Martin Bauman

di | Editore: Mondadori
Voto medio di 195
| 18 contributi totali di cui 15 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
All'inizio degli anni '80 Martin Bauman, diciannovenne intelligente e ambizioso quanto fragile e insicuro, viene ammesso in un prestigioso college per seguire i corsi di Stanley Flint, il leggendario editor che con una sola parola può creare una fort ...Continua
Becky
Ha scritto il 02/10/17
Ho trovato molto piacevole la scrittura di Leavitt, nonostante la pessima traduzione della mia edizione MondoLibri (piena anche di refusi molto evidenti, ma non le leggeva nessuno le bozze?), e questo mi portava a leggere molte pagine al giorno. La t...Continua
Roberto Cesari Melzi
Ha scritto il 28/09/17

un esercizio di scrittura creativa con tanto di descrizioni e riferimenti da manuale. Non c'è una situazione che non sia clichè

**Stefania**
Ha scritto il 09/01/16

Cosa ho letto? Francamente non lo so; so solo che ho passato ore di noia.
Probabilmente non ho la sensibilità per comprendere una storia sulla vita di uno scrittore omosessuale, ma pazienza, me ne farò una ragione.

Andrea
Ha scritto il 11/04/15

I successi mondani e professionali di un giovane scrittore - alter ego dell'autore - le sue delusioni sentimentali, i suoi tormenti esistenziali e sullo sfondo una New York anni 80.

Alecbaldwin
Ha scritto il 20/06/12
Una fotografia
Il grande libro gay. Ho pensato spesso durante la lettura che avrei voluto leggerlo a vent'anni per evitare di commettere alcuni errori, per non soffrire alcuni inevitabili dolori...ma non è forse quello che la vita ci porta inevitabilmente a provare...Continua

Morgana
Ha scritto il Jun 28, 2008, 21:17
Poichè non mi vedeva, per il momento non era affatto Stanley Flint: era semplicemente l'io al quale tutti noi ci riduciamo nei momenti in cui non abbiamo bisogno di esistere per gli altri.
Morgana
Ha scritto il Jun 28, 2008, 21:16
Infinitamente più importante della prima persona con cui si esce allo scoperto è la prima persona con la quale non c'è bisogno di uscire allo scoperto.
Morgana
Ha scritto il Jun 28, 2008, 21:15
Donald mi guardò dritto negli occhi e disse che, se ritenevo che tutti gli individui disposti a votare per Regan fossero degli stronzi, era meglio che rivedessi la mia opinione su di lui visto che era sua intenzione farlo. Ero sconvolto. "Ma tu sei d...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi