Marianna Sirca

Voto medio di 291
| 34 contributi totali di cui 25 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 15/09/17
Incantevole
Tutti belli i romanzi della Deledda che ho letto, ma questo mi è piaciuto di più: lo scavo psicologico, la suspence, la capacità di descrivere i paesaggi fisici e dell'anima raggiungono davvero una vetta difficilmente superabile. Bellissimo il person ...Continua
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 01/05/16
Marianna è bella e ricca ma ha sempre fatto una vita da reclusa. Qualcosa cambia nella sua vita non appena si innamora, ricambiata, di un bandito. Passerà il suo tempo ad aspettare che torni e che si redima. Eppure sia lei che il bandito continuerann ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 21/03/16
“Sono la padrona io, di me stessa.”
Fiumi d’inchiostro sono stati utilizzati per scrivere canzoni, libri, poesie che parlavano di storie d’amore, di passione; la maggior parte delle volte per narrare una storia tormentata, tragica e spesso impossibile, non per descrivere una storia a l ...Continua
  • 5 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 14/01/16
Metafore su metafore
Pare che Deledda fosse con Pirandello tra gli autori che mia nonna preferiva. È morta quasi 20 anni fa, ma mi ha lasciato un po' di libri. Questo è il primo che leggo: drammatico, interessante, pieno di quei valori che oggi non si ricordano più. Mi h ...Continua
  • 3 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 14/07/14
in scambio/vendita

Ha scritto il May 29, 2017, 18:50
Del resto tutti nella vita siamo così, in carcere, a scontare la colpa stessa di esser vivi.
Ha scritto il Mar 24, 2017, 07:36
Un giorno, in quaresima, indossò le sue vesti più belle: tra le falde scarlatte del giubboncino si intravedeva il velluto perlato del corsetto come il chicco della melagrana attraverso la buccia spaccata; i bottoni di filograna d'argento dondolavano ...Continua
Pag. 131
Ha scritto il Mar 24, 2017, 07:34
Camminarono anche tutto il giorno seguente. Dopo il tramonto giunsero verso il litorale, sotto le falde di un monte desolato, nero sul cielo rosso come un cumulo di carboni spenti. Un paesetto con le casupole grigie affondate in certe buche scure sim ...Continua
Pag. 86
Ha scritto il Mar 09, 2017, 15:27
La pioggia scrosciava finalmente, sollevata dal vento come un velo intessuto di fili d'acciaio, e si contorceva e strideva ricadendo con furore sugli alberi e sui cespugli a loro volta convulsi d'angoscia. Nella radura i lecci secolari, presi entro q ...Continua
Pag. 83
Ha scritto il Oct 28, 2013, 22:12
Forse oggi verrà, e d'un tratto il giorno tetro le si apriva davanti come una conchiglia scabra con dentro la perla della speranza.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi