Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Meglio donna che male accompagnata

Di

Editore: Kowalski

3.7
(524)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 229 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8874960395 | Isbn-13: 9788874960392 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature , Humor , Romance

Ti piace Meglio donna che male accompagnata?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Tre amiche. Tutte sarde. Tutte single. Lucia, capace di parlare in tribunale come di attaccare una mensola o di ricamare a punto croce; Stefania, che fa la giornalista letteraria ed è la "stronza magra" delle tre; Geppi, che da qualche tempo sta realizzando il suo sogno di fare l'attrice. La loro vita sembra scorrere (quasi) normalmente fino all'arrivo di una lettera dall'aspetto anonimo, che all'apertura si rivela più pericolosa di un paccobomba: l'invito al matrimonio di un'amica d'infanzia, quella che sembrava avere meno chance. Così loro dovranno subire l'onta terribile di tornare in Sardegna e presentarsi di fronte a tutto il paese senza un uomo al fianco che sostenga il passo malfermo dopo un'intera cerimonia sui tacchi alti! Un'allegra corte di mamme, zie e vicine di casa le aspetta al varco per mitragliarle delle solite orrende domande:"Allora? Quand'è che tocca a te? A te, ate, quand'è che ti vedremo finalmente vestita di bianco?". Insomma, non resta che avviare, con la massima urgenza e la più raffinata strategia, un triplice piano d'azione per trovare un uomo che le scorti al terribile Giorno X. Giornate mediamente isteriche e rutilanti avventure attendono le nostre Charlie's Angels nella loro sfrenata corsa contro il tempo...
Ordina per
  • 4

    Sicuramente divertente

    Peccato che anche a sto giro non abbia segnato le date di lettura e mi sia dimenticata di fare la recensione subito dopo averlo letto. Ho anche il secondo di Geppi, che trovo fantastica. Urge rilettura per rimediare a questa dimenticanza.

    ha scritto il 

  • 4

    Amiche sull'orlo di una crisi di nervi alla vigilia del matrimonio della bruttona di turno (ma perché lei si e loro no?), cercano un fidanzato-accompagnatore e (ri)trovano se stesse. A tratti esilarante.

    ha scritto il 

  • 3

    Riso amaro

    Non posso dire che non ci siano frasi e situazioni esileranti, diciamo che è un umorismo di salvataggio, per non affondare.


    Single o non single... questo è il problema.
    Uomini?!! Bambini mai cresciuti e quindi nel caso in cui non si ha voglia di fare la mamma ad un adulto-bambino... megli ...continua

    Non posso dire che non ci siano frasi e situazioni esileranti, diciamo che è un umorismo di salvataggio, per non affondare.

    Single o non single... questo è il problema. Uomini?!! Bambini mai cresciuti e quindi nel caso in cui non si ha voglia di fare la mamma ad un adulto-bambino... meglio sole che male accompagnate.

    Che dire? Si cerca l'amore e non si trova, al massimo un po' di sesso. Perchè non è tanto amare ma tanto la sana sensazione di essere amati e desiderati, uno dato che nella bilancia dei sentimenti e delle passioni, fa sentire la differenza.

    Quando racconta di sua mamma che a colazione mentre ti bevi il latte con le fette biscottate, ti chiede cosa vuoi a cena, bè che dire... è anche quello che faceva mia madre. Si sedeva al tavolo (perchè ovviamente aveva fatto colazione 2 ore prima di te) e ormai lanciata verso la cena ti spiattellava pasta al sugo, polpette, insalata e funghi trifolati, che solo al pensiero ti veniva da rimettere... e invece sorridevi e cercavi di concentrarti sulla tazza del latte benedetta. Se poi erano cozze e pesce vario, mi si bloccava la colazione a metà. Tutto questo mentre in forno c'èra già il pollo con le patate (per il pranzo, of course...)

    ha scritto il 

  • 4

    Ovvero, Geppi si dimostra donna di talento

    Di solito i libri dei comici mi mettono una gran tristezza.
    E siccome Geppi mi piace assai, soprattutto da quando si è liberata dello stereotipo che impersonava a Zelig, speravo veramente che non mi deludesse.
    E invece cosa scopro? La ragzza ci sa fare altroché, nel suo genere: surclassa Bridget ...continua

    Di solito i libri dei comici mi mettono una gran tristezza. E siccome Geppi mi piace assai, soprattutto da quando si è liberata dello stereotipo che impersonava a Zelig, speravo veramente che non mi deludesse. E invece cosa scopro? La ragzza ci sa fare altroché, nel suo genere: surclassa Bridget Jones e tonnellate di chick lit, provoca momenti di sganasciamento puro, altri di impersonificazione, leggera leggera racconta qualcosa di non eccezionale senza prendersi sul serio e quindi riuscendo a farlo molto bene. Ebbrava Geppi, ti lovvo sempre più ;)

    Avviso ai lettori: la presente recensione è valida anche per Meglio un uomo oggi (nonostante il finale leeegeremente stucchevole).

    ha scritto il 

  • 3

    Esordio letterario della...tigre di Macomer. Il pretesto è un racconto in cui Geppi ricama e farcisce gli eventi con battute e giochi di parole quasi sempre all'altezza delle aspettative. Rispetto alla Cucciari cabarettista tv o conduttrice del più recente G Day, qui troviamo anche spunti di rifl ...continua

    Esordio letterario della...tigre di Macomer. Il pretesto è un racconto in cui Geppi ricama e farcisce gli eventi con battute e giochi di parole quasi sempre all'altezza delle aspettative. Rispetto alla Cucciari cabarettista tv o conduttrice del più recente G Day, qui troviamo anche spunti di riflessione riguardanti la vita di coppia e non solo. Piacevole, leggero e frizzante.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho riso come una pazza leggendo il libro con la voce di Geppi nella testa. In alcuni punti sembra un po' slegato perché sembra che la narrazione lasci il passo a piccoli pezzi di cabaret. Comunque godibilissimo

    ha scritto il 

Ordina per