Corre l'anno 1923. Una giovane orfana ventitreenne, Hazel, vive da cinque anni in un castello arroccato su un'isola spazzata dal mare e dai venti. Con lei c'è Omer Loncours, un vecchio lupo di mare di settantasette anni, che l'ha portata lì con sé do ...Continua
alice☆
Ha scritto il 19/06/18
Incantevole
Secondo libro letto di Amelie Nothomb, seconda sorpresa! Come scrive bene questa eccentrica scrittrice belga: leggendo la storia mi sentivo sotto un incantesimo, trasportata in questo castello in mezzo ai mari della Normandia, prigioniera insieme all...Continua
glucapuppe
Ha scritto il 19/03/18
che brava!

dica La repubblica :"la scrittura è raffinata ma commestibile….." , in effetti non per tutti, ma bravissima.

lelena che dice...
Ha scritto il 03/08/17
cinquantaquattrovoltecinquantaquattro
Ad un certo punto un personaggio del libro racconta di aver letto 54 volte La certosa di Parma e di aver trovato tutte e cinquantaquattro volte cose nuove, spunti, elementi prima non notati. Io potrei leggere 54 volte questo libro (o uno qualsiasi de...Continua
...
Ha scritto il 28/05/17
24 MAGGIO ULTIMO INCONTRO GDL" AD ALTA VOCE"
Chi tricotta una copertina da neonato,chi un po' di punto croce,chi sgranocchia un biscotto in attesa della torta con il tè,chi ronfetta(io so chi è,ma non lo dico)sprofondata in una comoda poltrona............e Rosa con la sua incantevole voce come...Continua
Chiara White
Ha scritto il 06/05/17
Due donne e un mistero, o meglio, due finali e un mostro
C’è tanto amore per la letteratura nella storia di Mercure, che già nel titolo richiama la figura del dio mitologico, messaggero degli dei, dio protettore dei viaggi e dei viaggiatori, della comunicazione, dell'inganno, dei ladri, dei truffatori, dei...Continua

Layura
Ha scritto il Feb 14, 2017, 08:56
Bisogna ammirare le persone capaci di essere felici.
Pag. 97
Layura
Ha scritto il Feb 14, 2017, 08:55
Come si può leggere sessantaquattro volte un romanzo? Se lei fosse innamorata, vorrebbe passare una notte soltanto con l’oggetto della sua passione?
Pag. 64
Layura
Ha scritto il Feb 14, 2017, 08:55
Si chiedeva se vivere in una tale solitudine fosse una libertà privilegiata o una prigione senza speranze.
Pag. 7
Layura
Ha scritto il Feb 14, 2017, 08:55
Quando si ha la possibilità di non morire, restare in vita è un obbligo!
Pag. 5
Layura
Ha scritto il Feb 13, 2017, 13:13
Essere brutti è rassicurante: non ci sono sfide da raccogliere, basta abbandonarsi alla propria sfortuna, farci i gargarismi, è così confortevole. La bellezza invece è una promessa: bisogna poterla mantenere, bisogna essere all’altezza. È difficile.
Pag. 81

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi