Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Meraviglie di carta

Devozioni creative dai monasteri di clausura

Di

Editore: Corraini

4.5
(2)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 272 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8875703418 | Isbn-13: 9788875703417 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Curatore: Bernard Berthod ; Fotografo: Nan Goldin

Genere: Art, Architecture & Photography , History , Religion & Spirituality

Ti piace Meraviglie di carta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Lingotto, Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, 5 aprile - 2 settembre 2012

La meraviglia spesso nasce dall’impatto con oggetti piccoli e semplici, di inaspettata bellezza, composti da infinite combinazioni di dettagli minuscoli e curati, che nulla lasciano al caso. È a questo sentimento che è dedicato Meraviglie di carta (volume che accompagna l’omonima mostra alla Pinacoteca Gianni e Marella Agnelli, a cura di Elena Geuna), a quello stupore che nasce di fronte ai piccoli gioielli di rara fattura chiamati paperoles.

Eseguite tra il XVII e il XIX secolo, con il termine paperoles si intende una particolare tipologia di reliquiario a utilizzo domestico o conventuale, tradizionalmente realizzato in carta da suore di conventi di clausura, arricchito da elaborate e accurate composizioni in carta e altri materiali (cere, avori, vetri e cristalli) posti a ornamento della reliquia contenuta all’interno.

Meraviglie di carta raccoglie alcuni tra i più raffinati esempi di queste opere d’arte in miniatura, alcuni dei quali provengono dalla collezione privata della fotografa americana Nan Goldin, che presenta scatti inediti appositamente pensati per questa occasione. Circa 200 immagini di paperoles e dei dettagli che le compongono, accompagnate da un saggio di Bernard Berthod, Consultore della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa e con interviste di Elena Geuna a Nan Goldin e a un collezionista.

Un volume in cui la grafica – che gioca con le silouhettes e decorazioni delle opere – si incontra con la lavorazione artigianale e dove tanti tipi di carta si mescolano per rendere la fragilità e la materia di cui sono fatte le peperoles stesse: piccoli oggetti dal grande valore simbolico e umano, che portano con sé storie di culti, di riti e di vita.