Memorie di una maitresse americana

Di

Editore: Bompiani

3.8
(564)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Tedesco

Isbn-10: A000054172 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida

Genere: Biografia , Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura

Ti piace Memorie di una maitresse americana?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Una piacevole scoperta!

    Questo libro mi è capitato tra le mani qualche settimana fa, reduce di una pulizia generale della libreria della mia vicina. Devo ammettere che all'inizio ero un po' scettica, non tanto per l'argoment ...continua

    Questo libro mi è capitato tra le mani qualche settimana fa, reduce di una pulizia generale della libreria della mia vicina. Devo ammettere che all'inizio ero un po' scettica, non tanto per l'argomento del romanzo, quanto perché solitamente non è un genere che leggo e che mi attira, di conseguenza l'ho iniziato con non molta voglia. E invece...mi ha incollato lo sguardo alle sue pagine fino alla fine! Mi è piaciuto fin da subito lo stile schietto della protagonista, che nonostante fosse abbastanza ignorantella, è riuscita comunque a spiazzarmi (positivamente) con i suoi discorsi sulla morale e sulla vita. Come ho scritto nel titolo, è stata davvero una piacevole scoperta che consiglio caldamente :)

    ha scritto il 

  • 3

    A tratti interessante, a tratti noiosetto. Scrivo la recensione dopo un mese dalla lettura e in effetti non sento il coinvolgimento o il desiderio di condividere chissà quali pensieri nati da questa l ...continua

    A tratti interessante, a tratti noiosetto. Scrivo la recensione dopo un mese dalla lettura e in effetti non sento il coinvolgimento o il desiderio di condividere chissà quali pensieri nati da questa lettura. Certo, interessante lo spaccato di vita sociale, usi e costumi, vita nei casini...di quel periodo, e sempre ammirevole quando una persona si risolleva dalle sue cadute come ha fatto Nell...ma niente di più. E poteva essere un po ' più breve...

    ha scritto il 

  • 4

    "[...] Io sono una donna religiosa, ma fuori dalle vecchie regole. La mia religione è vivere, essere me stessa, non far del male al prossimo, non essere troppo severa nel giudicare [...].Se ho un cred ...continua

    "[...] Io sono una donna religiosa, ma fuori dalle vecchie regole. La mia religione è vivere, essere me stessa, non far del male al prossimo, non essere troppo severa nel giudicare [...].Se ho un credo è di mantenere la mia parola, pago per tutto ciò che ricevo. Per ciò che pago voglio il peso giusto. Qualunque cosa io sia, voglio ugualmente essere me stessa. Chiunque, qualunque cosa mi ucciderà, volgio essere in grado di fargli un palmo di naso e dirgli: .

    ha scritto il 

  • 4

    dove sono andati i tempi di una volta, per Giunone, quando ci voleva per fare il mestiere anche un po' di vocazione?.

    Un' interessante e decisamente intrigante lunga biografia di una donna convinta della propria scelta di vita, ai margini della società e nello stesso tempo al centro di essa, poiché tutto l’universo ...continua

    Un' interessante e decisamente intrigante lunga biografia di una donna convinta della propria scelta di vita, ai margini della società e nello stesso tempo al centro di essa, poiché tutto l’universo maschile ruota intorno alla sua attività, curata e ricercata nei minimi particolari, per soddisfare il cliente più esigente; un’ arte raffinata del Piacere tesa unicamente ad appagare i desideri remoti e manifesti di qualsiasi uomo, spesso apparentemente e aspramente combattuta dai moralisti dell’epoca, che da una parte attaccano e dall’altra partecipano al festino, esigendo per il proprio silenzio tangenti, compensi, unzioni, ovviamente di natura sessuale.
    Ne emerge un ritratto di un mondo chiuso, duro, come circoscritto e spietato, ma anche violento e un po’ vuoto, dove conta solo il sesso e l’umanità che ruota attorno ad esso.
    Ciononostante, seppur spesso il linguaggio risulti crudo, non si tratta di un libro pornografico, ma di un realistico ritratto di un’epoca visto da un angolazione particolare, quella del mestiere di prostituta, dove addirittura per poche pagine entra in gioco una storia d’amore.
    Mi ha fatto tornare in mente un libro letto da poco: “Il petalo cremisi e il bianco”, che a dire il vero, ho trovato meno convincente.

    ha scritto il 

  • 0

    Bello, divertente, scanzonato, un dipinto di una certa America dell'800 che non si discosta poi così tanto dal nostro mondo, dove corruzione, clientelismo e bustarelle sono considerate la quotidianità ...continua

    Bello, divertente, scanzonato, un dipinto di una certa America dell'800 che non si discosta poi così tanto dal nostro mondo, dove corruzione, clientelismo e bustarelle sono considerate la quotidianità e la differenza la fanno solo le persone. Come oggi.

    ha scritto il 

  • 2

    La vita di un'erede di Moll Flanders che permette di ricostruire un'epoca nei suoi aspetti meno consueti e noti ma certamente realistici. La lettura sarebbe stata più appassionante se le memorie dell ...continua

    La vita di un'erede di Moll Flanders che permette di ricostruire un'epoca nei suoi aspetti meno consueti e noti ma certamente realistici. La lettura sarebbe stata più appassionante se le memorie della Kimball si fossero giovate di un lavoro di editing più radicale.

    ha scritto il 

Ordina per