Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Marigold

la bimba dal cuore esultante

Di

Editore: Antonio Vallardi

3.9
(7)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 468 | Formato: Copertina rigida

Data di pubblicazione: 

Illustratore o Matitista: Edvig Collin

Genere: Children

Ti piace Marigold?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In una grande fattoria del Canadà nacque, dopo alcuni mesi dalla morte del padre, questa bimba dagli occhi celesti e dalla chioma bionda, il cui bel nome di "Marigold" scaturì da una discussione sorta fra il numeroso parentado e durata oltre un mese.
Non è una bimba d'eccezione, né d'eccezione sono gli episodi della sua vita lungo la quale l'Autrice ci conduce con mano leggera; la morte della bisnonna, le visite ai parenti, le scappate con le amiche, i convegni segreti con la compagna ideale ed invisibile, i primi contatti con i ragazzi e l'affacciarsi nell'animo della giovinetta dei primi sentimenti affettivi, sono episodi comuni a tutte le sue coetanee. Ma d'eccezione è l'arte della scrittrice la quale da questi episodi ha saputo plasmare una creatura che per la sua squisita sensibilità e per il suo cuore esultante sa farsi voler bene. D'intonazione altamente artistica è pure il commento illustrativo di Edvig Collin.
Ordina per
  • 0

    Il libro é una traduzione del 1940, per cui il linguaggio é piuttosto arcaico. L'autrice é la stessa di Anna dai tetti verdi (piú nota come Anna dai capelli rossi) ma, a parte qualche lieve ...continua

    Il libro é una traduzione del 1940, per cui il linguaggio é piuttosto arcaico. L'autrice é la stessa di Anna dai tetti verdi (piú nota come Anna dai capelli rossi) ma, a parte qualche lieve elemento in comune, Marigold mi é piaciuto molto meno. Manca della poesia dei libri dedicati ad Anna. Capisco perché abbia avuto meno successo.

    ha scritto il 

  • 0

    Questa mattina, non so come o perchè, mi sono ricordata di questo libro, letto quando avevo forse 9 o 10 anni. Non è stato il primo libro che abbia letto, ma è stato il primo a lasciarmi ...continua

    Questa mattina, non so come o perchè, mi sono ricordata di questo libro, letto quando avevo forse 9 o 10 anni. Non è stato il primo libro che abbia letto, ma è stato il primo a lasciarmi consapevolezza di sé. Ho potuto, e ancora non mi era capitato, rendermi conto di come a volte i libri parlino proprio a te, di come siano stati magari per anni ad aspettare che tu lo aprissi per riversarti dentro consolazione. Grazie alla storia di Marygold, smisi di pensare d'essere una bambina strana. Ok strana lo ero, ma almeno non ero più sola.

    ha scritto il