Martin Eden

Voto medio di 2.050
| 354 contributi totali di cui 305 recensioni , 45 citazioni , 0 immagini , 3 note , 1 video
Ha scritto il 22/08/17
La nostra morale e la loro
Nella puntata 'masha e il primo giorno di scuola' alla parete della classe ci sono tanti ritratti appesi. Io ho riconosciuto lev davidovic bronstein trotskij. Lo dico cosí di corsa.
  • 2 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 05/07/17
Non mi e' piaciuto, l'ho trovato troppo descrittivo e a tratti molto lento. Il personaggio di Martin, presuntuoso, non mi ha trasmesso nessuna simpatia. Peccato perche' ero curiosa di conoscere questo autore di cui non avevo mai letto niente.
Ha scritto il 25/06/17
SPOILER ALERT
Mai avere una sola meta nella vita....
Martin Eden ha un solo obiettivo/ideale nella vita; scrivere ed elevarsi socialmente e nell'universo intellettuale. Persegue questo fine con tutto se stesso facendolo diventare una vera ossessione che lo porta sempre più a vivere racchiuso in questa ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 03/05/17
Non saprei.
Non saprei... non sulla qualità (su quella non c'è dubbio). Non saprei... quello che potrei/dovrei pensare riguardo alle tematiche. Sono d'accordo? Non sono d'accordo? Non saprei...È un brano complesso, è una storia complessa. No, non ho detto ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • 5 commenti
Ha scritto il 18/03/17
Ho scritto molte recensioni diverse durante la lettura. Ora che è finita, riesco a dire solo che mi sento tradita da come Jack London ha concluso questo romanzo, epico e bellissimo, che ti gonfia e ti fa volare come un aquilone
  • 19 mi piace
  • 3 commenti

Ha scritto il Dec 10, 2016, 20:29
S'era troppo evoluto; troppi libri aperti li separavano. Aveva fatto un viaggio così lungo nel paese dell'intelligenza, che non riusciva più a trovare la strada del ritorno. Come i suoi compagni d'una volta non potevano comprenderlo e neppure la ... Continua...
Ha scritto il Aug 18, 2016, 18:01
"Tutte le cose di questo mondo si possono smarrire, ma non l'amore. L'amore non può sbagliare strada, a meno che sia un debole che vien meno e incespica per via."
Pag. 261
  • 1 mi piace
Ha scritto il Aug 18, 2016, 17:31
Tutti appartenevano a un gregge, si ammassavano insieme e modellavano la loro vita secondo le opinioni altrui, né riuscivano a essere individui e a vivere veramente la vita...
Pag. 252
Ha scritto il Aug 18, 2016, 17:02
Così pensava Martin e così continuò a pensare finchè non gli venne in mente che la differenza fra tutti quegli avvocati, ufficiali, uomini di affari e cassieri di banca di sua conoscenza e i membri della classe operaia che aveva conosciuto ... Continua...
Pag. 246
Ha scritto il Aug 18, 2016, 16:38
Rimasero, mentre lo splendore del giorno svaniva, a parlare come parlano gli innamorati, meravigliando delle meraviglie dell'amore e del destino che li aveva fatti incontrare in modo così strano e credendo, con fede incrollabile, di amarsi con un ... Continua...
Pag. 184
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Sep 08, 2016, 09:58
813.52
LON 358
Donazione D'Alessandro, Fondo Di Tursi
Ha scritto il Jul 28, 2016, 07:18
813.4
LON 3291
Letterarura Americana
Ha scritto il Mar 19, 2015, 07:32
Che cos'era? Sembrava un faro. Ma no: era nel suo cervello quell'abbagliante luce bianca. Essa brillava sempre più splendida. Seguì un lungo rombo: gli parve di scivolare lungo una china infinita, e in fondo in fondo sprofondò nel buio. Solo ... Continua...

Ha scritto il Jan 04, 2017, 16:50
Martin Eden
Autore: Bobo Rondelli
tratto da "Disperati intellettuali ubriaconi" (2002)
Al piano Stefano Bollani

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi