Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Mi ricordo

Di

Editore: Fernandel

3.8
(69)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 96 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: 8887433437 | Isbn-13: 9788887433432 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Ti piace Mi ricordo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Matteo B. Bianchi scrive un "Mi ricordo" fortemente generazionale, nel qualeconfluisce il vissuto di chi oggi ha tra i trentacinque e i quarant'anni. Sitratta di un'opera a tiratura limitata, stampata in cinquecento copie tuttefirmate e personalizzate dall'autore. Matteo B. Bianchi ha già pubblicato treromanzi per la casa editrice Baldini & Calstoldi.
Ordina per
  • 3

    Delerme...

    Da ex liceale linguista, il paragone con "La Première gorgée de bière et autres plaisirs minuscules" è venuto naturale.

    Altro livello, decisamente.

    ha scritto il 

  • 4

    un non libro...
    una carrellata di ricordi che all'inizio spiazza ma poi fisce per travolgerti.
    semplice e dirompente, come poche letture sanno essere, una scanzonata amarcord da rileggere più e più vo ...continua

    un non libro...
    una carrellata di ricordi che all'inizio spiazza ma poi fisce per travolgerti.
    semplice e dirompente, come poche letture sanno essere, una scanzonata amarcord da rileggere più e più volte.

    ha scritto il 

  • 4

    Questo e gli altri qui sopra li acquistati ieri 2 agosto all'Argentiera, al piccolo Festival di mezza estate, presenti gli autori, quindi tutti rigorosamente con dedica.

    ha scritto il 

  • 5

    Anch'io mi ricordo

    "Mi ricordo che all'asilo di pomeriggio ci obbligavano a fare il "riposino" da seduti, con la testa appoggiata al banco. Per quanto scomodissimo, ci addormentavamo comunque."

    (Mi ricordo, Matteo B. Bi ...continua

    "Mi ricordo che all'asilo di pomeriggio ci obbligavano a fare il "riposino" da seduti, con la testa appoggiata al banco. Per quanto scomodissimo, ci addormentavamo comunque."

    (Mi ricordo, Matteo B. Bianchi, 2004: 21)

    ha scritto il 

  • 4

    Mi ricordo i libri game con i dadi stampati sulle pagine.
    Mi ricordo di quando sono caduta dalla bici in corsa strappandomi sulle ginocchia i jeans e procurandomi tremende sbucciature. E' successo prop ...continua

    Mi ricordo i libri game con i dadi stampati sulle pagine.
    Mi ricordo di quando sono caduta dalla bici in corsa strappandomi sulle ginocchia i jeans e procurandomi tremende sbucciature. E' successo proprio sotto gli occhi del ragazzino per il quale avevo una cotta pazzesca.
    Mi ricordo le gite in campagna con gli scouts e le veglie alle stelle durante le notti estive.
    Mi ricordo il primo bacio con la lingua. Sapeva di sigaretta e mi fece girare la testa.
    Mi ricordo che avrei fatto di tutto per poter comprare gli occhiali a raggi-x pubblicizzati sulle riviste.

    ha scritto il