Microcosmi

Voto medio di 456
| 101 contributi totali di cui 65 recensioni , 36 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
I grandi premi letterari italiani. I premi Strega, 97
Scighera
Ha scritto il 15/03/18

erroneamente scoraggiato dalla lettura della prefazione del Paccagnini ho trovato invece conferma di una piacevolissima lettura tra storie, fabulazione ed umanesimo. deciso a confrontarmi con l'opera omnia

Cane Fantasma
Ha scritto il 05/03/18
Sono appassionato di storie di "confine" e quello dell'Italia orientale, con la sua storia drammatica, mi attrae particolarmente. Avevo quindi grandi aspettative su questo libro, ma il titolo è effettivamente azzeccato e i cosmi di Magris si sono riv...Continua
Rose
Ha scritto il 03/11/17
Microcosmi è una raccolta di microviaggi. Spostamenti attraverso paesaggi, ambienti e personaggi (una sintesi di quello che Fosco Maraini definisce col binomio «endocosmo» ed «esocosmo») che potrebbero sembrare insignificanti senza il concreto apport...Continua
Carolina Deganutti
Ha scritto il 16/04/17

Magris è sempre piacevole da leggere.

utti
Ha scritto il 26/02/17
Essere riuscita a terminare questo libro è, di per sé, un grande traguardo. Fin da quando ero piccola i vari Magris sono sempre girati per casa. Autore delle mie zone (anche se più giuliano che friulano come me), Magris ha sempre posseduto un'aura af...Continua

Ligeia
Ha scritto il Aug 15, 2009, 19:54
Quella continuità di gretto e di sublime è l'ibrido della vita, che rode il fegato ma anche scalda il cuore.
Pag. 245
Ligeia
Ha scritto il Aug 15, 2009, 19:53
Sono sempre gli altri a vedere le cose, non resta che farsele raccontare e raccontarle ad altri ancora, finchè si crede di averle viste.
Pag. 243
Ligeia
Ha scritto il Aug 15, 2009, 19:51
Il gatto non fa nulla, semplicemente è, come un re. Sta seduto, accovacciato, sdraiato. E' persuaso, non attende niente e non dipende da nessuno, si basta. Il suo tempo è perfetto, si allarga e si stringe come la sua pupilla, concentrico e centripeto...Continua
Pag. 241
Ligeia
Ha scritto il Aug 15, 2009, 19:45
vivo e non so per quanto, morirò e non so in quale luogo e quando, vado e non so dove e stupisco di essere così lieto.
Pag. 226
Ligeia
Ha scritto il Aug 15, 2009, 19:43
Cosa importano il padre o la madre, quando uno nasce è lui che conta; pastori o re magi vengono a fargli festa e non gli domandano niente, anche il bue e l'asino badavano a scaldare col loro fiato il neonato sulla paglia e non si curavano nè di Giuse...Continua
Pag. 204

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi