Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Memorie di un cacciatore

By Ivan Turgenev

(87)

| Others | 9788811364245

Like Memorie di un cacciatore ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

28 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    “ Eccola , la vecchia Russia! “

    Personaggi , immagini , storie minime e frammenti di vita fra le isbe e la campagna della Russia di metà ottocento quando i ricchi erano veramente tali ed i poveri morivano di fame e di stenti .
    Racconti semplici , affreschi asciutti e quasi fotogra ...(continue)

    Personaggi , immagini , storie minime e frammenti di vita fra le isbe e la campagna della Russia di metà ottocento quando i ricchi erano veramente tali ed i poveri morivano di fame e di stenti .
    Racconti semplici , affreschi asciutti e quasi fotografici , che assumono anche un innegabile valore di denuncia sociale, a fare da contorno alla miseria ed alla durissima vita dei contadini , dei servi della gleba considerati come oggetti e quindi sfruttati e maltrattati al pari degli animali da padroni crudeli ed insensibili .
    E poi , come una cornice di valore che aumenta ed impreziosisce una tela già di per sé pregevolissima, delicate descrizioni della natura che assiste imperturbabile alle miserie degli uomini ,e che inserisco senza esitazione tra le parti più belle della raccolta,
    portandomi a considerare questa lettura come veramente indimenticabile.

    Is this helpful?

    Jimmy said on Jul 1, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    serie di racconti scritti e ambientati a metà 800, di ispirazione sociale e politica, una galleria di storie e personaggi in particolare sull'emancipazione dei servi della gleba

    Is this helpful?

    manta said on Jun 30, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    usciva dalla libreria, con il suo alfabeta, voleva
    solo andare a casa, mettersi comodo

    bere e mangiare e alfabeta
    invece

    va a fare il baby-sitter d'emergenza
    io, uno così, che rinuncia a una birra sicura

    [a casa sua] per fare il baby ...(continue)

    usciva dalla libreria, con il suo alfabeta, voleva
    solo andare a casa, mettersi comodo

    bere e mangiare e alfabeta
    invece

    va a fare il baby-sitter d'emergenza
    io, uno così, che rinuncia a una birra sicura

    [a casa sua] per fare il baby-sitter in una casa
    dove scoprirà [con raccapriccio] la totale assenza

    di alcool, uno così, io direi che bisognerebbe
    come minimo intitolargli un aereoporto

    o almeno una discesa di quelle che portano ai garage
    dei condomini

    ci sarà una discesa senza nome

    Is this helpful?

    [radek] said on Oct 16, 2012 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Le descrizioni di questi racconti, sono così perfette che ci fanno immergere nelle ambientazioni, tanto da sentire gli odori ed i rumori del bosco, camminando insieme al protagonista.
    Alcuni frà questi mi sono piaciuti, altri meno, ma tutti ben scri ...(continue)

    Le descrizioni di questi racconti, sono così perfette che ci fanno immergere nelle ambientazioni, tanto da sentire gli odori ed i rumori del bosco, camminando insieme al protagonista.
    Alcuni frà questi mi sono piaciuti, altri meno, ma tutti ben scritti, al di là di quello che è il loro filo conduttore: la storia di questo cacciatore-girovago che cammina per boschi e conosce storie e personaggi della montagna.
    Racconti che possono essere letti anche poco a poco e separatamente.
    Certo non il meglio di Turgenev, anche se la scrittura è sempre impeccabile!

    Is this helpful?

    Patrizia said on Oct 7, 2012 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Il titolo è fuorviante

    Oggi, un buon ufficio marketing lo cambierebbe in "Memorie di un fungaiolo" o "Memorie di un escursionista", e la sostanza dei racconti sarebbe rispettata.
    La vita nei boschi, nella Russia zarista come nella società di oggi, diviene il luogo privileg ...(continue)

    Oggi, un buon ufficio marketing lo cambierebbe in "Memorie di un fungaiolo" o "Memorie di un escursionista", e la sostanza dei racconti sarebbe rispettata.
    La vita nei boschi, nella Russia zarista come nella società di oggi, diviene il luogo privilegiato dove cadono le barriere sociali e l'aristocratico Turgenev può entrare in contatto con la realtà del suo tempo.
    A quel punto l'ego dell'autore sembra fare rispettosamente un passo indietro, per dare voce a quelle persone che non ne hanno.
    Tuttavia, non esiste solo tensione sociale: paesaggi e personaggi sono tratteggiati in modo meraviglioso. Non a caso, il grande critico Harold Bloom considera questi racconti tra i più belli di tutti i tempi.

    Is this helpful?

    Occhionelcielo said on Oct 23, 2011 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Nelle librerie romane lo spazio dedicato a Turgenev equivale a cinque o sei centimetri di scaffale. A volte i centimetri sono due, 'padri e figli',e basta

    Is this helpful?

    Sandrobat59 said on Oct 5, 2011 | 2 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book