Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Manuale di democrazia

Il dibattito femminile alla Costituente su parità, famiglia e lavoro

Di

Editore: Ianieri editore

4.0
(1)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8888302689 | Isbn-13: 9788888302683 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: History

Ti piace Manuale di democrazia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Manuale di democrazia: il dibattito femminile alla Costituente su parità, famiglia, lavoro è uno studio sugli atti della Costituente, per far emergere l'importanza del dialogo e della ricerca di argomenti e punti di incontro per il raggiungimento del bene comune. In un paese distrutto dalla guerra, il dibattito politico fu molto acceso, ma rese possibile la stesura degli articoli della Costituzione che sancirono la parità, in un momento storico unico per le donne: per la prima volta poterono essere elette ed eleggere i rappresentanti del Governo italiano. Tutto ciò fu possibile grazie anche alla nascita dell'associazionismo femminile, il Cif e l'Udi.
Questo libro celebra un avvenimento storico fondamentale per la Repubblica ed offre alle persone, soprattutto ai più giovani, materiale concreto su cui riflettere.
La conoscenza di questi argomenti aiuta a comprendere l'odierno complesso rapporto tra donne, politica e istituzioni.

Cinzia Maria Rossi, laureata in Scienze Politiche, vincitrice nel 1986 del primo concorso riservato alle donne nella Polizia di Stato, attualmente lavora presso la Questura di Pescara.
Studiosa dell'emancipazione dei diritti femminili ed esperta di diritto sindacale è presidente dell'Associazione "Il Raggio Verde, educare, istruire, incontrare".
Ha organizzato e partecipato, come relatrice, a numerosi convegni e dibattiti sulla storia della condizione femminile e sulla Costituzione italiana.
Nel 2008 è stata premiata per il racconto Gli ideali non passano di moda dal Comitato per la Pace ed i diritti umani della Regione Abruzzo. Ha pubblicato il suo primo libro nel 2006 dal titolo Filomena Delli Castelli, una donna abruzzese alla Costituente.

Ordina per
  • 0

    MANUALE DI DEMOCRAZIA di Andrea Cati

    MANUALE DI DEMOCRAZIA il dibattito femminile alla Costituente su parità, famiglia e lavoro
    Recensione di Andrea Cati

    Alla vigilia dei 150 anni dell’Unità di un’Italia sempre più “fondata sulla polemica”, il libro di Cinzia Maria Rossi “Manuale di democrazia” assomiglia ad un gesto e ...continua

    MANUALE DI DEMOCRAZIA il dibattito femminile alla Costituente su parità, famiglia e lavoro
    Recensione di Andrea Cati

    Alla vigilia dei 150 anni dell’Unità di un’Italia sempre più “fondata sulla polemica”, il libro di Cinzia Maria Rossi “Manuale di democrazia” assomiglia ad un gesto estremo, un’inedita ricomposizione di una storia di lotta e d’amore che, oggi come non mai, risulta il miglior antidoto contro le inutili polemiche e il chiacchiericcio politicante.
    L’autrice versa sulla pagina la storia che tutti sanno ma di cui ben pochi se ne vogliono occupare: la condizione delle donne. A furia di guardare, attraverso gli schermi, i corpi delle donne e le bocche di schiere di intellettuali emettere discorsi sulla condizione attuale delle donne “schedine” o “veline”, va a finire che ci si dimentica della donna di tutti i giorni, della donna che lavora o è precaria, che studia e lavoricchia, che è mamma a tempo pieno o lavora e fa la mamma appena può.
    Cinzia Maria Rossi esegue, con questo libro, un compito che alla vigilia dell’unità d’Italia le fa onore: mettere in luce nelle divisioni politiche (democristiani, comunisti, socialisti) una comune tendenza, tipica dei padri costituenti, affinché la nazione si potesse reggere su una voce unica, su un inno (la Costituzione) cantato da tutti.
    Come fa notare l’autrice la nostra democrazia è ancora giovane, ma ad oggi, soprattutto guardando alla condizione della donna, c’è da chiedersi se il lavoro dei padri costituenti venga onorato dai nostri politici attuali (da tutti gli schieramenti), se il cammino per la parificazione dei diritti delle donne si trova ad un punto di svolta verso il riconoscimento legale e culturale del proprio “doppio lavoro”.
    Un libro, dunque, che ci ricorda l’importanza della storia, del nostro passato e delle radici comuni, nella diversità ideologica di chi ha combattuto per un’Italia migliore, per una democrazia dei diritti e dei doveri e per le pari opportunità tra uomo e donna.

    Biografia dell’autrice.
    Cinzia Maria Rossi, laureata in Scienze Politiche, vincitrice nel 1986 del primo concorso riservato alle donne nella Polizia di Stato, attualmente lavora presso la Questura di Chieti.
    Studiosa dell’emancipazione dei diritti femminili ed esperta di diritto sindacale è presidente dell’Associazione “Il Raggio Verde, educare, istruire, incontrare”, di cui è socia onoraria l’Onle Filomena delli Castelli , donna abruzzese che fece parte della Costituente,Vice Presidente del CIF provinciale di Pescara, Vice segretario Silp Chieti (sindacato di Polizia), componente la commissione pari opportunità del Comune di Pescara.
    Nel 2012 è stata insignita del riconoscimento "L'arcolaio d'aregento" che l'UGL riserva alle donne contraddistintesi in attività che hanno messo in luce l'Abruzzo

    ha scritto il