Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Master I Margarita

(Russian Version)

By Mikhail Bulgakov

(12)

| Hardcover | 9785768403171

Like Master I Margarita ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Mikhail Bulgakov's devastating satire of Soviet life was written during the darkest period of Stalin's regime. Combining two distinct yet interwoven parts-one set in ancient Jerusalem, one in contemporary Moscow-the novel veers from moods of wild th Continue

Mikhail Bulgakov's devastating satire of Soviet life was written during the darkest period of Stalin's regime. Combining two distinct yet interwoven parts-one set in ancient Jerusalem, one in contemporary Moscow-the novel veers from moods of wild theatricality with violent storms, vampire attacks, and a Satanic ball; to such somber scenes as the meeting of Pilate and Yeshua, and the murder of Judas in the moonlit garden of Gethsemane; to the substanceless, circus-like reality of Moscow. Its central characters, Woland (Satan) and his retinue-including the vodka-drinking, black cat, Behemoth; the poet, Ivan Homeless; Pontius Pilate; and a writer known only as The Master, and his passionate companion, Margarita-exist in a world that blends fantasy and chilling realism, an artful collage of grostesqueries, dark comedy, and timeless ethical questions.

Although completed in 1940, The Master and Margarita was not published in Moscow until 1966, when the first part appeared in the magazine Moskva. It was an immediate and enduring success: Audiences responded with great enthusiasm to its expression of artistic and spiritual freedom. This new translation has been created from the complete and unabridged Russian texts.

1809 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    "Ecco, uomo, questo è un libro".
    Così sarebbe apparsa quest'opera nella realtà de-evangelizzata di Pilato, nella realtà sognata di una Mosca impossibile, sulla faccia della terra sotto ogni latitudine e tempo.

    L'opera di Bulgakov contiene tutti gli ...(continue)

    "Ecco, uomo, questo è un libro".
    Così sarebbe apparsa quest'opera nella realtà de-evangelizzata di Pilato, nella realtà sognata di una Mosca impossibile, sulla faccia della terra sotto ogni latitudine e tempo.

    L'opera di Bulgakov contiene tutti gli ingredienti giusti.
    Ironia, profondità, dimensione storica, critica sociale, fantasia.
    Fantasia, molta fantasia.
    Che mentre scorrono le pagine, chissà, per qualcuno potrebbe chiamarsi "capacità di percepire un po' più in là".

    Ecco, un po' più in là.

    Is this helpful?

    Baltic Man said on Sep 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "i manoscritti non bruciano"

    <Lei non è Dostoevskij> disse la donna, disorientata.
    <Beh, chi lo sa> ribatté Korov'ev.
    <Dostoevskij è morto> disse la donna, ma non troppo convinta.
    <Protesto!> esclamò indignato Behemot <Dostoevskij è immortale!>.
    < ...(continue)

    <Lei non è Dostoevskij> disse la donna, disorientata.
    <Beh, chi lo sa> ribatté Korov'ev.
    <Dostoevskij è morto> disse la donna, ma non troppo convinta.
    <Protesto!> esclamò indignato Behemot <Dostoevskij è immortale!>.
    <Le vostre tessere, signori.>

    L'idea dell'arrivo di Satana in città mi è sembrata molto interessante, la prima parte del libro ha dei dialoghi davvero belli e l'ironia di fondo merita.
    Peccato che il tutto sia un tantino ingarbugliato e ad un certo punto (non so dire con esattezza da quando) ho cominciato ad annoiarmi. Così così.

    Is this helpful?

    LelaCosini said on Sep 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non c'è sintonia, non riesco a superare l'ostacolo iniziale?Forse, ma non insisto....

    Is this helpful?

    Gabrilù said on Aug 31, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    La trama è davvero accattivante e particolare: Satana arriva a Mosca con tutto il suo entourage. Da subito succedono molte cose strane, guarda caso a chi entra in contatto con Woland (il divolo) o qualcuno dei suoi collaboratori. Il manicomio inspieg ...(continue)

    La trama è davvero accattivante e particolare: Satana arriva a Mosca con tutto il suo entourage. Da subito succedono molte cose strane, guarda caso a chi entra in contatto con Woland (il divolo) o qualcuno dei suoi collaboratori. Il manicomio inspiegabilmente comincia ad affollarsi e le persone si comportano in modo strano. Grazie ad un'anticipazione che l'autore stesso fa nelle prime pagine del romanzo, quando la polizia si convincerà a diramare un comunicato e un identikit per la cattura di questi personaggi, sarà troppo tardi.
    Le vicende narrate sono molte: il Varietè e i suoi spettacoli, l'appartamento numero 50 e i suoi abitanti, il manicomio e, qua e là nel romanzo, la storia di Ponzio Pilato.
    Contrariamente a quanto il titolo possa far dedurre, il Maestro e Margherita arriveranno tardi, ovvero nella seconda parte del libro.
    Il romanzo indubbiamente è intenso e necessita di una lettura attenta; la trama, a tratti forse un po' lenta (il che mi trattiene dal dare 5 stelline), suscita la curiosità del lettore che vorrà costantemente vedere le evoluzioni di questa banda di matti!
    Mi sento di consigliarne la lettura, ricordando che è pur sempre un classico e non un best-seller; se cercate, dunque, una lettura da "ombrellone" forse non sarà adatto!

    Is this helpful?

    Moniquebbbaaa said on Aug 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Semplicemente meraviglioso

    Non si dovrebbe dire, perché a chiunque lo si dica, piacerà di meno: ma è un libro meraviglioso davvero, di una bellezza unica, allegro, solare, e scritto poi in un momento drammatico nella vita di Bulgakov. Non si può non leggerlo, si perde tantissi ...(continue)

    Non si dovrebbe dire, perché a chiunque lo si dica, piacerà di meno: ma è un libro meraviglioso davvero, di una bellezza unica, allegro, solare, e scritto poi in un momento drammatico nella vita di Bulgakov. Non si può non leggerlo, si perde tantissimo.

    Is this helpful?

    Paolopoi said on Aug 25, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book