Mendicanti e orgogliosi

Voto medio di 34
| 5 contributi totali di cui 5 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nato al Cairo nel 1916, Albert Cossery arriva a Parigi nel 1945 e prende alloggio nella stessa camera d’albergo dove ha vissuto per molti anni. Amico di Albert Camus, Lawrence Durrell e Henry Miller, frequentatore di café del Quartiere Latino, «dandy ...Continua
Giuash perplesso
Ha scritto il 09/07/10

Una forma di libertà assoluta è il non possesso, l'assenza di desiderio di possesso di cose e di posizionamento sociale. Situazione inconcepibile per la nostra mentalità e per le logiche della società occidentale. Purtroppo ?

Ottavotasto
Ha scritto il 28/06/10

Bello nelle descrizioni e nella caratterizzazione dei personaggi. E' lo stile che a me non fa impazzire, la costrruzione dei dialoghi, una lentezza insita che non mi spinge alla pagina successiva...

rob
Ha scritto il 25/04/10

un inno alla pigrizia, cinico, disperato a volte, ma bello

Mauxa.com
Ha scritto il 09/04/10
MENDICANTI E ORGOGLIOSI: LA COMMEDIA UMANA IN NOIR
In Mendicanti e Orgogliosi gironzolerete familiarmente nei quartieri popolari del Cairo, vi confonderete con beatitudine nei vicoli fangosi della kasbah traboccanti di folla variegata, una moltitudine chiassosa ed indolente che ingombra i marciapiedi...Continua
Trenette65
Ha scritto il 30/12/09

Mi aspettavo qualcosa di migliore, un bel libro sicuramente ma non entusiasmante, come letteraura araba è sicuramente molto distante da Maffuz.


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi