Mendel dei libri

Voto medio di 1027
| 266 contributi totali di cui 237 recensioni , 29 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La storia di un uomo che forse non ha letto tutti i libri, ma che tutti li conosce. Il sovrano di un mondo parallelo - un mondo di carta.
Ha scritto il 22/09/17
SPOILER ALERT
Il racconto scritto nel 1929, si compone appena di cinquantatré pagine, una breve novella, dove la penna di Zweig è come sempre rigogliosa, abbondante di aggettivi, che abbracciano stati d'animo e riflessioni; il linguaggio è sempre elegante e ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 18/07/17
"quale grande perdita sia la scomparsa di uomini simili"
"Poter tenere tra le mani un libro prezioso significava infatti per Mendel quel che per altri è l'incontro con una donna. Quei momenti erano le sue notti d'amore platonico..."la stessa sensazione di perdita, e di impotenza, che provo davanti alla ...Continua
  • 14 mi piace
  • 6 commenti
Ha scritto il 26/06/17
Vivere completamente immersi nei libri, lasciando il mondo fuori e ignorando la realtà, è una scelta, volontaria o meno, che si paga sempre a caro prezzo. Ne sa qualcosa il povero signor Mendel, dotato di una capacità più unica che rara di ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 23/04/17
È la prima volta che uno scritto di Zweig mi delude e questo crea in me una difficoltà di esprimere le ragioni che sottendono a questa delusione. La prima alla quale mi appiglio è la brevità, ma – presa singolarmente- sarebbe ben poca cosa; ...Continua
  • 2 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 11/04/17
Scritto benissimo, breve ma intenso.
  • 1 mi piace

Ha scritto il Apr 11, 2017, 18:34
L'unicità diventa ogni giorno più preziosa in questo nostro mondo che irrimediabilmente va facendosi sempre più uniforme.
Ha scritto il Apr 11, 2017, 18:33
Poter tenere fra le mani un libro prezioso significava per Mendel quel che per altri è l'incontro con una donna. Quei momenti erano le sue notti d'amor platonico.
Ha scritto il Apr 11, 2017, 18:32
Lui leggeva come altri pregano, come i giocatori giocano e gli ubriachi tengono lo sguardo fisso nel vuoto, storditi; il suo rapimento quando leggeva era così commovente che, da allora, il modo in cui gli altri leggono mi è sempre sembrato profano.
  • 1 mi piace
Ha scritto il Jan 07, 2016, 15:41
il ricordo unisce sempre, e tanto più il ricordo nell'amore
Pag. 51
Ha scritto il Jul 21, 2015, 13:08
Lui leggeva come altri pregano, come i giocatori giocano e gli ubriachi tengono lo sguardo fisso nel vuoto, storditi; il suo rapimento quando leggeva era così commovente che, da allora, il modo in cui gli altri leggono mi è sempre parso profano.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi