Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Matt & Ben

By ,

Publisher: Overlook Press

4.0
(1)

Language:English | Number of Pages: 94 | Format: Paperback

Isbn-10: 1585675717 | Isbn-13: 9781585675715 | Publish date: 

Do you like Matt & Ben ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
It's the story Hollywood has glamorized, publicized, and bombarded us with-how it all began for the two young men, now famous for the tabloid coverage of their ...
Sorting by
  • 4

    Una pièce teatrale di cui qualcuno mi parlò anni fa e che per caso mi è tornata in mente. L’ho trovata sull’Amazon inglese a un paio di sterline.

    Questa è la grande idea delle due scrittrici: ...continue

    Una pièce teatrale di cui qualcuno mi parlò anni fa e che per caso mi è tornata in mente. L’ho trovata sull’Amazon inglese a un paio di sterline.

    Questa è la grande idea delle due scrittrici: prendere la vicenda hollywoodiana per eccellenza di questi due amici per la pelle, tanto carini, tanto intelligenti, Matt Damon e Ben Affleck, belli loro, che dopo il college hanno un grande sogno, il cinema, e allora insieme, nella loro stanzetta, scrivono una sceneggiatura, Good Will Hunting – Genio ribelle, e la recitano pure, e vanno a vincere un sacco di oscar e di femmine e di gloria e di soldi, e il sogno americano splende ancora, e tutti dicono “high five”. La grande idea è prendere questa vicenda, e abbatterla.

    Matt & Ben, interpretati dalle stesse scrittrici, sono qui fondamentalmente due cazzoni, senza arte né parte, impegnati a cercare di scrivere la loro prima sceneggiatura saccheggiando “Il giovane Holden”, in quello che loro sperano sia visto solo come un brillante adattamento, quando dal soffitto, gli casca addosso la sceneggiatura fatta e finita, con tanto di intestazione e attribuzione ai due, di quello che poi diventerà il loro primo film. Così, proprio il classico dono dal cielo. Il resto sono battute, gag, comicità brillante, a tratti anche ingenua, sempre però appassionata.

    Si sa, leggere testi teatrali e ottenerne godimento è un pregio riservato ai grandi, e questa piccola opera perde molto con la lettura, se ne deduce quanto potrebbe essere divertente recitata (ha vinto diversi premi), ciononostante conserva un suo gusto particolare, una piacevolezza non comune, e anche il tema scelto, questo sgonfiare certe fiabe più o meno consolatorie sulle Cenerentole che Hollywood trasforma in principesse, pur senza essere declinato con modalità particolarmente sovversive, ma solo come spunto comico, ha quel granello di impertinenza che, fin dalla prima battuta, l’ha fatto entrare nelle mie corde.

    said on