Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Metropolis

Milano nella tempesta italiana

Di

Editore: Mondadori

3.5
(50)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 294 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804374551 | Isbn-13: 9788804374558 | Data di pubblicazione: 

Genere: Business & Economics , Crime , Political

Ti piace Metropolis?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Milano capitale nel bene e nel male della parte più moderna del Paese, è alcentro di una storia della nostra vita civile che partendo dalla fine deglianni Sessanta arriva fino a oggi. Il volume esprime il parere di Bocca sullasituazione italiana e sulle cause che l'hanno prodotta.
Ordina per
  • 4

    Un libro scritto nel bel mezzo di Tangentopoli, nel crollo del partito socialista e dell'epoca di Craxi su Milano.
    Un lettura molto interessante. Primo per ricordarsi di cose che si tende a dimenticare nell'appiattirsi solo sull'attualità, come chi erano e cos'hanno fatto Ligresti, Cuccia, S ...continua

    Un libro scritto nel bel mezzo di Tangentopoli, nel crollo del partito socialista e dell'epoca di Craxi su Milano.
    Un lettura molto interessante. Primo per ricordarsi di cose che si tende a dimenticare nell'appiattirsi solo sull'attualità, come chi erano e cos'hanno fatto Ligresti, Cuccia, Sindona..
    Poi per leggere di un momento in cui sembrava che davvero in Italia si stesse tornando a dei valori etici nella gestione della cosa pubblica e della società civile, e che davvero di lì in poi le cose sarebbero state diverse, e in qualche modo migliori.
    E ancora per ricordarsi di quando é spuntata all'orizzonte la Lega Lombarda, quando Di Pietro era un giudice che diceva che non aveva nessuna intenzione di entrare in politica, quando Berlusconi si occupava prevalentemente di speculazioni edilizie..

    Bocca delle volte mi irrita, altre volte non lo capisco, però nel suo essere a volte molesto non é mai scontato, dà sempre degli ottimi spunti di riflessione.

    ha scritto il