Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Memoria e identità

Conversazioni a cavallo dei millenni

Di

Editore: Rizzoli

3.9
(114)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 226 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8817006017 | Isbn-13: 9788817006019 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Z. J. Brzozowska

Disponibile anche come: Altri

Genere: History , Philosophy , Religion & Spirituality

Ti piace Memoria e identità?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In "Memoria e Identità. Conversazioni a cavallo dei millenni", il Santo Padre affronta alcuni grandi temi della Storia, in particolare le ideologie totalitarie del Novecento, come il comunismo e il nazismo, e risponde agli interrogativi più profondi della nostra vita di fedeli e di cittadini del mondo. Un grande messaggio di pace e di speranza nella salvezza dell'uomo. Una riflessione storica e filosofica sull'uso della libertà e i suoi limiti, sui concetti di Patria e di Nazione e sulle radici cristiane dell'Europa. Egli richiama con forza l'uomo moderno a impiegare la libertà, "non solo dono ma anche compito", al fine di perseguire il Bene Comune e lo mette in guardia dal pericolo costituito dalle nuove forme di ateismo, consumismo e materialismo.
Ordina per
  • 4

    Tre stelline e mezzo

    Un po' compassato, qua e là, chiaramente il Pontefice deve tenere un tono istituzionale e non può consentirsi troppi voli pindarici.
    Interessante soprattutto per comprendere che, sia che si sia credenti o che non lo si sia, le elucubrazioni della Chiesa sulle varie materie non sono opinioni ...continua

    Un po' compassato, qua e là, chiaramente il Pontefice deve tenere un tono istituzionale e non può consentirsi troppi voli pindarici.
    Interessante soprattutto per comprendere che, sia che si sia credenti o che non lo si sia, le elucubrazioni della Chiesa sulle varie materie non sono opinioni in libertà, ma conseguenze necessarie di un sistema filosofico di fondo. Ma il testo in fondo finisce per mischiare esegesi biblica, filosofia, teologia, memorie personali e Zeitgeist senza addentrarsi in maniera significativa in nessuna di queste.

    ha scritto il 

  • 4

    "Memoria e identità" è la grande meditazione a cui Papa Giovanni Paolo II ha affidato il suo estremo messaggio all'umanità. E una riflessione sulla storia e sul mistero del male, incarnato nei grandi sistemi totalitari del Novecento come il nazismo e il comunismo che hanno prodotto l'Olocausto, i ...continua

    "Memoria e identità" è la grande meditazione a cui Papa Giovanni Paolo II ha affidato il suo estremo messaggio all'umanità. E una riflessione sulla storia e sul mistero del male, incarnato nei grandi sistemi totalitari del Novecento come il nazismo e il comunismo che hanno prodotto l'Olocausto, i gulag, gli stermini di massa. E la testimonianza autobiografica di un uomo che ha lottato e sconfitto quel male. E un'indagine sui fondamenti etici della democrazia e dei diritti umani, sull'identità dell'Europa, potentemente plasmata dal cristianesimo fino alla frattura provocata dall'illuminismo, sulla missione della Chiesa, che custodisce in sé la memoria della storia umana. Introduzione di papa Benedetto XVI.

    ha scritto il 

  • 5

    Non lasciarti vincere dal male, ma vinci con il bene il male
    Lettura quaresimale, impegnativa, ma profonda. Mi ha aiutata veramente a vedere con occhi nuovi molte cose, mi ha donato pace. Bisognerebbe leggere più spesso libri come questo, scritti da grandi uomini che hanno grandi pe ...continua

    Non lasciarti vincere dal male, ma vinci con il bene il male
    Lettura quaresimale, impegnativa, ma profonda. Mi ha aiutata veramente a vedere con occhi nuovi molte cose, mi ha donato pace. Bisognerebbe leggere più spesso libri come questo, scritti da grandi uomini che hanno grandi pensieri e una profonda sapienza.

    ha scritto il 

  • 5

    Libro stupendo. Frutto di una conversazione di Wojtyla con amici polacchi, analizza le prospettive della Polonia e dell'europa dopo la fine della disumana utopia comunista. Parla del Male e del suo significato, della democrazia e dei suoi limiti, della Patria (mai da nessuna parte avevo trovato d ...continua

    Libro stupendo. Frutto di una conversazione di Wojtyla con amici polacchi, analizza le prospettive della Polonia e dell'europa dopo la fine della disumana utopia comunista. Parla del Male e del suo significato, della democrazia e dei suoi limiti, della Patria (mai da nessuna parte avevo trovato descrizione così avvincente e salda).
    Esemplare e commovente questo passaggio:
    «La sofferenza di Dio crocifisso non è soltanto una forma di sofferenza accanto alle altre… Cristo, soffrendo per tutti noi, ha conferito un nuovo senso alla sofferenza, l’ha introdotta in una nuova dimensione, in un nuovo ordine: quello dell’amore… La passione di Cristo sulla Croce ha dato un senso radicalmente nuovo alla sofferenza, l’ha trasformata dal di dentro… È la sofferenza che brucia e consuma il male con la fiamma dell’amore… Ogni sofferenza umana, ogni dolore, ogni infermità racchiude una promessa di salvezza… Il male… esiste nel mondo anche per risvegliare in noi l’amore, che è dono di sé… a chi è visitato dalla sofferenza… Cristo è il Redentore del mondo: “Per le sue piaghe noi siamo stati guariti” (Is 53, 5)»

    ha scritto il