Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Memorie di una geisha

Di

Editore: TEA (Tadue; 825)

4.3
(11698)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 571 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Chi semplificata , Francese , Tedesco , Olandese , Russo , Catalano , Svedese , Greco , Portoghese , Finlandese , Ceco , Rumeno , Turco , Polacco , Ungherese

Isbn-10: 8878188212 | Isbn-13: 9788878188211 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Donatella Cerutti Pini

Disponibile anche come: Copertina rigida , Tascabile economico , Altri

Genere: Biography , Fiction & Literature , History

Ti piace Memorie di una geisha?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un romanzo, attentamente documentato, che conserva l'immediatezza e l'emozione di una storia vera. Che cosa significa essere una geisha lo apprendiamo così dalla voce di Sayuri che ci racconta la sua storia: l'infanzia, il rapimento, l'addestramento, la disciplina, tutte le vicende che, sullo sfondo del Giappone del '900, l'hanno condotta a diventare la geisha più famosa e ricercata.
Ordina per
  • 4

    Memoria di una geisha

    Il libro mi e' piaciuto moltissimo, scorrevole, coinvolgente e interessante per quanto concerne la vita di un geisha a me fino ad ora sconosciuta . Piacevole da leggere .

    ha scritto il 

  • 4

    Memorie di una Geisha è un bel libro che ci immerge in un mondo tanto diverso e irraggiungibile, sconosciuto anche alla maggioranza dei giapponesi. In pratica ci racconta l'intera vita di una geisha d ...continua

    Memorie di una Geisha è un bel libro che ci immerge in un mondo tanto diverso e irraggiungibile, sconosciuto anche alla maggioranza dei giapponesi. In pratica ci racconta l'intera vita di una geisha di Gion, il famoso quartiere di Kyoto. Il libro si legge bene e scorre piacevolmente, ma manca di quella passione che ti spinge a continuare la lettura e ti fa dispiacere quando devi metterlo da parte. È una buona compagnia, non un capolavoro.

    ha scritto il 

  • 4

    Bel romanzo, nonostante non sia un'appassionata del Giappone mi ha preso molto. È una bella storia, un po' malinconica, che ci permette di conoscere un po' meglio la figura della geisha. Ammetto che n ...continua

    Bel romanzo, nonostante non sia un'appassionata del Giappone mi ha preso molto. È una bella storia, un po' malinconica, che ci permette di conoscere un po' meglio la figura della geisha. Ammetto che non avevo mai letto niente al riguardo e sapevo solo in modo molto generico che intrattenevano gli uomini alle feste, quindi mi ha fatto molto piacere leggere tutte le informazioni che riguardano questa professione unite ad una bella storia. Se mi capiterà leggerò qualche altra cosa sulle geishe, anche per confrontare un po' cosa dice il libro, visto che lo scrittore, anche se studioso del Giappone, è uno straniero.
    P.S.: È molto bella anche l'attenzione che l'autore mette nel descrivere i kimono, mi sembrava sempre di averli davanti agli occhi.

    ha scritto il 

  • 4

    Fascino d'oriente

    "Conduciamo la nostra esistenza come acqua che scende lungo una collina, andando più o meno in un'unica direzione finché non urtiamo contro qualcosa che ci costringe a trovare un nuovo corso."

    Un roma ...continua

    "Conduciamo la nostra esistenza come acqua che scende lungo una collina, andando più o meno in un'unica direzione finché non urtiamo contro qualcosa che ci costringe a trovare un nuovo corso."

    Un romanzo fluido e descrittivo, bello come un vestito fresco di sartoria, che s'appoggia sulle curve di un corpo con assoluta grazia, come fosse una seconda pelle. L'autore dettaglia e intriga. Ho amato molto il personaggio anche nella pellicola cinematografica.

    ha scritto il 

  • 5

    Sublime

    Ogni volta che penso a questo romanzo mi viene in mente un aggettivo : sublime. Ricordo con estrema chiarezza le emozioni che mi ha trasmesso, dalla rabbia alla gioia, dal senso di ingiustizia all'amo ...continua

    Ogni volta che penso a questo romanzo mi viene in mente un aggettivo : sublime. Ricordo con estrema chiarezza le emozioni che mi ha trasmesso, dalla rabbia alla gioia, dal senso di ingiustizia all'amore ritrovato. Golden ha saputo descrivere con maestria parte della cultura orientale, in particolar modo quella giapponese delle geishe. Per non parlare del disegno che ci fa della guerra, di coloro che si sono impoveriti e coloro che si sono invece arricchiti, magari sulle disgrazie altrui. Anche l'amore qui è trattato con maestria. Dall'inizio del romanzo, fino alla fine, mi sono chiesto come sarebbe andata e l'autore non ha deluso le mie aspettative. Questo libro ha fatto il suo dovere : è stato mio amico e mi ha regalato tante emozioni.

    ha scritto il 

  • 5

    Partendo da una passione per il mondo asiatico e in particolare da una profonda ammirazione per quelle donne dal volto bianco e le labbra rosse, questo libro mi ha portata fuori dal mondo.
    Mi ha immer ...continua

    Partendo da una passione per il mondo asiatico e in particolare da una profonda ammirazione per quelle donne dal volto bianco e le labbra rosse, questo libro mi ha portata fuori dal mondo.
    Mi ha immersa nel loro mondo, facendomi captare ogni sfumatura che lo caratterizza.
    La storia che racconta questo libro è una storia piena di sofferenza e alla costante ricerca della felicità legata alla speranza. Sayuri, la protagonista, è veramente un esempio di forza per un mondo apparentemente affascinante ma che cela profonde ostacoli e struggimento interiore.
    Scritto molto bene.
    Consigliarlo? Assolutamente sì!

    ha scritto il 

  • 4

    Prima d'ora non conoscevo molte cose sulle geishe e sulla loro vita, pensando - come molti - che fossero una sorta di prostitute di livello (come le attuali escort di lusso). Invece loro erano molto p ...continua

    Prima d'ora non conoscevo molte cose sulle geishe e sulla loro vita, pensando - come molti - che fossero una sorta di prostitute di livello (come le attuali escort di lusso). Invece loro erano molto più che questo: erano delle artiste, per la loro capacità di suonare, cantare e danzare, per intrattenere i loro ospiti (studiavano e si esercitavano tutti i giorni della loro vita, per poterlo fare nel migliore dei modi) Erano molto eleganti nei loro atteggiamenti e mai volgari. Molte di loro erano anche delle vere donne d'affari, che sapevano far fruttare le loro doti per ottenere una vita piacevole e gradevole. Sicuramente non avevano la fortuna di poter amare chi volevano, se volevano continuare a svolgere il loro lavoro nel migliore dei modi. Un libro che mi ha portato in un paese che non conosco molto bene, che mi ha raccontato uno stralcio di vita da un punto di vista diverso da quello occidentale. Un libro che mi ha trasportata in un altro continente, che mi ha fatto incuriosire, anche se in certe parti l ho trovato un po’ difficile da capire, non avendo una cultura di base della storia del Giappone, l ho trovato scorrevole e in certi punti mi ha anche stupita.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per