Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Maria Antonietta

Di

Editore: TEA

3.9
(52)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 373 | Formato: Altri

Isbn-10: 8878185337 | Isbn-13: 9788878185333 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Pandolfi

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Biography , History

Ti piace Maria Antonietta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    È una buona biografia, scritta molto bene, non prolissa, sintetica. Certo, letta dopo tante altre (Zweig, Castelot, Lever, Fraser...) sembra di rileggere un po' sempre le stesse cose, ma in fondo ...continua

    È una buona biografia, scritta molto bene, non prolissa, sintetica. Certo, letta dopo tante altre (Zweig, Castelot, Lever, Fraser...) sembra di rileggere un po' sempre le stesse cose, ma in fondo l'edizione originale è degli anni '80 e quindi penso che il libro vada valutato come biografia molto corretta in lingua anglosassone disponibile in quegli anni. È molto interessante il giudizio dell'autrice su Fersen, in cui il famoso conte non è presentato come l'eroe senza macchia e senza paura: si parla molto della sua amante carnale Eleonor Sullivan - togliendo quell'alone eccessivamente romantico dalla relazione Fersen/Maria Antonietta - e politicamente viene descritto come un disastroso conservatore (i suoi consigli e le sue azioni, anche se con buone intenzioni, non hanno portato grandi risultati). Sicuramente è da avere nella collezione di biografie su Maria Antonietta.

    ha scritto il 

  • 4

    È una buona biografia, scritta molto bene, non prolissa, sintetica. Certo, letta dopo tante altre (Zweig, Castelot, Lever, Fraser...) sembra di rileggere un po' sempre le stesse cose, ma in fondo ...continua

    È una buona biografia, scritta molto bene, non prolissa, sintetica. Certo, letta dopo tante altre (Zweig, Castelot, Lever, Fraser...) sembra di rileggere un po' sempre le stesse cose, ma in fondo l'edizione originale è degli anni '80 e quindi penso che il libro vada valutato come biografia molto corretta in lingua anglosassone disponibile in quegli anni. È molto interessante il giudizio dell'autrice su Fersen, in cui il famoso conte non è presentato come l'eroe senza macchia e senza paura: si parla molto della sua amante carnale Eleonor Sullivan - togliendo quell'alone eccessivamente romantico dalla relazione Fersen/Maria Antonietta - e politicamente viene descritto come un disastroso conservatore (i suoi consigli e le sue azioni, anche se con buone intenzioni, non hanno portato grandi risultati). Sicuramente è da avere nella collezione di biografie su Maria Antonietta.

    ha scritto il