Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Marina

Di

Editore: Mondolibri su licenza Mondadori

3.8
(8423)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 308 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Catalano , Inglese , Polacco , Portoghese , Francese , Tedesco , Chi tradizionale , Olandese , Svedese

Data di pubblicazione: 

Traduttore: Bruno Arpaia

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Marina?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Barcellona, fine degli anni Settanta. Óscar Drai è un giovane studente che trascorre i faticosi anni della sua adolescenza in un cupo collegio della città catalana. Colmo di quella dolorosa energia così tipica dell'età, fatta in parti uguali di sogno e insofferenza, Óscar di tanto in tanto ama allontanarsi non visto dalle soffocanti mura del convitto, per perdersi nel dedalo di vie, ville e palazzi di quartieri che trasudano a ogni angolo storia e mistero. In occasione di una di queste fughe il giovane si lascia rapire da una musica che lo porta fino alle finestre di una casa. All'interno, su un tavolo, un antico grammofono suona un'ammaliante canzone per voce e pianoforte; accanto, un vecchio orologio da taschino dal quadrante scheggiato. Óscar stesso, nel momento in cui sottrae l'oggetto e scappa, è sopraffatto da un gesto che risulta inspiegabile a lui per primo. Qualche giorno dopo però tutto gli apparirà tanto chiaro quanto splendidamente misterioso. Tornando sui suoi passi per restituire il maltolto, infatti, Óscar incontra la giovane Marina e il suo enigmatico padre, il pittore Germán. E niente per lui sarà più come prima. Il suo innato amore per il mistero si intreccerà da quel momento ai segreti inconfessabili del passato di una famiglia e di una Barcellona sempre più amata: segreti che lo spingeranno non solo alla più lunga fuga mai tentata dal detestato collegio, ma anche verso l'irrevocabile fine della sua adolescenza. Scritto prima de L'ombra del vento e Il gioco dell'angelo, romanzi che hanno consacrato Zafón come uno degli scrittori spagnoli più popolari di tutti i tempi, di essi Marina anticipa i grandi temi: gli enigmi del passato, l'amore per la conoscenza, la bellezza gotica e senza tempo di Barcellona.
Ordina per
  • 3

    Un po' grezzo

    Non ho amato l'ombra del vento e non ho amato neppure Marina: ho dato una seconda possibilità a Zafon perché il gotico spagnolo mi affascina molto, ma proprio non mi piace come scrive. La trama non sc ...continua

    Non ho amato l'ombra del vento e non ho amato neppure Marina: ho dato una seconda possibilità a Zafon perché il gotico spagnolo mi affascina molto, ma proprio non mi piace come scrive. La trama non scorre in modo lineare, ci sono troppi spiegoni e i personaggi sono abbastanza stereotipati. Per ora non credo che ci sarà una terza volta.

    ha scritto il 

  • 3

    Un buon libro per ragazzi

    Il Primo libro scritto anche se pubblicato solo a posteriori. Atmosfere gotiche e inquietanti in una Bacellona anni '80, dove un quindicenne cerca di scoprire un mostero legato al passate e un mistero ...continua

    Il Primo libro scritto anche se pubblicato solo a posteriori. Atmosfere gotiche e inquietanti in una Bacellona anni '80, dove un quindicenne cerca di scoprire un mostero legato al passate e un mistero legato al suo presente. Sicuramente il targhet di questo libro sono i giovani e non gli adulti. Letto in quest'ottica è un libro piacevole per passare il tempo. Ci sono diversi clichet della letteratura di genere e un sacco di citazioni (il dottore si chiama Shelley e la figlia di lui Maria, tanto per fare un esempio, e dato che è un libro che parla di creature "ricostruite" l'assonanza è talmente lampante da essere forse irritante per un adulto, ma un ragazzo che la scopre la trova intrigante). Molte scene sono ampiamente cinematografiche, però il libro è stato scritto nel 1999 e può essere che qualche film posteriore abbia preso da lui e non viceversa. E' comunque lampante che Zàfon si è visto un sacco di Tim Burton e conosce tutta la filmografia B movies degli anni 60 però può essere un divertente gioco di rimandi con il lettore. C'è un "buco di trama" nel punto in cui la storia viene svelata, cioè le spiegazioni date non sono proprio chiarissime ma ci si sorvola. In complesso comunque un libro piacevole, come ho detto, da mettere tranquillamente in mano anche a dei ragazzini over 12/13 purchè buoni lettori.

    ha scritto il 

  • 4

    Assolutamente intrigante.

    Zafon non delude mai!
    Avevo letto la scorsa estate 'L'ombra del vento' in una notte e ne ero rimasta totalmente estasiata. Era la prima volta che entravo in contatto con le pagine di questo scrittore ...continua

    Zafon non delude mai!
    Avevo letto la scorsa estate 'L'ombra del vento' in una notte e ne ero rimasta totalmente estasiata. Era la prima volta che entravo in contatto con le pagine di questo scrittore eccezionale. Certo, ne avevo sentito parlare ma, in genere, non mi fido molto dei consigli letterari 'della gente'.
    Con Marina non mi aspettavo di certo un fallimento o un libro che non mi avrebbe presa. Diciamo che sono andata sul sicuro iniziando a leggerlo.
    Ma la cosa che mi ha entusiasmata è stato il fatto che nonostante io mi aspettasi di leggere un romanzo ben scritto e appassionante questo si sia rivelato di più. E non era nei piani. Fare di più era quasi impossibile, e rischioso da certi punti di vista.
    Quando si abitua il lettore ad una narrazione elevata, a delle storie così intrigante e passionali, è difficile fare meglio. E invece per Zafon non è così.
    Questo libro mi è piaciuto davvero tantissimo. L'ho divorato in tre ore e quando ho letto le ultime righe non riuscivo a capacitarmi che fosse già finito. Non mi rendevo conto di aver letto 300 pagine senza staccare gli occhi dal libro. Mi capitano raramente episodi del genere.
    Vorrei recuperare tutti i suoi romanzi. E ve li consiglio vivamente se siete in cerca di qualcosa di bello e coinvolgente.

    ha scritto il 

  • 5

    值得一看

    花了一個半天左右看完這本書,曾讀過該作者的風之影,愛不釋手,但接下來的天使遊戲卻無法讀完,借閱這本書時,也相當緊張,但我認為這是他最平易近人的一本,故事的安排也足夠緊湊,愛情故事加上驚悚探險,更讓我想起科學怪人的情節。

    ha scritto il 

Ordina per