Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Memorias de una geisha

By

Publisher: Suma

4.3
(11654)

Language:Español | Number of Pages: 654 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , Chi simplified , French , German , Italian , Dutch , Russian , Catalan , Swedish , Greek , Portuguese , Finnish , Czech , Romanian , Turkish , Polish , Hungarian

Isbn-10: 8495501198 | Isbn-13: 9788495501196 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Others , Hardcover , Softcover and Stapled

Category: Biography , Fiction & Literature , History

Do you like Memorias de una geisha ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Poco antes de su muerte, Sayuri, una anciana japonesa afincada en Nueva York, cuenta la historia de su vida a un joven amigo americano. El poder de seducción de la voz narrativa de esta geisha legendaria transporta al lector a un Japón de entre guerras, lleno todavía de ecos feudales, y a una de las tradiciones japonesas que más curiosidad inspiran en el mundo occidental: la de la geisha, una peculiar práctica cultural a la que están ligadas artes tales como la seducción, la danza, la pintura o la clásica ceremonia del té.
Sorting by
  • 4

    Fascino d'oriente

    "Conduciamo la nostra esistenza come acqua che scende lungo una collina, andando più o meno in un'unica direzione finché non urtiamo contro qualcosa che ci costringe a trovare un nuovo corso."


    Un romanzo fluido e descrittivo, bello come un vestito fresco di sartoria, variopinto e inamidato ...continue

    "Conduciamo la nostra esistenza come acqua che scende lungo una collina, andando più o meno in un'unica direzione finché non urtiamo contro qualcosa che ci costringe a trovare un nuovo corso."

    Un romanzo fluido e descrittivo, bello come un vestito fresco di sartoria, variopinto e inamidato, che s'appoggia sulle curve di un corpo con assoluta grazia, come fosse una seconda pelle. L'autore dettaglia e intriga. Ho amato molto il personaggio di Sayuri anche nella pellicola cinematografica.

    said on 

  • 5

    Sublime

    Ogni volta che penso a questo romanzo mi viene in mente un aggettivo : sublime. Ricordo con estrema chiarezza le emozioni che mi ha trasmesso, dalla rabbia alla gioia, dal senso di ingiustizia all'amore ritrovato. Golden ha saputo descrivere con maestria parte della cultura orientale, in particol ...continue

    Ogni volta che penso a questo romanzo mi viene in mente un aggettivo : sublime. Ricordo con estrema chiarezza le emozioni che mi ha trasmesso, dalla rabbia alla gioia, dal senso di ingiustizia all'amore ritrovato. Golden ha saputo descrivere con maestria parte della cultura orientale, in particolar modo quella giapponese delle geishe. Per non parlare del disegno che ci fa della guerra, di coloro che si sono impoveriti e coloro che si sono invece arricchiti, magari sulle disgrazie altrui. Anche l'amore qui è trattato con maestria. Dall'inizio del romanzo, fino alla fine, mi sono chiesto come sarebbe andata e l'autore non ha deluso le mie aspettative. Questo libro ha fatto il suo dovere : è stato mio amico e mi ha regalato tante emozioni.

    said on 

  • 5

    Partendo da una passione per il mondo asiatico e in particolare da una profonda ammirazione per quelle donne dal volto bianco e le labbra rosse, questo libro mi ha portata fuori dal mondo.
    Mi ha immersa nel loro mondo, facendomi captare ogni sfumatura che lo caratterizza.
    La storia ch ...continue

    Partendo da una passione per il mondo asiatico e in particolare da una profonda ammirazione per quelle donne dal volto bianco e le labbra rosse, questo libro mi ha portata fuori dal mondo.
    Mi ha immersa nel loro mondo, facendomi captare ogni sfumatura che lo caratterizza.
    La storia che racconta questo libro è una storia piena di sofferenza e alla costante ricerca della felicità legata alla speranza. Sayuri, la protagonista, è veramente un esempio di forza per un mondo apparentemente affascinante ma che cela profonde ostacoli e struggimento interiore.
    Scritto molto bene.
    Consigliarlo? Assolutamente sì!

    said on 

  • 4

    Prima d'ora non conoscevo molte cose sulle geishe e sulla loro vita, pensando - come molti - che fossero una sorta di prostitute di livello (come le attuali escort di lusso). Invece loro erano molto più che questo: erano delle artiste, per la loro capacità di suonare, cantare e danzare, per intra ...continue

    Prima d'ora non conoscevo molte cose sulle geishe e sulla loro vita, pensando - come molti - che fossero una sorta di prostitute di livello (come le attuali escort di lusso). Invece loro erano molto più che questo: erano delle artiste, per la loro capacità di suonare, cantare e danzare, per intrattenere i loro ospiti (studiavano e si esercitavano tutti i giorni della loro vita, per poterlo fare nel migliore dei modi) Erano molto eleganti nei loro atteggiamenti e mai volgari. Molte di loro erano anche delle vere donne d'affari, che sapevano far fruttare le loro doti per ottenere una vita piacevole e gradevole. Sicuramente non avevano la fortuna di poter amare chi volevano, se volevano continuare a svolgere il loro lavoro nel migliore dei modi. Un libro che mi ha portato in un paese che non conosco molto bene, che mi ha raccontato uno stralcio di vita da un punto di vista diverso da quello occidentale. Un libro che mi ha trasportata in un altro continente, che mi ha fatto incuriosire, anche se in certe parti l ho trovato un po’ difficile da capire, non avendo una cultura di base della storia del Giappone, l ho trovato scorrevole e in certi punti mi ha anche stupita.

    said on 

  • 2

    Bel libro, scorrevole da leggere, che a me ha ricordato un po' la tradizione anglosassone dei romanzi di formazione, tipo "Jane Eyre" o "David Copperfield", col protagonista perseguitato nell'infanzia che si riscatta col crescere, in uno schema ormai collaudato che spesso fa empatizzare col perso ...continue

    Bel libro, scorrevole da leggere, che a me ha ricordato un po' la tradizione anglosassone dei romanzi di formazione, tipo "Jane Eyre" o "David Copperfield", col protagonista perseguitato nell'infanzia che si riscatta col crescere, in uno schema ormai collaudato che spesso fa empatizzare col personaggio principale. Quello che piu' mi e' piaciuto del libro e' stata l'accurata descrizione del mondo delle geishe nel Giappone degli anni '30. Piu' che la storia in se', a cui ero interessata solo marginalmente, infatti, mi ha preso il resoconto dei vari dettagli della loro vita, magari anche superflui ma che aggiungono veridicita' alla narrazione. Di contro, i personaggi non rimangono molto impressi, sembrano tratteggiati molto superficialmente, la trama, come detto, e' a grandi linee gia' vista e lo stile mi e' sembrato di un semplicismo tipico di chi non scrive di professione, non una mossa voluta... anche se ho apprezzato quei tentativi che ho colto di dare un'aria orientale alla narrazione, ad esempio con un uso di similitudini esplicite che non si vedono spesso nel romanzo moderno. Tutto sommato una lettura piacevole che ha il suo punto di forza nella rievocazione storica e nella cura dei dettagli nella resa dell'ambientazione, ma non qualcosa di strabiliante.
    Voto: 6,5

    said on 

  • 5

    Stupendo

    Ne avevo tanto sentito parlare, e che dire? Mi ha emozionato come non mi capitava da un pò. Lirico eppure scorrevole, delicato eppure così potente, intenso in ogni pagina. Alcuni stralci di una bellezza assoluta. "Il nostro mondo è tanto instabile quanto un'onda che si innalza in mezzo all'oceano ...continue

    Ne avevo tanto sentito parlare, e che dire? Mi ha emozionato come non mi capitava da un pò. Lirico eppure scorrevole, delicato eppure così potente, intenso in ogni pagina. Alcuni stralci di una bellezza assoluta. "Il nostro mondo è tanto instabile quanto un'onda che si innalza in mezzo all'oceano". Meraviglioso

    said on 

  • 5

    Dire che mi ha rapito, è poco. Avevo amato il film qualche anno fa. Ed ho amato ancora di più il libro. Talmente commovente che fino all'ultimo pensavo fosse tratto da una storia vera. Descrizioni, sia ambientali che personali, meravigliose. Scritto ed ideato con cura. Bellissimo.

    said on 

Sorting by
Sorting by