Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Mastermind

Di

Editore: TEA

3.8
(347)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 321 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese

Isbn-10: 8850204299 | Isbn-13: 9788850204298 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Cerutti Pini D.

Disponibile anche come: Copertina rigida , Tascabile economico , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Mastermind?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Per un serial killer, una delle cose più importanti è dimostrare di esseremigliore. Migliore delle sue vittime e soprattutto migliore della polizia chegli dà la caccia. A questo riguardo, il Mastermind non ha dubbi: lui è ilmigliore, perché non deve neppure compiere i delitti; gli basta manipolarepsicologicamente gli uomini e le donne che ricevono da lui prima l'incarico dirapinare banche e poi di uccidere barbaramente sia gli ostaggi sia i lorocari. L'FBI si rivolge all'unica persona in grado di fermare l'orribiledisegno criminale di Mastermind: il poliziotto-psichiatra Alex Cross. Ma nonsa che Cross sta vivendo un momento difficile come non mai: tormentato dadolorosi problemi familiari, medita addirittura di abbandonare il lavoro.
Ordina per
  • 3

    Non eccezionale, ma carino...

    "Lui era molto, molto preciso. Valutava ogni aspetto col massimo scrupolo. Conosceva ogni minimo risvolto della situazione [...] Aveva in testa un'idea e aveva elaborato un piano rifinito fin nei minimi dettagli."


    Un alternarsi tra la vita privata, le questioni sentimentali e ...continua

    "Lui era molto, molto preciso. Valutava ogni aspetto col massimo scrupolo. Conosceva ogni minimo risvolto della situazione [...] Aveva in testa un'idea e aveva elaborato un piano rifinito fin nei minimi dettagli."

    Un alternarsi tra la vita privata, le questioni sentimentali e familiari del detective Cross, ed il continuo compiersi dei complessi e cervellotici piani del Mastermind, la "Mente Superiore" che, a suo piacimento, dirige gli eventi e tutti i personaggi coinvolti, come un perfetto burattinaio.
    Una trama che ti spinge a porti delle domande, a chiederti il perché di una certa azione, il perché di un certo avvenimento, o quali siano i progetti del serial killer. Interrogativi che, giustamente, vengono poi risolti via via col proseguire della storia.
    Sarà perché io abbia dei gusti un po' più particolari, o preferisca libri con trame più originali, o semplicemente perché leggendolo abbia avuto una sorta di déjà vu, ma questo libro non mi ha colpito più di tanto, e a tratti l'ho trovato un po' troppo scontato ....parere mio.
    Semplice, niente di che.

    ha scritto il 

  • 3

    Secondo me non ai livelli di altri libri di Patterson

    Il primo libro della serie di Alex Cross che non mi convince del tutto... schema di azione abbastanza rigido del cattivo di turno che però resta sempre nell'ombra e muove senza difficoltà le sue pedine.. anche le vicende di Alex non mi hanno preso come le altre volte! Aggiungiamo la morte della " ...continua

    Il primo libro della serie di Alex Cross che non mi convince del tutto... schema di azione abbastanza rigido del cattivo di turno che però resta sempre nell'ombra e muove senza difficoltà le sue pedine.. anche le vicende di Alex non mi hanno preso come le altre volte! Aggiungiamo la morte della "bella" di turno e il colpevole che si scopre a due righe dalla fine e il voto è quello che è.

    ha scritto il 

  • 3

    Romanzo che promette molto ma non riesce a fare il passo di qualità per essere ricordato tra gli eletti. Il cattivo di turno che calcola tutto a mio parere non è molto credibile così come viene descritto ma il personaggio più deludente è proprio il protagonista. Più che essere lui ad arrivare all ...continua

    Romanzo che promette molto ma non riesce a fare il passo di qualità per essere ricordato tra gli eletti. Il cattivo di turno che calcola tutto a mio parere non è molto credibile così come viene descritto ma il personaggio più deludente è proprio il protagonista. Più che essere lui ad arrivare alle concluisioni, ad aiutarlo sono solo gli eventi. Da leggere ma non indispensabile nella propria libreria.

    ha scritto il