Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Memoirs of a Geisha

By Arthur Golden

(21)

| Paperback | 9780739326879

Like Memoirs of a Geisha ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

In this literary tour de force, novelist Arthur Golden enters a remote and shimmeringly exotic world. For the protagonist of this peerlessly observant first novel is Sayuri, one of Japan's most celebrated geisha, a woman who is both performer and cou Continue

In this literary tour de force, novelist Arthur Golden enters a remote and shimmeringly exotic world. For the protagonist of this peerlessly observant first novel is Sayuri, one of Japan's most celebrated geisha, a woman who is both performer and courtesan, slave and goddess.

We follow Sayuri from her childhood in an impoverished fishing village, where in 1929, she is sold to a representative of a geisha house, who is drawn by the child's unusual blue-grey eyes. From there she is taken to Gion, the pleasure district of Kyoto. She is nine years old. In the years that follow, as she works to pay back the price of her purchase, Sayuri will be schooled in music and dance, learn to apply the geisha's elaborate makeup, wear elaborate kimono, and care for a coiffure so fragile that it requires a special pillow. She will also acquire a magnanimous tutor and a venomous rival. Surviving the intrigues of her trade and the upheavals of war, the resourceful Sayuri is a romantic heroine on the order of Jane Eyre and Scarlett O'Hara. And Memoirs of a Geisha is a triumphant work - suspenseful, and utterly persuasive.

1434 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    In realtà dovrei mettere tre stelle, ma questo romanzo ha segnato un periodo della mia vita e quindi vi sono emotivamente legato.

    Is this helpful?

    M. G. Prometheus said on Oct 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    apre una finestra su un altro mondo

    Parto col dire che il romanzo merita il successo che ha avuto e sta avendo. Apre al lettore occidentale un mondo sconosciuto e decisamente lontano dalla sua cultura e "Weltanschauung". Personalmente l'ho trovato molto scorrevole, ben scritto e godibi ...(continue)

    Parto col dire che il romanzo merita il successo che ha avuto e sta avendo. Apre al lettore occidentale un mondo sconosciuto e decisamente lontano dalla sua cultura e "Weltanschauung". Personalmente l'ho trovato molto scorrevole, ben scritto e godibile, nonostante si avverta una certa lentezza in più punti, quasi un voler allungare un brodo già di per sé piuttosto denso.
    L'incipit contribuisce a far tifare subito per questa ragazzina che si ritrova venduta assieme alla sorella come fossero una cassetta di pesce al mercato, affinché venga iniziata all'arte delle geishe: ecco, l'indifferenza, l'accettazione passiva di quest'uomo che non sembra essere minimamente scalfito da una privazione così lacerante (cosa c'è di peggio che perdere per sempre le tue figlie?) lì per lì mi hanno scioccato ma mi rendo perfettamente conto che in quella cultura destinare una figlia a una futura vita da geisha fosse considerato un grande onore, specie per una famiglia così povera. Il tifo per Chiyo aumenta quando si trova catapultata in un'okiya di Gion abitata da 3 streghe e una matrona buona, Zietta: tra le 3 streghe, vince la palma di personaggio più odioso dell'anno senza dubbio Hatsumomo. Mi viene in mente una frase di Oscar Wilde: l'invidia è quel sentimento che nasce nell'istante in cui ci si assume la consapevolezza di essere dei falliti. Nel momento in cui vede Chiyo, Hatzumomo è terrorizzata al pensiero che un giorno sarà scalzata e detronizzata da questa bambina dagli occhi grigio-liquido e reagisce con l'unica arma che sa di poter usare impunemente: la prevaricazione. Fa davvero prudere le mani mentre leggi.
    Il libro nella prima metà scorre in maniera piacevole ma poi secondo me l'autore allunga troppo il brodo: ho trovato la parte sulla guerra piuttosto noiosa, per non parlare dell'ultima, quasi ridicola, "due cuori e una capanna" di una banalità irritante.
    Nonostante il finale smielato che mi ha fatto uscire una carie, mi sento di dare 4 stelle perché ho approfondito un fenomeno sociologico che conoscevo solo superficialmente dalle immagini su internet o visto di sfuggita in qualche film, ma anche per il coraggio che ha avuto l'autrice delle memorie - nonostante il disclaimer che si tratta di una storia di fantasia, che i nomi sono stati cambiati per proteggere la privacy dei "danna" e degli uomini più facoltosi - di raccontare l'altra faccia della medaglia nella vita delle geishe, quella non truccata e imbellettata, ma quella più intima, sofferta, fatta di privazioni, gavetta, duro lavoro e sacrificio, senza contare le prevaricazioni, le ingiustizie e le meschinità subite all'interno dell'okiya.
    Nel complesso, un libro da leggere anche se non di certo un capolavoro.

    Is this helpful?

    Germano Dalcielo said on Oct 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Quanto ho amato questo libro!
    Tuttora è tra i miei preferiti, convinta di rileggerlo non appena possibile.

    Letto diversi anni fa, ogni momento era ottimo per proseguire la lettura.
    Ho amato tutto: l'infanzia sfortunata di Chiyo, l'adolescenza duris ...(continue)

    Quanto ho amato questo libro!
    Tuttora è tra i miei preferiti, convinta di rileggerlo non appena possibile.

    Letto diversi anni fa, ogni momento era ottimo per proseguire la lettura.
    Ho amato tutto: l'infanzia sfortunata di Chiyo, l'adolescenza durissima di Sayuri e Zucca, infine la loro fase adulta.
    Le descrizioni curate, dettagliate e impeccabili del mondo delle geishe ha contribuito a farmi rapire totalmente dalla narrazione.
    Ancora, le informazioni sul teatro no (più che la storia d'amore in se) sono state entusiasmanti da leggere per un'amante dell'Oriente.

    Dopo qualche tempo uscì il film, ma avendo constatato che spesso la trasposizione cinematografica mi deludeva, non l'ho voluto guardare subito. E invece merita persino il film.

    Ai tempi detestavo sottolineare i libri e non mi sono rimaste note impresse, ulteriore motivo per cui conto di rileggere questo meraviglioso, imperdibile e dettagliato romanzo.

    Voto: 10

    *Cinque Stelle*

    [Nelle mie note ho aggiunto l'incipit del libro]

    Is this helpful?

    shanumi said on Sep 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Amica di The

    Ho comprato il libro perchè il film mi ha affascinata molto.
    Leggendolo ho riscontrato fedeltà da parte del film, mi ha fatto scoprire il mondo nascosto e incantato delle Geishe, che chi le addita come "prostitute" non ha capito proprio nulla della l ...(continue)

    Ho comprato il libro perchè il film mi ha affascinata molto.
    Leggendolo ho riscontrato fedeltà da parte del film, mi ha fatto scoprire il mondo nascosto e incantato delle Geishe, che chi le addita come "prostitute" non ha capito proprio nulla della loro arte e della magia delle loro tradizioni.
    Sayuri è stata un'ottima amica con la quale prendere il the e passare pomeriggi interi, e quando ho sfogliato l'ultima pagina mi ha pervasa una tremenda nostalgia, perchè è stato come salutare una buona amica.

    Is this helpful?

    GiDoppia said on Sep 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Questo romanzo mi è piaciuto molto fin dall'inizio. Sembra di sentirla la voce di sayury che ti accompagna in un viaggio attraverso un mondo diverso, estraneo a noi occidentali. Bellissima la descrizione della casa ubriaca sulla scogliera. Sembra di ...(continue)

    Questo romanzo mi è piaciuto molto fin dall'inizio. Sembra di sentirla la voce di sayury che ti accompagna in un viaggio attraverso un mondo diverso, estraneo a noi occidentali. Bellissima la descrizione della casa ubriaca sulla scogliera. Sembra di averlo davanti agli occhi il mare burrascoso sotto le rocce. Pagina dopo pagina si viene trasportati in un'atmosfera di stoffe colorate, di ciliegi in fiore, di torrenti che scendono lenti ed inesorabili verso il proprio destino. Ed anche la protagonista va incontro al proprio destino, segue inesorabile il proprio percorso che si iscrive in un percorso più grande, quello della storia, quello della guerra dopo la quale niente sarà più uguale al passato. Bellissima la parte che chiude il romanzo, poetica: il presidente si stacca dalla sua geisha come le foglie dall'albero ma le persone che amiamo sopravvivono in noi anche se la vita è un'altra cosa e nella realtà spesso non le rivedremo mai più. Io ho trovato il romanzo malinconico, nostalgico e straordinariamente bello.

    Is this helpful?

    Maria90antignano said on Sep 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il fascino di un mondo sconosciuto

    Mi è piaciuto molto questo romanzo, soprattutto per la capacità di trasportarmi in un mondo nuovo, fatto di fascino, di seduzione, di seta, di trucco, di abiti scintillanti, ma anche di rigida disciplina, di sottomissione e paure.
    Nell'immaginario co ...(continue)

    Mi è piaciuto molto questo romanzo, soprattutto per la capacità di trasportarmi in un mondo nuovo, fatto di fascino, di seduzione, di seta, di trucco, di abiti scintillanti, ma anche di rigida disciplina, di sottomissione e paure.
    Nell'immaginario collettivo occidentale la geisha non è che una prostituta, ora so che non è così semplice etichettarla e so anche che non potremmo mai nemmeno capirla davvero .
    Bel libro, consigliato.

    Is this helpful?

    Marianna said on Sep 12, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book