Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Memoria de mis putas tristes

By Gabriel García Márquez

(36)

| Others | 9788497935197

Like Memoria de mis putas tristes ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

468 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Delusione

    Ho amato molto Márquez di Cent'anni di solitudine e L'amore ai tempi del colera e non lo ritrovo in queste pagine... nè trovo una nuova grandezza.

    Is this helpful?

    Cinciully said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Una storia particolare fatta di tinte forti proprio perché nasce quando il protagonista è vicino alla morte. Il folle e immorale regalo che un vecchio si vuole fare si trasforma in un amore che non sembra amore e che forse non è amore ma che alla fin ...(continue)

    Una storia particolare fatta di tinte forti proprio perché nasce quando il protagonista è vicino alla morte. Il folle e immorale regalo che un vecchio si vuole fare si trasforma in un amore che non sembra amore e che forse non è amore ma che alla fine diventa tutto. Diventa ciò che almeno una volta nella vita bisogna avere il coraggio di vivere.
    Non c'è età, non c'è impedimento e non c'è paura che possa frenare tutto questo.
    Romanzo forse irriverente ma che, se letto con il giusto occhio, nasconde molta dolcezza e un'infinita poesia.
    Malinconico e molto bello.

    Is this helpful?

    Ste said on Jul 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Memoria de mis putas tristes (2004)

    Ennesima variazione sul tema del nonnetto che vuol farsi la minorenne vergine per provare o ritrovare e godere appieno e per l'ultima volta della virilità perduta. Mann e Kawabata sospirano all'orizzonte. Il romanzo è mediocre. E inevitabilmente pate ...(continue)

    Ennesima variazione sul tema del nonnetto che vuol farsi la minorenne vergine per provare o ritrovare e godere appieno e per l'ultima volta della virilità perduta. Mann e Kawabata sospirano all'orizzonte. Il romanzo è mediocre. E inevitabilmente patetico.

    Is this helpful?

    VittorioC said on Jul 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Si può criticare o no la trama raccontata, si può essere più o meno a disagio leggendola, si possono dare tutti i giudizi morali che si vuole, ma la verità è che questo libro agile e snello, dalla facile lettura, scorre come un bicchier d'acqua, e ra ...(continue)

    Si può criticare o no la trama raccontata, si può essere più o meno a disagio leggendola, si possono dare tutti i giudizi morali che si vuole, ma la verità è che questo libro agile e snello, dalla facile lettura, scorre come un bicchier d'acqua, e racconta l'amore e l'innamoramento come pochi testi di mia conoscenza sono stati in grado di fare. L'amore meschino, lamore come bisogno, l'amore infantile, come mancanza, come ingenuità, come lotta contro il senso di vuoto e di panico che ci assale. L'autore, raccontando in prima persona, offre un taglio personalissimo della vicenda, che non può lasciare indifferenti. Inoltre, particolarmente riuscita è a mio parere la scelta di non far agire o parlare mai la protagonista femminile del racconto, il che permette la concentrazione massima del racconto sull'uomo, ovvero su chi vive il conflitto amoroso, rendendolo un prototipo per ogni lettore che ha vissuto tale dinamica sentimentale, a prescindere dall'età dei protagonisti, come senza età è l'amore e quello che fa provare. Un testo, insomma, consigliatissimo, soprattutto in virtù della sua leggerezza scrittoria e della capacità di coinvolgimento del lettore.

    Is this helpful?

    Johnny said on Jul 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    cambiamento

    Confesso che le poche pagine di questo romanzo hanno mutato il mio giudizio sull'autore (e sulle centinaia di pagine de L'amore ai tempi del colera) ... E non l'avrei mai detto, avendo letto anche 100 anni di solitudine. Ma d'altre parte chi non camb ...(continue)

    Confesso che le poche pagine di questo romanzo hanno mutato il mio giudizio sull'autore (e sulle centinaia di pagine de L'amore ai tempi del colera) ... E non l'avrei mai detto, avendo letto anche 100 anni di solitudine. Ma d'altre parte chi non cambia è solo il saggio più elevato o lo sciocco più ignorante...

    Is this helpful?

    Albuz said on Jul 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    piu' che " struggente e gioioso " ( come dice la breve recensione sul retro di copertina) io l'ho trovato " deludente e noioso "...

    Is this helpful?

    cianfry said on Jun 29, 2014 | 2 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book