Mia cugina Rachele

Voto medio di 432
| 94 contributi totali di cui 85 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Chi è "veramente" Rachele, la bellissima italiana che, dopo la morte del marito, avvenuta in circostanze poco chiare, arriva all'improvviso nella sua casa in Cornovaglia e con il suo fascino riesce a fare innamorare Philip, il cugino della vittima? ...Continua
Ha scritto il 19/10/17
“Una volta gli assassini venivano impiccati a Four Turnings. Ora non più.”
La lettura di un romanzo di Daphne du Maurier - chi la conosce lo sa bene - non si conclude semplicemente dopo aver voltato l'ultima pagina: c'è infatti una fase successiva, forse perfino più intensa, che si protrae a lungo, a volte anche per ...Continua
  • 9 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 10/09/17
un crescendo di suspence fino all'esplosione del finale! non avevo ancora letto nulla della Du Maurier, ma devo dire che ne sono rimasta entusiasta. Ottima lettura.
Ha scritto il 06/02/17
Il prototipo della 'donna dei tormenti'. Pur nella enorme differenza di stile e tempi mi ha ricordato la niña mala di Vargas Llosa [primo]
Ha scritto il 10/08/16
Mi ha ricordato molto - forse troppo- Rebecca la prima moglie . Nulla da dire sullo stile dell'autrice, sempre perfetto: l'andatura, però, mi è sembrata piuttosto lenta, e nel complesso posso dire di essere giunta alle pagine finali (che chiudono ...Continua
Ha scritto il 13/11/15
"Sta attenta" le dissi. "A che cosa?" La guardai. Portava una gonna scura di mussola leggera con un collettino di pizzo. Ricordai quando l'avevo vista per la prima volta dieci mesi prima. "Sta attenta" dissi lentamente "a non prendere troppo sole"
Un romanzo denso di suspense. Fino all'ultima pagina non consente di trarre conclusioni e comprendere la verità. I protagonisti sono avvolti di mistero,. La cugina Rachele è un personaggio ambiguo contradditorio, di duplice personalità: ora ci ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Oct 20, 2010, 19:58
[...] la verità è qualcosa di intangibile e di invisibile: a volte ci si imbatte in essa senza riconoscerla e solo i vecchi vicini alla morte l'afferrano e comprendono pienamente, e a volte coloro che sono molto giovani e molto puri.
Pag. 268
Ha scritto il Jun 09, 2010, 12:42
Penso di aver capito in quell'istante quel che anche Ambrose aveva capito. Capii che cosa aveva visto in lei, che cosa aveva desiderato senza mai ottenerlo. Capii il tormento, il dolore, l'abisso che si apriva tra loro. Gli occhi di Rachele, così ...Continua
Pag. 246
Ha scritto il Jun 09, 2010, 09:15
E poi mi baciò. Non come aveva fatto in passato. E mentre la tenevo tra le braccia, pensavo: "Non di nostalgia di casa, non di una malattia del sangue, non di una febbre cerebrale - no, di questo è morto Ambrose".
Pag. 172
Ha scritto il Jun 09, 2010, 08:49
Perchè cominciare con le punzecchiature, perchè guastare l'atmosfera con frasi irritanti, se poi doveva sobbarcarsi la fatica di placarmi? Sembrava che i miei sbalzi d'umore le procurassero un gran piacere. Come mai? Non ne avevo la benchè minima ...Continua
Pag. 146
Ha scritto il Jun 09, 2010, 08:47
"Poi aggiunsi con perfidia: "Ma ancora non ti è passato il malumore?"Si raddrizzò e arrossì. "Malumore? Non capisco cosa tu voglia dire" ribadì secca."Oh, lo capisci benissimo. Domenica scorsa eri di pessimo umore. Si vedeva lontano un miglio. ...Continua
Pag. 125
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Mar 19, 2014, 21:17
N. 43 - 1° ediz. Gli Oscar febbraio 1966 - L1 - Ottimo.
Pag. 1

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi