Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Mastodon

By Nox A.M. Ruit

(37)

| Paperback | 9788879051934

Like Mastodon ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Proprio quando l'impero è sull'orlo del baratro, giunge un prodigio a segnare per sempre il destino di Roma: i dodici dèi dell'Olimpo tornano a camminare fra gli uomini e si manifestano attraverso l'imperatore Adriano Severo, il primo rivelato, cioè Continue

Proprio quando l'impero è sull'orlo del baratro, giunge un prodigio a segnare per sempre il destino di Roma: i dodici dèi dell'Olimpo tornano a camminare fra gli uomini e si manifestano attraverso l'imperatore Adriano Severo, il primo rivelato, cioè un mortale toccato dagli dèi. Adriano Severo rifonda l'impero e crea il Collegio della Rivelazione, che con gli anni diventerà l'organizzazione religiosa dominante, i cui membri, chiamati consacrati, possono invocare a comando il tocco degli dèi, acquisendo grandi poteri per la gloria di Roma. Cento anni dopo, Branwen di Caledonia, un consacrato di Apollo disprezzato dai propri confratelli, è coinvolto dal suo dio in una strana storia che fatica a comprendere, fatta di sacrifici umani rituali, culti dionisiaci proibiti e intrighi di palazzo. Attraversando l'impero da Bisanzio a Delfi, da Alessandria d'Egitto alla Siria, dovrà lottare contro nemici umani e disumani, mortali e immortali, affrontando anche il più temibile degli avversari: se stesso e il suo passato.

13 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Purtroppo, o per fortuna, la vita non è fatta solo di libri... e così, causa troppi impegni ed un leggero blocco del lettore, non ho potuto terminare la lettura di un libro che mi ha attirato appena ho cominciato a sfogliarlo, con una trama int ...(continue)

    Purtroppo, o per fortuna, la vita non è fatta solo di libri... e così, causa troppi impegni ed un leggero blocco del lettore, non ho potuto terminare la lettura di un libro che mi ha attirato appena ho cominciato a sfogliarlo, con una trama interessante e uno stile scorrevole. Ma il mio giudizio è incompleto perché ho letto solo un centinaio di pagine sulle oltre 500 previste, e sono numeri scritti a caso perché proprio questo è l'unico difetto che ho riscontrato nel libro: la mancanza della numerazione delle pagine, scelta che non comprendo.
    Per cui, l'appuntamento con questo libro è solo rimandato :-)

    Is this helpful?

    Ladygiodesi said on Mar 3, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    C'è da dire che non era proprio il mio genere. Però è scritto divinamente, la trama è sviluppata in modo geniale, i personaggi sono epici... per cui è stata comunque una lettura molto piacevole!!!
    Videorecensione: http://youtu.be/cRfAB5_piYs

    Is this helpful?

    micetta said on Sep 6, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    In un impero romano simile a quello che conosciamo, ma allo stesso tempo molto diverso, assistiamo alle avventure di Branwen il caledone, portatore del dodekon e consacrato di Apollo.
    L’autore immagina che anziché il Cristianesimo l’Impero abbia abbr ...(continue)

    In un impero romano simile a quello che conosciamo, ma allo stesso tempo molto diverso, assistiamo alle avventure di Branwen il caledone, portatore del dodekon e consacrato di Apollo.
    L’autore immagina che anziché il Cristianesimo l’Impero abbia abbracciato una rinnovata fede verso gli dei dell’Olimpo quando questi sono scesi tra gli uomini aprendo i confini tra i mondi. Da allora gli dei si scelgono i consacrati, degli aletti a cui parlano e che hanno un rapporto privilegiato con loro. Chi è in grado di evocarli riceve il dodekon, diviene un consacrato ed è protetto dai vessillari, soldati speciali votati alla difesa dei consacrati. Spesso questi abili soldati sono essi stessi uomini e donne toccati dagli dei che però non superato la prova del Collegio. Così è stato per Juba e per Egle, due vessillari fedeli al Vessillo e agli dei. Il nobile Lucio Valeriano invece è molto particolare, astuto e non sempre sincero, come il suo patrono, Mercurio.
    Ai tre soldati e al consacrato si unirà anche Domizio, un giovane trace, dal talento speciale per la musica. Questa sarà la compagnia che accompagnerà il lettore attraverso l’oriente per capire chi abbia ucciso magistro Pacoro ed evocato la marea arcana. Chi è in realtà il cavaliere Sabazios, e che cosa c’entra Dioniso, il dio venuto da lontano?
    L’autore ci porta attraverso iniziazioni misteriche, evocazioni e profonde miserie umane perché gli dei sono esigenti con gli uomini. Una narrazione precisa, ricca di dettagli e dotata di incredibile coerenza storica che porta il lettore ad immergersi nella storia e ad affezionarsi ai personaggi ben tratteggiati. Personalmente avrei dato più volte la daga in testa a Branwen per il suo pessimo carattere, mentre ho apprezzato molto le divagazioni e le descrizioni della vita di Zagreo, fedeli alla tradizione dionisiaca.
    Un romanzo corposo ma non noioso, anzi, una lettura molto piacevole e anche istruttiva, ringrazio di cuore l’autore per avermi permesso di leggere un libro così ben scritto.

    Is this helpful?

    Claudia (ex DaisyDery) said on Feb 25, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Difficile trovare bravi scrittori emergenti, devo proprio fare i complimenti all'autore!

    Is this helpful?

    Akikorossella said on Aug 4, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    E' passato qualche giorno da quando ho letto Mastodon, ma il ricordo è ancora ben presente! Nonostante la mole, il libro si legge piacevolmente e la scritttura è scorrevole, ci si lascia irretire dalla voglia di sapere cos'accadrà nella pagina succes ...(continue)

    E' passato qualche giorno da quando ho letto Mastodon, ma il ricordo è ancora ben presente! Nonostante la mole, il libro si legge piacevolmente e la scritttura è scorrevole, ci si lascia irretire dalla voglia di sapere cos'accadrà nella pagina successiva. Ho trovato molto interessanti i personaggi e soprattutto questa geniale "versione" del rapporto tra divinità e prescelti. E se proprio proprio devo fare una critica,beh, ho trovato solo il finale un po'... veloce, anche se mi rendo conto che sarebbe stato pericoloso allungarsi di altre X pagine! E visto che il finale promette dell'altro, non vedo l'ora di incatenarmi ad un possibile seguito!

    Is this helpful?

    silver said on Apr 4, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L’idea di base del romanzo, gli dei tra i mortali e tutto quello che ne consegue, non è originale: oltre al celebre caso “American Gods” di Neil Gaiman, mi piace ricordare anche la semisconosciuta trilogia sci-fi di Zelazny dedicata agli dèi di tre d ...(continue)

    L’idea di base del romanzo, gli dei tra i mortali e tutto quello che ne consegue, non è originale: oltre al celebre caso “American Gods” di Neil Gaiman, mi piace ricordare anche la semisconosciuta trilogia sci-fi di Zelazny dedicata agli dèi di tre diversi pantheon e pubblicata solo parzialmente in italiano da Newton & Compton.
    In “Mastodon”, comunque, questo topos è gestito in modo accorto: con buona pace degli Olimpici, ci si sofferma unicamente sulle conseguenze della loro rivelazione e restiamo in ambito umano, senza voli pindarici troppo azzardati, ma con una buona commistione tra realtà e fantasy, azione e magia e tra storia e ucronia.

    Continua su: http://www.studio83.info/mastodon.html

    Is this helpful?

    Studio83 said on Apr 3, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (37)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • Paperback 781 Pages
  • ISBN-10: 8879051938
  • ISBN-13: 9788879051934
  • Publisher: Casini
  • Publish date: 2011-07-27
Improve_data of this book