Marvel Comics

Una storia di eroi e supereroi

Di

Editore: Panini Comics - Marvel Italia

4.2
(61)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 586 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: 8863048592 | Isbn-13: 9788863048599 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Aurelio Pasini

Disponibile anche come: eBook

Genere: Biografia , Fumetti & Graphic Novels , Non-narrativa

Ti piace Marvel Comics?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nel giro di mezzo secolo, l’Universo Marvel è diventato il più grande affresco narrativo della storia, finendo per rappresentare una moderna mitologia per milioni di lettori. Basata su più di cento interviste con dipendenti e collaboratori vecchi e nuovi, questa storia non autorizzata di Sean Howe racconta una vicenda fatta di persone dall’immaginazione sconfinata: amicizie, tradimenti e… fumetti!
Ordina per
  • 2

    Noioso e sacrificabile

    Libro mollato al 30% .
    Mi aspettavo una affascinante biografia della casa editrice di cui leggo i fumetti da decenni.
    E' invece di scivere dei personaggi si raccontanto le vicende degli uomini che ruo ...continua

    Libro mollato al 30% .
    Mi aspettavo una affascinante biografia della casa editrice di cui leggo i fumetti da decenni.
    E' invece di scivere dei personaggi si raccontanto le vicende degli uomini che ruotano intorno alla casa editrice. Il problema è che cosi' diventa una sequela di nomi e vicende, spesso alla soglia del pettegolezzo, di cui a me, modesto lettore, frega assai poco.
    Meglio impiegare il tempo per leggere qualche bel fumetto...

    ha scritto il 

  • 4

    la Creatività da sola non basta, mai.

    Non sono mai stato un fan dei Super Eroi, ma le storie delle organizzazioni complesse di uomini talentuosi mi affascinano. Siano i cosmonauti, i soldati, gli avventurieri coloniali, e perché no gli ar ...continua

    Non sono mai stato un fan dei Super Eroi, ma le storie delle organizzazioni complesse di uomini talentuosi mi affascinano. Siano i cosmonauti, i soldati, gli avventurieri coloniali, e perché no gli artisti, dalle rock band ai disegnatori.

    In sostanza anche qui se non hai le palle lascia stare, manda i disegni ai tuoi cugini, non ci perderai il fegato.
    Lettura consigliata --> Kavalier and Clay di M. Chabon
    .

    ha scritto il 

  • 4

    Un lavoro di ricerca lungo ed impegnativo, che l'Autore sicuramente appassionato è riuscito a condensare in un'opera interessante e ricca di dettagli anche sulle altre realtà che si occupavano di fume ...continua

    Un lavoro di ricerca lungo ed impegnativo, che l'Autore sicuramente appassionato è riuscito a condensare in un'opera interessante e ricca di dettagli anche sulle altre realtà che si occupavano di fumetti.
    Non posso dire di averlo letto di un fiato, ma l'ho letto molto volentieri, capendo finalmente il perché di alcune scelte fatte sulle serie che leggevo da ragazzo.
    Il libro cede un po' nel finale, con alcune frettolose considerazioni, sulle quali non posso trovarmi d'accordo, relative ad un rinnovato splendore della Marvel Comics che sinceramente io non riesco a vedere e che non trovo compatibile con la chiave di lettura data dall'Autore stesso nel ripercorrere la storia dall'inizio degli anni '60 a poco tempo fa. In quanto ho letto traspare una rete di interessi economici che soffoca la creatività di autori e disegnatori. I quali, nonostante tutto, riescono ancora talvolta a sfornare qualcosa di positivo.
    In conclusione, è sicuramente per appassionati, ma risulta comunque coerente e scritto con buon stile.

    ha scritto il 

  • 4

    Molto interessante solo se si è appassionati di comics made in USA; la oprima parte è la migliore, dagli anni 70 in poi la storia è raccontata in maniera meno affascinante ma resta comunque una lettur ...continua

    Molto interessante solo se si è appassionati di comics made in USA; la oprima parte è la migliore, dagli anni 70 in poi la storia è raccontata in maniera meno affascinante ma resta comunque una lettura consigliata.

    ha scritto il 

  • 4

    La vera storia della Marvel Comics e del processo creativo alla base della nascita dei suoi personaggi e delle sue storie più famose. Per scoprire (se ce ne fosse stato bisogno) che la creatività è se ...continua

    La vera storia della Marvel Comics e del processo creativo alla base della nascita dei suoi personaggi e delle sue storie più famose. Per scoprire (se ce ne fosse stato bisogno) che la creatività è sempre stata subordinata alla volgia di far più soldi possibili coi fumetti, col risultato che tante storie sono nate dopo ricerche di mercato (financo del titolo, vedi la saga Secret Wars dopo che uno studio a campione aveva dimostrato che le parole "secret" e "war" risultavano di maggior appealing per i ragazzini!) e dopo revisioni anche drastiche imposte non dai creativi ma dalla proprietà (e quante ne sono cambiate in 75 anni di vita della casa editrice!) che aveva paura che certi finali, cetre situazioni rischiassero di non incontrare i gusti del pubblico (col risultato, specie negli anni 90, di portare a sfornare storie così brutte che la Marvel fallì, ricomprata dalla Walt Disney Company, ma quella è un'altra storia ...).
    Insomma, per gli appassionati di fumetti, un must; per tutti gli altri, forse interessante ma probabilmente non a sufficienza per giustificare la lettura (inutile dire che io appartengo alla prima categoria).

    ha scritto il 

  • 5

    Un'ottima biografia della Marvel, da Adamo ed Eva ai giorni nostri, tra crescita, calo, boom, bancarotta e riesplosione definitiva.

    Una storia che è piena di gloria ma anche di rancore tra i vari pers ...continua

    Un'ottima biografia della Marvel, da Adamo ed Eva ai giorni nostri, tra crescita, calo, boom, bancarotta e riesplosione definitiva.

    Una storia che è piena di gloria ma anche di rancore tra i vari personaggi. Personalmente sono portato a stimare entrambi, Stan Lee e Jack Kirby, ma do ragione a quest'ultimo: è comunque almeno il cocreatore di un botto di personaggi ma secondo me non gli è mai stato riconosciuto abbastanza merito. Soprattutto adesso che, ahilui, è morto da anni e i ggiòvani d'oggi non l'hanno mai sentito nominare.

    ha scritto il 

  • 5

    Crudo, ma splendido

    La Marvel al microscopio ma soprattutto al pubblico ludibrio.
    Spoglia degli aspetti emozionali che i suoi fumetti sanno dare e verace nelle sue vicessitudini da leader del fumetto in poco tempo e con ...continua

    La Marvel al microscopio ma soprattutto al pubblico ludibrio.
    Spoglia degli aspetti emozionali che i suoi fumetti sanno dare e verace nelle sue vicessitudini da leader del fumetto in poco tempo e con un'escalation impressionante.

    In un volume solo tanti "dietro le quinte" inimmaginabili dai comuni fan.
    Niente peli sulla lingua, quindi. Ma con la conferma che in mezzo a chi munge la macchina da soldi che ci sta dietro, la passione di tanti nel tempo ha contribuito ai sogni di tutti.

    Nella mia lettura ci vedo il succo della vita di artisti (perchè i fumettisti, come gli sceneggiatori d'altronde, sono da ritenersi a tutti gli effetti artisti) di altro genere e di altri tempi.
    Gente che campava d'arte ma che venivano foraggiati da chi di arte ne capiva il giusto.

    ha scritto il