Mastro don Gesualdo

Voto medio di 3.529
| 199 contributi totali di cui 190 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 3 note , 0 video
Nella provincia siciliana dell'Ottocento un uomo astuto e infaticabile, Mastro don Gesualdo, proveniente dal basso ceto sociale, lotta per conseguire quella ricchezza che gli permetterà di sentirsi alla pari dei "galantuomini". Ma alla sua ... Continua
Ha scritto il 01/04/17
I soldi non fanno la felicità!
Finalmente ho finito questo libro, attenzione, non perchè non mi sia piaciuto, ma perchè l'ho trovato un po pesantuccio, è un libro scritto e ambientato nella Sicila dell'800 e la modalità di scrittura e l'argomentazioni sono un pò pesanti, è ..." Continua...
Ha scritto il 27/03/17
Con Verga ebbi un brutto approccio da ragazzo con I Malavoglia, che nemmeno terminai. Questo romanzo mi ha fatto ricredere sullo scrittore e credo che rileggerò anche I Malavoglia, forse con la maturità di oggi lo apprezzerò di più.Il romanzo è ..." Continua...
Ha scritto il 30/01/17
Per lettori giovani non è facile leggere un libro scritto così, quindi non posso dire che è stato un libro scorrevole anzi, ci ho messo una settimana per leggerlo (e di solito sono molto più veloce) ma sono stata contenta di essere riuscita a ..." Continua...
Ha scritto il 22/01/17
Davvero bello. Forse il mio commento è riduttivo, ma è l'unica cosa che riesco a pensare. Scritto in maniera che unisce il drammatico al comico, rispecchia perfettamente e ancora in modo attualissimo la società. Sei ricco, ti guardano male. Sei ..." Continua...
Ha scritto il 19/09/16
La prosa limpida e lineare di Verga è un piacere immenso. Per giorni sono stata in Sicilia insieme ai protagonisti, ne ho respirato l'aria, ho sentito il calore e i profumi, ho incontrato i personaggi così antichi e così attuali. Consigliato
  • 1 mi piace

Ha scritto il Apr 04, 2017, 21:43
Chi va all'acqua si bagna, e chi va a cavallo cade. Ma sinché non v'è uomini morti, a tutto si rimedia.
Ha scritto il Jan 03, 2014, 11:32
edizione del 1996, pagine 405, prezzo di copertina Lire 13.000
Ha scritto il Jun 06, 2010, 19:52
A quelle parole don Gesualdo montò in furia: - I denari!... Vi stanno a tutti sugli occhi i denari che ho guadagnato!... A che mi servono... se non posso comprare neanche la salute?... Tanti bocconi amari m'hanno dato... sempre!...
  • 1 mi piace
Ha scritto il Jun 06, 2010, 19:50
Speranza cominciò dallo sgridare suo marito che aveva legata la mula alla casa del moribondo: - Porta disgrazia! Ci vorrebbe quest'altra!... - Poi si diedero a strologare i numeri del lotto insieme a donna Bellonia, ch'era corsa a prendere il libro ... Continua...
  • 1 commento
Ha scritto il Jun 06, 2010, 19:41
Ciascuno fa il suo interesse... Al giorno d'oggi l'interesse va prima della parentela...
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jul 14, 2016, 13:41
853.8
VER 5572
Letteratura Italiana
Ha scritto il Apr 20, 2016, 14:13
853.8
VER 4888
Lettearatura Italiana
Ha scritto il Dec 22, 2015, 08:51
Collocazione: NR 544 ( altra edizione)

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi