Ha scritto il 16/09/17
Non mi ha affascinato, non è riuscito a colpirmi nonostante lo slittamento di narratori e di punti di vista.
Ha scritto il 04/09/17
Bellissimo e crudele. Ogni personaggio racconta una parte della storia quasi senza volerlo. Il racconto della madre è un capolavoro.
Ha scritto il 02/09/17
Difficile, criptico: solo dopo una cinquantina di pagine ho cominciato a raccapezzarmici e a capire cosa stavano combinando i diversi attori della storia; però da quel momento è iniziato "il vero godimento del lettore".Lo stile e il linguaggio ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 02/06/17
E' un libro che spiazza. All'inizio non si capisce nulla, poi a tratti sembra di aver ingranato, a tratti si ricade nel buio... Però è affascinante, io per lo meno pur capendo poco e niente sono andata avanti (e ormai non è più da me forzarmi a ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 18/05/17
D E W E Y

D E L L

Ha scritto il Feb 22, 2017, 19:56
Dà uno strattone, sollevandola da una parte così all'improvviso che anche noi di scatto ci buttiamo a sollevarla per tenerla in equilibrio prima che lui la rovesci del tutto. Per un istante fa resistenza, come di propria volontà, come se dentro ... Continua...
Pag. 89
Ha scritto il Jan 14, 2016, 11:39
Certe volte giacevo accanto a lui nell'oscurità, udendo la terra che adesso era del mio sangue e della mia carne e pensavo: Anse. Perché Anse. Perché sei Anse. Pensavo al suo nome finché dopo un po' vedevo la parola come forma, un recipiente, e ... Continua...
Pag. 155
Ha scritto il Sep 16, 2015, 17:18
Certe volte non sono tanto sicuro di chi ha il diritto di dire quando uno è pazzo e quando no. Certe volte penso che nessuno di noi è del tutto pazzo e nessuno è del tutto normale finché il resto della gente lo convince a andare in un senso o ... Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il Sep 04, 2015, 20:16
Ma non sono poi tanto sicuro che uno abbia il diritto di dire che cos'è pazzo e che cosa non lo è. È come se dentro a ognuno ci fosse qualcuno che è al di là dell'esser normale o dell'esser pazzo, e le cose normali e le cose pazze che fa le ... Continua...
Ha scritto il Sep 04, 2015, 20:16
Come dice lui, un uomo non è poi tanto differente, tutto sommato, da un cavallo o da un mulo, a parte che un mulo o un cavallo ha un po' più di cervello.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi