Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Martin Eden

Di

Editore: Bompiani (Tascabili, 69)

4.4
(1787)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 375 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese , Polacco , Olandese , Finlandese

Isbn-10: A000023970 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Gastone Rossi

Disponibile anche come: Paperback , Cofanetto , Altri , Copertina rigida

Genere: Biography , Fiction & Literature , Social Science

Ti piace Martin Eden?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Ascesa e discesa agli inferi per il giovane Martin Eden. La sua volontà di emergere e di diventare un affermato scrittore è prorompente e inarrestabile, nonostante le sue umili origini che gli appaion ...continua

    Ascesa e discesa agli inferi per il giovane Martin Eden. La sua volontà di emergere e di diventare un affermato scrittore è prorompente e inarrestabile, nonostante le sue umili origini che gli appaiono come una gabbia; altrettanto inarrestabile è la caduta, una volta che il successo è arrivato ma a caro prezzo, perché gli ha svelato l'ipocrisia e la falsità del mondo al quale desiderava appartenere. La scrittura di Jack London è tremendamente efficace nel farci partecipi di queste due fasi, soprattutto attraverso l'immaginazione vivida del protagonista.

    ha scritto il 

  • 4

    Martin Eden mostra come l'impegno, la dedizione e la fatica conducono al successo e alla meta desiderata.
    Il protagonista è un giovane marinaio che un giorno entra in contatto con il mondo della borgh ...continua

    Martin Eden mostra come l'impegno, la dedizione e la fatica conducono al successo e alla meta desiderata.
    Il protagonista è un giovane marinaio che un giorno entra in contatto con il mondo della borghesia, mondo che ha sempre ammirato e desiderato da lontano.
    Martin si innamora di Ruth ma la differenza di classe sociale rende il rapporto impossibile, e allora decide di iniziare un percorso di studi per elevarsi al di sopra della sua condizione, e sposare Ruth.
    Nel frattempo i due si fidanzano ma la notizia non viene resa ufficiale, perché la famiglia Morse non è d'accordo e ha sempre cercato di dividere i due giovani.
    Nel frattempo Martin lavora duramente, si impegna e riesce a scrivere vari libri.
    Questo è il mio primo London e mi ha subito catturata. ho apprezzato molto la scrittura scorrevole e coinvolgente che ti fa sentire parte del libro e hai l'impressione di conoscere i personaggi, che comunque non ho apprezzato totalmente; Martin, per esempio, non fa altro che criticare e giudicare tutti.
    Con questo libro London critica la società di quel tempo, capitalista e che riteneva importanti solo le apparenze e i soldi.
    Ho apprezzato molto i versi finali, una degna conclusione.

    ha scritto il 

  • 0

    L'utopia intellettuale

    Vivere per una passione, crederci e comabattere, scoprire che quando il traguardo è raggiunto non ha più importanza nulla se non la natura intrinseca dell'arte stessa, la bellezza di qualcosa che deve ...continua

    Vivere per una passione, crederci e comabattere, scoprire che quando il traguardo è raggiunto non ha più importanza nulla se non la natura intrinseca dell'arte stessa, la bellezza di qualcosa che deve rimanere puro.

    Mi ha toccato profondamente questo primo Jack London che leggo , perchè assomiglio a Martin Eden, perchè non capisco perchè la gente si offende quando dico la verità, perchè quando mi dicono cercati un lavoro io penso: "ma sto già lavorando" Due parti memorabili: la descrizione del lavoro in lavanderia e Ruth che torna da Martin. La morale secondo me: non bisogna sentirsi parte di niente, ma solo delle proprie radici di uomini su questa terra, si devono percorrere strade nuove, ma ritrovare sempre le proprie radici che stanno nella nostra bellezza.
    Ririririririrleggere.

    ha scritto il 

  • 5

    e l'importanza di essere se stessi e di porsi al centro

    uno dei miei primi romanzi di formazione, se non il primo, vista l'età (13 anni o giù di lì).

    ci vorrebbero più esempi del genere in letteratura; altro che Meno Di Zero, altro che Il Giovane Holden. ...continua

    uno dei miei primi romanzi di formazione, se non il primo, vista l'età (13 anni o giù di lì).

    ci vorrebbero più esempi del genere in letteratura; altro che Meno Di Zero, altro che Il Giovane Holden. Jack London ragazzi: avventura ed esplorazione, coraggio e brivido; emozioni da insegnare.

    ha scritto il 

  • 3

    Ho fatto conoscenza, ma non amicizia, con Martin Eden: un personaggio aspro e sgradevole che si è identificato con il superuomo niciano sviluppando un ego ipertrofico in campo filosofico e letterario. ...continua

    Ho fatto conoscenza, ma non amicizia, con Martin Eden: un personaggio aspro e sgradevole che si è identificato con il superuomo niciano sviluppando un ego ipertrofico in campo filosofico e letterario.
    Il primo terzo del romanzo è molto incisivo, una satira arguta del perbenismo; già la seconda fetta scivola nel phamplet spinto e pedante, mentre l'ultima sciupa l'opera intera per il sarcasmo aperto, brutale, ridondante.

    ha scritto il 

  • 5

    Indescrivibile

    Questo libro è indescrivibile, è magnifico, l'introspezione è sublime, la storia è fantastica. E' impossibile non focalizzarsi sul punto di vista del protagonista. Questo libro mi ha commossa, ho gioi ...continua

    Questo libro è indescrivibile, è magnifico, l'introspezione è sublime, la storia è fantastica. E' impossibile non focalizzarsi sul punto di vista del protagonista. Questo libro mi ha commossa, ho gioito, sofferto e pianto con esso e con i personaggi. Uno dei libri più belli in assoluto che abbia mai letto :')

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per