Mia suocera beve

Voto medio di 2.145
| 584 contributi totali di cui 501 recensioni , 82 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Ha scritto il 18/06/17
Libro comico, ma non tanto, giallo, ma non tanto, d'impegno politico, ma non tanto. Insomma un libro gradevole, ma non tanto...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 03/05/17
E ANCH'IO OGNI TANTO. UN GOCCETTO, GIUSTO PER COMPAGNIA
E invece questo libro, il secondo della trilogia (acquistato sfuso però, come il barbera), l'ho l'ho letto e riletto nel giro di quindici giorni, la verità.La prima l'ho buttato giù tutto d'un fiato. Per la gioia di ritrovarlo bello così, come ...Continua
Ha scritto il 19/03/17
Voto basso perchè pretendo di più da De Silva
Diego De Silva è uno scrittore da 10 e sa che può puntare a 10 se non di più, per questo mi sento di tenermi bassa e dare un voto mediocre. L'ho amato in Non avevo capito niente e In terapia di coppia per amanti, e conosco benissimo il suo ...Continua
Ha scritto il 11/01/17
Avevo letto "Non avevo capito niente" e l'avevo trovato divertente, ma questo romanzo mi è piaciuto molto di più. Non mi sono per niente dispiaciuti i capitoli avulsi dalla trama, che semplicemente sono necessari al personaggio dell'avv. ...Continua
Ha scritto il 09/01/17
La recensione completa sul blog "La lettrice sulle nuvole"
https://lalettricesullenuvole.blogspot.it/2016/12/recensione-mia-suocera-beve-di-diego-de.htmlTorna l'avvocato Vincenzo Malinconico che in questo libro è degno del suo nome. Infatti lui rimugina per quasi tutto il temo, sempre con una base di ...Continua

Ha scritto il Sep 23, 2015, 07:16
Non si può. Non vale più. Nella vita vera non posso cancellare, tornare indietro, ripensare a quello che ho detto, correggerlo. Allora scrivo. Per prendermi la rivincita sulle parole.
Ha scritto il Aug 20, 2013, 20:27
All'amore, io, non ho mai chiesto di salvarmi la vita. Mi è bastato che ci fosse quando ne sentivo la mancanza, che non mi abbandonasse. Anche quand'era sgangherato e ridicolo, non l'ho mai lasciato andare.
Pag. 333
Ha scritto il Aug 20, 2013, 20:26
Sapete che vi dico? Voglio restare quello che sono. Con i miei guasti. Sono stanco del senso di colpa in sottofondo, di pensare che c'è sempre qualcosa di sbagliato in me, qualcosa che dovrei fare e non faccio, qualche treno che ho perso, qualcosa ...Continua
Pag. 239
Ha scritto il Aug 20, 2013, 20:24
Conosco fin troppo bene quel disagio, quel domandarsi: "Ma io che ci faccio qui?", e restare pur desiderando di andar via o, meglio ancora, di non esserci mai stati. Se ho un rimpianto, è quello di aver preso invece di lasciare, di aver detto si ...Continua
Pag. 175
Ha scritto il Aug 20, 2013, 20:21
In amore la felicità si paga, altro che chiacchiere. Non te la regalano mica, quella felicità li. Anzi, se vogliamo dirla proprio tutta, nessuna felicità è gratis. Le felicità sono carissime, e se ci accendi il mutuo sopra è anche peggio.
Pag. 108

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jun 17, 2015, 12:54
Rimurginare è un'attività da psicopatici. Perchè si rimugina sull'accaduto, e l'accaduto - come dice la parola stessa - è già accaduto. Per cui è chiaro che affligersi su faccende insuscettibili di modifica è un piacere morboso, una ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
  • 179
  • 840
  • 792
  • 270
  • 64
Aggiungi