Memorie di una ragazza per bene

!!SCHEDA INCOMPLETA!!

Voto medio di 2.158
| 366 contributi totali di cui 214 recensioni , 152 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 17/07/17
Se dovessi scegliere un aggettivo per questo libro lo definirei "esemplare". La storia di un'epoca e di un cambiamento, più che di una donna. La storia di un pensiero più che di una vita. Un romanzo che non può non essere letto se si vuole capire ..." Continua...
Ha scritto il 21/06/17
Primo impatto: sconvolgente come la de Beauvoir abbia ricordi così netti della sua infanzia. Io che della mia vita prima dei 13 anni ricordo poco o nulla sono ancora più incredula di fronte al resoconto dei suoi primi anni di vita, così ricco di ..." Continua...
Ha scritto il 26/05/17
Brillante
Ho amato ogni singola pagina, ogni suo singolo pensiero. E' stata una donna brillante sotto qualsiasi punto di vista. La sua scrittura non può fare nient'altro che incollarvi alle pagine per ore.Descrive minuziosamente e meticolosamente ogni suo ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 10/12/16
Questo è un libro che ho già letto più volte, sia in italiano che in lingua originale. E' sempre bello riscoprire la musicalità della lingua francese, i termini usati da Simone de Beauvoir per descrivere la propria vita, i propri tormenti ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 25/10/16
Nell'ora in cui le facciate si fanno trasparenti, spiavo le finestre illuminate. Non succedeva niente di straordinario, ma se un bambino si sedeva davanti a un tavolo e leggeva, mi emozionavo al vedere la mia propria vita cambiarsi sotto i miei ..." Continua...
  • 2 mi piace

Ha scritto il Apr 13, 2017, 13:32
A quanto pare, io ne fui gelosa, ma per poco. Per quanto lontano riesco a spingere la memoria, ero fiera d’essere la più grande: la primogenita. Mascherata da Cappuccetto rosso, con la focaccia e il burro nel panierino, mi sentivo più ... Continua...
Pag. 9
Ha scritto il Sep 27, 2016, 09:27
La principale ragione del mio accanimento era che all'infuori di quest'amore la mia vita m'appariva disperatamente vuota e inutile. Jacques non era che se stesso, ma a distanza diventava tutto: tutto ciò che io non avevo. A lui dovevo gioie e pene ... Continua...
Pag. 226
  • 1 mi piace
Ha scritto il Sep 27, 2016, 09:25
Quanto è totale la presenza, altrettanto è radicale l'assenza.
Pag. 210
  • 1 mi piace
Ha scritto il Jul 11, 2016, 09:29
"Era più facile pensare a un mondo senza creatore che un creatore responsabile di tutte le contraddizioni del mondo"
Ha scritto il Nov 18, 2015, 10:40
"Non c'era molta distanza tra una solitudine tenace e la follia"

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi