Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Mary Poppins

By P. L. Travers

(44)

| Others | 9788845222337

Like Mary Poppins ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

103 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Credo di essere tra le poche persone al mondo che non hanno mai visto il film Disney per intero (complice l'avversione che nutrivo da piccola per i film dall'aspetto "antico" xD) e forse questo mi ha consentito di apprezzare di più il romanzo, che in ...(continue)

    Credo di essere tra le poche persone al mondo che non hanno mai visto il film Disney per intero (complice l'avversione che nutrivo da piccola per i film dall'aspetto "antico" xD) e forse questo mi ha consentito di apprezzare di più il romanzo, che intuisco essere molto diverso dalla controparte disneyana. Mary Poppins è terribilmente spocchiosa e vanitosa, e il libro non ha neppure una trama vera e propria, ma è costituito dalla semplice unione di vari episodi aventi per protagonista l'eccentrica governante e i due bambini a lei affidati (ma perchè tradurre Michael e Jane in Michele e Giovanna??A quel punto ci voleva anche "Maria" Poppins! xD).
    Ho adorato l'aura di magia che si respira in tutta la storia, ma direi che l'episodio della mucca danzante e quello dei gemelli sono i più carini. Consigliato anche e soprattutto ai "grandi"!

    Is this helpful?

    Angiemela said on Jul 28, 2014 | 4 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Questa Mary Poppins mi ha deluso nn ha niente a che fare con quella simpatica della Walt Disney mi aspettavo altro!

    Is this helpful?

    Silviacecconi74 said on Jul 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non capisco perché tante persone commentano che non si aspettavano una Mary Poppins così "acida" e scorbutica! Secondo me il carattere dell'istitutrice è l'unica cosa che libro e film hanno in comune: anche nel film, Mary Poppins è piuttosto severa, ...(continue)

    Non capisco perché tante persone commentano che non si aspettavano una Mary Poppins così "acida" e scorbutica! Secondo me il carattere dell'istitutrice è l'unica cosa che libro e film hanno in comune: anche nel film, Mary Poppins è piuttosto severa, mentre lo spazzacamino è più dolce e permissivo;non per questo il personaggio del libro non sa farsi amare, dai bambini che accudisce e dai lettori: il ruolo assunto nella famiglia Banks le impone un comportamento sostenuto, ma non privo di magia e dolcezza, anche se velata!

    Is this helpful?

    federica said on Jul 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mary Poppins di Pamela Lyndon Travers è una bambinaia dalla natura misteriosa e dal comportamento ambiguo che usa modi spicci e secchi per non dire rudi con i bambini, ma intorno a cui gravita uno strano mondo intriso di una vaga magia (parola ...(continue)

    Mary Poppins di Pamela Lyndon Travers è una bambinaia dalla natura misteriosa e dal comportamento ambiguo che usa modi spicci e secchi per non dire rudi con i bambini, ma intorno a cui gravita uno strano mondo intriso di una vaga magia (parola mai usata nel libro) che si manifesta nella normalità quotidiana. Mary Poppins di Walt Disney è una bambinaia dalla natura fatata e dal comportamento adorabile che sa farsi amare e rispettare dai bambini, intorno a cui crea una realtà parallela imbevuta di una traboccante magia (parola mai usata nel film) che si manifesta nella normalità quotidiana.

    Nonostante il libro sia precedente di trent’anni alla sua versione cinematografica, quest’ultima ha avuto una penetrazione nella cultura pop mondiale così vasta e profonda da imporre necessariamente il confronto con il testo da cui è tratta; e infatti, la postfazione che non cita il film della Disney appare totalmente superflua, a parte per le poche righe in cui ricorda che al tempo le bambinaie erano effettivamente più delle insegnanti severe che delle tate amorevoli (e questo l’avevano già raccontato ampiamente le Brontë). Senza il film, il libro della Travers appare come una raccolta di brevi novelle a tema fantastico totalmente slegate fra loro e tenute insieme solo dal primo e ultimo capitolo in cui la tata arriva e se ne va. La scrittura è estremamente didascalica e per la prima metà invita a non continuare nella lettura: il fatto che il pubblico di riferimento sia molto giovane non giustifica certi passaggi in cui la Travers si fa parafrasi & commento da sola, veramente insostenibili. Nella seconda metà si prende confidenza con la struttura del libro e, soprattutto, si trovano concentrati la maggior parte degli episodi non scelti dagli sceneggiatori del film, che hanno selezionato dal mucchio quelli più funzionali alla loro trama, li hanno migliorati, resi più ricchi e poi inseriti in un contesto omogeneo incentrato sulla vicenda umana di George Banks, vicenda umana che è totalmente assente nel libro. Il che è estremamente singolare, perché paradossalmente gli episodi scartati sono proprio i più belli: in particolare quelli sul linguaggio dei gemelli, sul pan pepato e sulle compere natalizie sono momenti estremamente inventivi, fiabeschi e delicati che brillano di luce propria e valgono da soli la lettura del libro. Il film, dalla sua, ha una analisi psicologica dei personaggi e delle loro dinamiche familiari che è straordinaria e che il film Saving Mr. Banks rivela in tutta la sua profondità; è interessante notare che tutta l’analisi sul padre, per esempio, è assente nel libro in cui il personaggio pronuncia giusto un paio di battute umoristiche. In definitiva, più che stabilire una gerarchia fra il libro e il film, così diversi, vale la pena affiancarli: il primo deficita di scrittura, ma è ricco di idee; il secondo si prende tantissime libertà, ma riesce a imbastire una storia assai convincente. A ognuno il suo.

    Is this helpful?

    panapp said on Jul 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Sabía muy bien que Mary Poppins nunca perdía el tiempo mostrándose amable"

    La Mary Poppins original adolece de una personalidad mucho más difícil (egocéntrica, desagradable e impertinente) que la de la versión Disney (la más conocida por el populacho), y de unas historias demasiado fantasiosas e infantiles (el zoo) que, al ...(continue)

    La Mary Poppins original adolece de una personalidad mucho más difícil (egocéntrica, desagradable e impertinente) que la de la versión Disney (la más conocida por el populacho), y de unas historias demasiado fantasiosas e infantiles (el zoo) que, al igual que sus secundarios, parecen poco desarrolladas como para conseguir una propuesta redonda a la altura de la que se presentó en cines.

    Is this helpful?

    Juanfra Gallego said on Jul 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questa lettura è stata ispirata dalla visione di 'Saving Mr. Banks', il film che racconta di come Walt Disney abbia ottenuto i diritti per la realizzazione del film 'Mary Poppins'.
    Mi sono fermata al primo libro della serie dedicata alla magica tata ...(continue)

    Questa lettura è stata ispirata dalla visione di 'Saving Mr. Banks', il film che racconta di come Walt Disney abbia ottenuto i diritti per la realizzazione del film 'Mary Poppins'.
    Mi sono fermata al primo libro della serie dedicata alla magica tata e dopo averlo letto ho subito voluto rivedere il film (del quale avevo un ricordo troppo vago) per rintracciarne le differenze e devo ammettere che ce ne sono tante.

    Consiglio a tutti di fare lo stesso: concedetevi qualche ora di pausa dalla realtà per immergervi nell'atmosfera magica del libro e della sua versione cinematografica!

    Is this helpful?

    Fairies Wear Boots... said on May 8, 2014 | 2 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book