Maria Stuarda

La rivale di Elisabetta I d'Inghilterra

di | Editore: Bompiani
Voto medio di 153
| 23 contributi totali di cui 18 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Il tragico percorso della vita di Maria Stuarda ha origini e radici nella suaascesa incredibilmente rapida alla condizione della massima potenza terrena: asei giorni regina di Scozia, a sei anni fidanzata di uno dei più potentiprincipi d'Europa, a di ...Continua
Angiemela
Ha scritto il 23/09/16
Ho ammirato Elisabetta Tudor, la "regina vergine", fin da quando ancora adolescente mi capitò tra le mani una sua vecchia biografia piuttosto romanzata ma appassionante, e dunque ammetto che finora Mary Stuart (italianizzato in Maria Stuarda) non era...Continua
  • 8 mi piace
  • 1 commento
Camelia
Ha scritto il 25/03/16
Ritratto di due regine, ritratto di due donne.
Restituire ai personaggi storici la loro dimensione umana: ecco il grande merito di Stefan Zweig. Può sembrare banale, ma se c'è qualcosa di veramente sorprendente in questa biografia, è proprio la singolare bravura dell'autore nel ricordarci che die...Continua
  • 12 mi piace
  • 6 commenti
EmilyJane
Ha scritto il 07/02/16
Pesante
Questo libro mi è sembrato lungo il doppio di quel che è! Indubbiamente un grande lavoro a livello storico ma Zweig si ripete spesso e, a volte, è prolisso. La storia di Mary Stuart in sé è molto interessante ma il modo in cui viene raccontata lascia...Continua
  • 2 mi piace
  • 1 commento
RoRo
Ha scritto il 03/01/16
Meglio di un romanzo la vita estrema di questa regina, al confronto sembra sbiadire la figura di Elisabetta.Il libro è bello e scritto bene anche se le considerazioni psicologiche dell'autore mi lasciano un po' perplessa. E il suo spudorato maschilis...Continua
Tumchenmamentumlein
Ha scritto il 20/12/15
Questo libro potrebbe intitolarsi: Le regine e la lotta col libero arbitrio. Maria Stuarda, nome e cognome secondo me inutilmente italianizzato è la biografia schietta, realistica, precisa e appassionante di Stefan Zweig, autore austriaco, affascinan...Continua

Camelia
Ha scritto il Mar 23, 2016, 11:46
Non c'è conoscenza senza una precedente intuizione, non c'è voluttà senza una precedente tensione dei sensi, e un sentimento, per far bruciare la sua fiamma all'infinito, deve essersi già destato e acceso prima.
Camelia
Ha scritto il Mar 16, 2016, 15:03
Una separazione è sempre un crepuscolo, per metà ancora luce e per metà già buio.
Camelia
Ha scritto il Mar 16, 2016, 15:02
Ma la ragione e la politica battono raramente le stesse strade: forse la determinazione drammatica della storia è soltanto un seguito di occasioni mancate.
Camelia
Ha scritto il Mar 16, 2016, 15:02
Solo le nature deboli rinunciano e dimenticano, quelle forti non si piegano e sfidano anche il destino più potente.
Camelia
Ha scritto il Mar 16, 2016, 15:01
Nella politica e nella vita le mezze verità e le menzogne provocano sempre più danni delle decisioni energiche e risolute.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi