Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Masters of Doom

Ovvero come due ragazzi hanno creato un impero e trasformato la cultura pop

Di

Editore: Multiplayer.it

4.3
(88)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 292 | Formato: Altri

Isbn-10: 8889164190 | Isbn-13: 9788889164198 | Data di pubblicazione: 

Genere: Computer & Technology , Entertainment , Games

Ti piace Masters of Doom?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La vera storia dei Lennon e McCartney del videogioco: John Carmack e JohnRomero, creatori dei più popolari e venduti franchise della storia deivideogiochi, Doom and Quake. Questo volume racconta la più grande storiadell'industria videoludica, portando i lettori all'interno dell'incredibileavventura di due imprenditori ribelli che sono stati in grado di dare la formaa una generazione. Il libro mostra come i due hanno incanalato la loro furiae immaginazione in prodotti che hanno esercitato una notevole influenza sullanostra cultura, da MTV a Internet, passando per Columbine. Una storia diamicizia e tradimenti, commercio e arte, un racconto di cosa vuol direessere giovani, ambiziosi e terribilmente creativi.
Ordina per
  • 4

    per appassionati della storia dei VG o un saggio su certa gioventù americana che ha spopolato nei primi '90

    MASTERS OF DOOM di David Kusher: E' la storia dei due John più famosi del mondo videoludico, john Romero e John Carmack i due bimbi prodigio che dimostrarono come i PC potevano essere macchine da gioco eccellenti. In tempi in cui mentre ogni casa aveva almeno una console e ogni BAR almeno un cabi ...continua

    MASTERS OF DOOM di David Kusher: E' la storia dei due John più famosi del mondo videoludico, john Romero e John Carmack i due bimbi prodigio che dimostrarono come i PC potevano essere macchine da gioco eccellenti. In tempi in cui mentre ogni casa aveva almeno una console e ogni BAR almeno un cabinato, i computer erano solo lusso o considerati roba da smanettoni e passatempo di serie B, l'ingegno e la tenacia di questi ragazzi sconvolse per sempre il panorama dei Videogiochi PC. La biografia parte dalla loro infanzia,passando per il loro incontro seguendoli nel loro cammino verso il sogno americano digitale che li ha resi milionari giungendo al momento in cui come tutti i grandi hanno cominciato a divergere e separarsi. Se oggi giocate quello che giocate lo dovete anche a loro e al loro DOOM uno dei più grandi fenomeni di costume del mondo dell'intrattenimento e vero e proprio spartiacque tra quello che era un passatempo per pochi appassionati e quello che poi è diventato fenomeno di massa, ossia, i videogiochi. I più esperti in materia di produzione di videogiochi apprezzeranno i riferimenti e gli aneddoti il tutto spiegato in linguaggio semplice che soddisferà anche solo gli appassionati curiosi.

    ha scritto il 

  • 4

    To win the game, you must kill me, John Romero!

    Un libro che ogni informatico e/o appassionato di videogiochi dovrebbe leggere. E comunque apprezzabile anche per chi di questi due mondi sa poco o nulla.


    La passione dei due padri pellegrini dell'industria dei videogames verso i giochi e verso l'informatica, nonché il loro spirito imprend ...continua

    Un libro che ogni informatico e/o appassionato di videogiochi dovrebbe leggere. E comunque apprezzabile anche per chi di questi due mondi sa poco o nulla.

    La passione dei due padri pellegrini dell'industria dei videogames verso i giochi e verso l'informatica, nonché il loro spirito imprenditoriale (molto americano), li rende un modello da seguire in qualsiasi ambito, non necessariamente legato ai computer o ai videogiochi.

    ha scritto il 

  • 4

    Interessante quanto mal tradotto, il libro narra in modo coinvolto l'evoluzione dei videogame e dell'hardware necessario per supportarli in parallelo con la nascita, l'ascesa e le cadute (di stile e finanziare) di John Romero e John Carmack, fondatori della ID (Wolf-3D, Doom, Quake, etc.). ...continua


    <

    Interessante quanto mal tradotto, il libro narra in modo coinvolto l'evoluzione dei videogame e dell'hardware necessario per supportarli in parallelo con la nascita, l'ascesa e le cadute (di stile e finanziare) di John Romero e John Carmack, fondatori della ID (Wolf-3D, Doom, Quake, etc.).

    Quasi passa in secondo piano il costruttivo messaggio che per diventare ricchi si deve pensare ai propri colleghi come ad esseri assolutamente sacrificabili. Nel caso, digitate IDDQD.

    ha scritto il 

  • 4

    Per i malati dell'intrattenimento virtuale

    Un libro tutto dedicato ai veri appassionati di Videogames. Mica per altro:lo stile è fluido e avvincente e la lettura piacevole, ma chi non si trova addentro alla misteriosa e quasi settaria comunity dei Videogiocatori (presso cui il presente volume è un must imprescindibile), a stento riesce a ...continua

    Un libro tutto dedicato ai veri appassionati di Videogames. Mica per altro:lo stile è fluido e avvincente e la lettura piacevole, ma chi non si trova addentro alla misteriosa e quasi settaria comunity dei Videogiocatori (presso cui il presente volume è un must imprescindibile), a stento riesce a capire di cosa si sta' parlando. La storia di "Doom" il primo "sparatutto" nell'era moderna dei Videogiochi, già passato alla leggenda, ovvero la storia travolgente dei fondatori della "id Software", due genii perversi capaci di rivoluzionare il concetto stesso dell'intrattenimento sullo schermo, e di diventare miliardari, naturalmente, sulla soglia dei 20 anni, come spesso è capitato ai grandi del mondo dei Computer.

    ha scritto il 

  • 4

    Per tutti quelli che non credevano ai propri occhi...

    ... quando hanno giocato per la prima volta a Doom. Per quelli che hanno giocato in deathmatch fino alle 6 del mattino, tra birra, patatine e mouse scagliati sul muro. Per quelli che almeno una volta hanno cercato di far ruotare un cubo in wireframe sullo schermo di un pc. Che hanno ricostruito l ...continua

    ... quando hanno giocato per la prima volta a Doom. Per quelli che hanno giocato in deathmatch fino alle 6 del mattino, tra birra, patatine e mouse scagliati sul muro. Per quelli che almeno una volta hanno cercato di far ruotare un cubo in wireframe sullo schermo di un pc. Che hanno ricostruito la propria camera in 3D con l'editor di uno sparatutto in prima persona. Che hanno comperato il tappetino a micropiramidi, così il mouse era più preciso. Che odiano il joypad, si combatte solo mouse e tastiera.
    Ecco, questo libro è per loro.

    ha scritto il 

  • 5

    Grande storia

    Una storia davvero affascinante, narrata con passione ed entusiasmo. E' un libro illuminante per certi aspetti e che, in qualche modo, rivaluta l'idea che, col duro lavoro, la determinazione e tanto talento, si può arrivare davvero in alto.
    Dopo aver trascorso ore a giocare con i titoli di C ...continua

    Una storia davvero affascinante, narrata con passione ed entusiasmo. E' un libro illuminante per certi aspetti e che, in qualche modo, rivaluta l'idea che, col duro lavoro, la determinazione e tanto talento, si può arrivare davvero in alto.
    Dopo aver trascorso ore a giocare con i titoli di Carmack e Romero, è bello poter capire quali sono stati i retroscena, le avventure e le decisioni che hanno portato alla realizzazione di alcuni dei giochi più venduti e acclamati della storia dei videogames. Consigliatissimo agli appassionati.

    ha scritto il 

  • 5

    Illuminante per chi vuole prendere la strada del game design o, semplicemente, dei videogiocatori

    Un romanzo, un racconto, un diario, un archivio, un mix di gioco-stress-vita privata e lavoro.
    Un punto di vista diverso, o meglio due punti di vista, quello dei Due John, raccontati da un terzo punto di vista, quello di giocatore (Kushner David).

    Una storia da rileggere anche al cont ...continua

    Un romanzo, un racconto, un diario, un archivio, un mix di gioco-stress-vita privata e lavoro.
    Un punto di vista diverso, o meglio due punti di vista, quello dei Due John, raccontati da un terzo punto di vista, quello di giocatore (Kushner David).

    Una storia da rileggere anche al contrario

    ha scritto il 

  • 5

    Bello, bello, bello, un libro straordinario se amate i videogiochi e il loro mondo, poi conoscere la storia di due geni come carmack e romero è estremamente appagante, è l'unico libro che ho riletto più volte.
    Per quanto parli di un qualcosa di marginale è riuscito a cambiare il mio caratter ...continua

    Bello, bello, bello, un libro straordinario se amate i videogiochi e il loro mondo, poi conoscere la storia di due geni come carmack e romero è estremamente appagante, è l'unico libro che ho riletto più volte.
    Per quanto parli di un qualcosa di marginale è riuscito a cambiare il mio carattere prendendo d'esempio quello di romero.
    Leggetelo e non ve ne pentirete.

    ha scritto il