

    SEGUE su http://gaialodovica.wordpress.com/2013/06/08/manuale-dellimperfetto-viaggiatore-di-beppe-severgnini/

    ha scritto il 

  • 3

    Io l'ho trovato divertente.
    E' anche vero che non ho mai letto Servegnini prima, pero' il personaggio mi piace quindi...sicuramente ritornero' per dar piu' forma al Beppe che vedo in tv.

    ha scritto il 

  • 4

    Severgnini mi piace sempre.
    Anche quando parla di calcio, per dire.
    Mi piace moltissimo quando mette alla berlina usi e malcostumi.
    E qui, dove parla di viaggi, mi piace ancor di più.
    Alla fine, l'impressione sa sempre un po' di "già letto", il suo stile è inconfondibile e ...continua

    Severgnini mi piace sempre.
    Anche quando parla di calcio, per dire.
    Mi piace moltissimo quando mette alla berlina usi e malcostumi.
    E qui, dove parla di viaggi, mi piace ancor di più.
    Alla fine, l'impressione sa sempre un po' di "già letto", il suo stile è inconfondibile e sempre uguale a se stesso.
    Però, che bei momenti di leggere autoironia e quante grasse risate!

    ha scritto il 

Ordina per