Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Melodia

By Daniele Bonfanti

(24)

| Others | 9788895733234

Like Melodia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

12 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    In bilico tra suggestione new age e thriller grottesco

    Una storia surreale e scombiccherata... Troppo surreale, troppo scombiccherata.
    Tanto la prosa quanto la trama di questo romanzo perseguono un improbabile e traballante equilibrio tra visioni oniriche e pulsioni immaginifiche da un lato, dove fantasi ...(continue)

    Una storia surreale e scombiccherata... Troppo surreale, troppo scombiccherata.
    Tanto la prosa quanto la trama di questo romanzo perseguono un improbabile e traballante equilibrio tra visioni oniriche e pulsioni immaginifiche da un lato, dove fantasia e stravaganza si intrecciano scomposte e sbrigliate, e esigenze di razionalissmo dall'altra, con pagine e pagine di spiegazioni, dove l'esposizione di un'involontariamente risibile teogonia da videogioco appesantisce e svilisce certe ispirate immagini di delirio incuboso.
    Insomma, si fatica a seguire gli snodi di questo racconto che mescola con una disinvoltura fin troppo spavalda, e quindi mal governata dall'autore, i flussi di un'immaginazione di certo molto rigogliosa e la volontà di evangelizzare il lettore con spiegazioni così stravaganti ed eccentriche da provocare un'inevitabile reazione di distacco, salvo ovviamente per chi è già convinto in partenza e china il capo con volenteroso impegno a farsi suggestionare da un simile miscuglio di pulsioni new age e di aggressività e violenza da console. Le pubblicazioni della scomparsa Edizioni XII che ho letto finora mi erano parse di altro livello.

    Is this helpful?

    JB Berg said on Apr 16, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mia recensione


    Anche se non recentissimo, Melodia, l’unico romanzo finora uscito di Daniele Bonfanti, merita decisamente di essere segnalato. L’autore è un personaggio noto nell’ambiente fantastico italiano come editor e curatore di antologie di racconti (ricordo, ...(continue)


    Anche se non recentissimo, Melodia, l’unico romanzo finora uscito di Daniele Bonfanti, merita decisamente di essere segnalato. L’autore è un personaggio noto nell’ambiente fantastico italiano come editor e curatore di antologie di racconti (ricordo, per esempio, Archetipi http://www.versacrum.com/vs/2011/07/archetipi.html) oltre che come articolista in riviste di misteri come Hera.

    Danilo Arona, nella postfazione di Melodia, scrive che nel romanzo si notano le influenze di Lovecraft e Machen e che esso fa parte di quel filone oscuro dell’horror contemporaneo che parla di complotti. Si tratta, in effetti, di un libro che mescola abilmente i generi (horror, fantasy e thriller) e porta la cospirazione su scala cosmica, spiegando menzogne che la Chiesa avrebbe raccontato in secoli di storia e inserendosi proficuamente in quella vena apocalittica che, di recente, l’horror italiano ha esplorato con successo grazie ad Andrea G. Colombo con Il Diacono.

    La copertina, molto raffinata, – come da tradizione di Edizioni XII opera degli artisti di Diramazioni – mostra un bel gatto nero tenebroso e uno spartito musicale, anticipando in modo efficace i contenuti e lo spirito esoterico del libro. In effetti in Melodia la musica e i gatti sono molto presenti: è una storia che parla di musica, di una musica enigmatica (a me personalmente è venuto in mente “La musica di Erich Zann”!), spirituale e tenebrosa, da cui il protagonista Mattia sembra ossessionato e che tormenta i suoi sogni, interrompendosi ogni volta prima che egli possa ascoltarne la fine. Proprio tentando di ricomporre questa sfuggente canzone, Mattia si ritrova ad intraprendere un percorso iniziatico alla ricerca di se stesso: il viaggio lo condurrà a un monastero dove, leggendo antichi manoscritti proibiti e dimenticati, prenderà pian piano coscienza della propria essenza e della sua natura non umana. La prospettiva, man mano che la storia si evolve, diventa sempre più complessa e catastrofica e svela una cosmogonia alternativa coinvolgendo il Bene e il Male, la comparsa dell’Anticristo, l’Arcangelo Michele, i Templari e teorie eretiche che ribaltano la Verità ufficiale della Chiesa. Il libro è ben scritto e lo stile narrativo serrato ed incalzante: la quantità di informazioni, tuttavia, a tratti risulta eccessiva e si ha la sensazione di essere sopraffatti da una sorta di frenesia descrittiva. Forse non sarebbe stato sbagliato rallentare il ritmo e fare qualche pausa. Il romanzo è in ogni caso ben congegnato e tutte le tessere si incastrano e combaciano perfettamente.

    Il personaggio di Mattia è particolarmente ben costruito e approfondito nella sua evoluzione psichica che lo porta alla consapevolezza del proprio ruolo. Anche quello di Marina, la ragazza dotata di strane facoltà che lo affianca a partire dalla sua visita a Venezia, dove si era recato in cerca di un oscuro manoscritto, è ben delineato e dotato di un certo fascino. Come si diceva, i gatti sono sempre presenti e quasi sembra siano loro i veri protagonisti di Melodia: essi appaiono dotati di potere spirituale e medianico e a volte intervengono direttamente o comunque influenzano lo sviluppo della storia; in questo senso ricordano da vicino quelli descritti da Lovecraft in “I Gatti di Ulthar” e “La ricerca dello sconosciuto Kadath”.

    Di sicuro Melodia è un libro piacevole che si legge velocemente e non annoia, un ulteriore tassello nel variegato mosaico che è attualmente l’horror italiano. Il romanzo può essere acquistato direttamente sul sito delle Edizioni XII (http://eshop.xii-online.com/store/index.php ).

    Daniele Bonfanti “Melodia” – Edizioni XII – 242 pagine – Euro 15 -

    Is this helpful?

    Julius said on Jun 3, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'ho divorato.
    Allora, ho iniziato a leggerlo e mi sono detto: "Mmm... non è che mi stia prendendo granché". Poi ho finito il primo capitolo, e tutto è cambiato.
    Certo, confermo le impressioni degli altri lettori: il libro tocca corde diverse e varie ...(continue)

    L'ho divorato.
    Allora, ho iniziato a leggerlo e mi sono detto: "Mmm... non è che mi stia prendendo granché". Poi ho finito il primo capitolo, e tutto è cambiato.
    Certo, confermo le impressioni degli altri lettori: il libro tocca corde diverse e variegate, però dà pure una bella sorpresa. A partire dal secondo capitolo, il romanzo è un'azione continua, irrefrenabile, velocissima.
    Il che mi sorprende. In parte. Perché conosco Daniele, e conosco le sue passioni spirituali, esoteriche, mistiche, ma non sapevo che come scrittore di "action" fosse così bravo. Sì, perché al di là delle implicazioni storiche, ecclesiastiche e filosofiche del libro, la continua fuga dei protagonisti è descritta in maniera veloce, sublime, rapida, accattivante.
    Lo stile è molto buono, d'altronde Daniele Bonfanti fa l'editor, e la scelta lessicale è molto accorta. Però anche io faccio l'editor, e se proprio devo rompere le palle a questo mio caro amico, sono costretto a spaccare il capello: qualche ripetizione di troppo, ogni tanto.
    Ma sono minuzie. Il libro è bello, veloce, scorrevole. Ma, soprattutto, mai banale. Là dove sembra che il romanzo stia per svoltare nelle direzioni del "già visto, già letto", è invece tutta sorpresa, perché Daniele ha deciso di esordire nel segno della diversità.
    Che dire: bravo! Però questo è il primo, e per adesso l'unico, romanzo di Bonfanti. Ah Danié, forza col secondo: su su! :-)

    Is this helpful?

    Dieguito_85 said on Nov 30, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Recensione di Terre Di Confine

    Una sera, uno scrittore riceve la visita inaspettata di uno sconosciuto che desidera raccontargli una storia.

    Il protagonista di questa vicenda da narrare è Mattia, un musicista ossessionato da una canzone che sta componendo ma non riesce a conclude ...(continue)

    Una sera, uno scrittore riceve la visita inaspettata di uno sconosciuto che desidera raccontargli una storia.

    Il protagonista di questa vicenda da narrare è Mattia, un musicista ossessionato da una canzone che sta componendo ma non riesce a concludere. La melodia gli vortica nella mente, scorre nel suo sangue, annulla ogni altro pensiero, diventa il centro pulsante della sua esistenza, un lavoro incompiuto che gli impedisce di dedicarsi a qualsiasi altra cosa.

    Deve trovare le note finali a qualunque costo, oppure impazzirà.

    Guidato da un sogno, o forse da vecchi ricordi tornati a galla sulla scia della musica, Mattia indaga sul proprio passato, confuso nella sua memoria, nella speranza che la melodia da lui rincorsa si celi nelle pieghe dimenticate della sua infanzia. Si troverà invece al centro di un mistero millenario, e le note mancanti si riveleranno la chiave per svelarlo.

    Questo l'inizio di Melodia, romanzo a metà tra l'horror e il fantastico scritto da DANIELE BONFANTI e pubblicato da EDIZIONI XII.

    Mattia non è del tutto umano, nato dall'unione tra un Angelo caduto e un comune mortale. Per la Chiesa Cattolica, che descrive gli Angeli come esseri spirituali privi di connotazioni fisiche, è imperativo distruggere la prova vivente di questo voluto errore teologico, così l'Inquisizione - nelle sue vesti moderne - cerca l'uomo per ucciderlo.

    Oltre al braccio armato della religione cattolica, alle costole di Mattia ostacolando la sua ricerca della verità si mettono anche esseri soprannaturali, appartenenti sia alla Luce che alle Tenebre.

    Solo una ragazza di nome Marina, esperta nelle arti magiche, si porrà al suo fianco per aiutarlo a ricongiungersi con la sua angelica genitrice, probabilmente la sola a custodire la conoscenza della musica misteriosa.

    Leggi tutta la recensione su Terre di Confine: http://www.terrediconfine.eu/forum/viewtopic.php?f=61&t…

    Is this helpful?

    Terre Di Confine said on Mar 27, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un ottimo libro, che in una continua progressione di azione e rivelazioni svela una una trama complessa, che affonda le radici nell'alba della civiltà, mostrando le forze che si contendono il dominio della civiltà, per arrivare infine all'essenza ste ...(continue)

    un ottimo libro, che in una continua progressione di azione e rivelazioni svela una una trama complessa, che affonda le radici nell'alba della civiltà, mostrando le forze che si contendono il dominio della civiltà, per arrivare infine all'essenza stessa del mondo. c'è da fare qualche concessione a miti e fantarcheologia, ma il risultato finale è eccellente.

    forse nella parte centrale si trova un infodump un po' grossolano, ma trattando di argomenti appassionanti non risulta pesante.

    lo stile è ottimo, con immagini davvero evocative e spettacolari similitudini musicali. e i gatti, oh, i gatti!

    Is this helpful?

    Piscu said on Nov 7, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Dopo il controverso Il Codice da Vinci di Dan Brown, scrivere un romanzo che metta in discussioni i dogmi della Chiesa è diventata cosa ardua e rischiosa. Ancora di più se poi a farlo è un autore italiano, Daniele Bonfanti, che col suo Melodia affron ...(continue)

    Dopo il controverso Il Codice da Vinci di Dan Brown, scrivere un romanzo che metta in discussioni i dogmi della Chiesa è diventata cosa ardua e rischiosa. Ancora di più se poi a farlo è un autore italiano, Daniele Bonfanti, che col suo Melodia affronta a testa alta un argomento e un genere (l’horror-fantastico) che in Italia stenta ancora a imporsi.

    Melodia, come d’altronde quasi tutte le pubblicazioni delle benemerita Edizioni XII, è un libro coraggioso e incalzante che ti prende fin dalle prime pagine quando il lettore prova subito simpatia, immedesimazione ed empatia col protagonista, il giovane Mattia alla ricerca del suo passato e della sua stessa vita. Ma questo è solo l’inizio di un viaggio per certi versi sconvolgente che metterà a nudo una verità in grado di far vacillare qualunque certezza dell’essere umano. Senza neppure rendersene conto e senza sapere il motivo, Mattia sarà catapultato in una battaglia epocale che lascerà il lettore a bocca aperta, incerto se essere sorpreso da ciò che verrà rivelato al protagonista oppure rimanere impassibile di fronte all’ennesima “presa in giro” da parte delle alte sfere politico-religiose.

    Bonfanti ci regala un libro come già detto incalzante, scritto in maniere fluida che forse ha soltanto il limite di andare troppo a fondo (ma giustamente) a determinati argomenti, impedendo a un semplice e improvvisato lettore di comprenderne a pieno i contenuti. Documentazione e approfondimenti su varie materie sono infatti a tratti obbligatori per capire fino in fondo alcuni brani del libro (primo fra tutto il significato del titolo) che comunque fila via avvincente, proponendo una prospettiva diversa rispetto alla narrativa classica e presentandoci l’eroe come una figura che niente ha a che fare col lo stereotipo a cui siamo abituati.

    Originale, avvincente e sconvolgente sono forse i tre aggettivi che descrivono meglio Melodia, un’ottima prova di un bravissimo autore che si candida come punto di riferimento per una fucina di autori e lettori come quella messa in piedi da Edizioni XII sul suo sito ma soprattutto sul proprio forum.

    Is this helpful?

    Marcello Gaglianicaputo said on Oct 8, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (24)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others
  • ISBN-10: 8895733231
  • ISBN-13: 9788895733234
  • Publisher: Edizioni XII
  • Publish date: xxxx-xx-xx
  • Also available as: Paperback
Improve_data of this book

Groups with this in collection