Meglio non essere nati

La condizione umana tra Eschilo e Nietzsche

Voto medio di 15
| 5 contributi totali di cui 5 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
A re Mida che gli chiede quale sia la cosa più desiderabile per l'uomo, Sileno risponde: "Non essere nato, non essere, essere niente". Diverse versioni della sentenza, dette da altri personaggi, riecheggiano in fonti diverse, da Erodoto ai grandi ... Continua
Ha scritto il 27/12/12
"La speranza è forse ciò che più di ogni altra cosa caratterizza peculiarmente la condizione umana: il suo essere radicata nel limite, e la sua inesausta tensione a oltrepassarlo; lo sforzo di «possedere» il futuro attraverso la previsione, ..." Continua...
  • 2 mi piace
Ha scritto il 28/09/11
notevolissimo. mi ha fatto venir voglia di leggere la bibbia, addirittura ura ura
Ha scritto il 15/09/11
Studio originale e molto dettagliato. Prevale il taglio esistenziale, forse a scapito di altre chiavi di lettura che, d'altra parte, non avrebbero avuto ragione di trovare spazio proprio in questo saggio
Ha scritto il 06/05/10
Il tema è molto interessante, l epremesse per un grande libro ci sono, ma poi lo sviluppo è l'ennesimo percorso erudito che si perde nei dettagli incapace di vivificarli con uno sguardo prospettico, che riporti all'esigenza , oggi, di riprendere ..." Continua...
Ha scritto il 06/01/10
Un libro da studiare,ma lo sforzo viene ripagato.
  • 1 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi