George Eliot, ribelle al conformismo vittoriano sia nella vita sia nella produzione letteraria, si presenta come la prima scrittrice inglese che, rompendo una lunga tradizione, non si sia posta lo scopo primario di 'divertire'. Intellettuale pronta a ...Continua
Morgana
Ha scritto il 02/11/17
"Il bene sempre più grande che c'è al mondo dipende in parte da atti che non hanno storia."
Middlemarch è probabilmente il romanzo più famoso di George Eliot, pseudonimo di Mary Anne Evans. Il sottotitolo del romanzo è Uno studio di vita provinciale che racchiude in effetti quello che è il contenuto del libro. La storia è ambientata nella c...Continua
Kate
Ha scritto il 10/08/17
Un capolavoro della letteratura inglese al femminile, spesso in secondo piano nei circoli accademici. La Eliot, scrittrice acuta e profonda, ci permette di scoprire il microcosmo umano di Middlemarch, smascherando ipocrisie e chiaroscuri dell'animo u...Continua
Diana Colazzo
Ha scritto il 24/07/17
Un Romanzo bellissimo. Personaggi e paesaggi tratteggiati in modo più che avvincente ed efficace. Ci si chiede leggendo Eliot , come diamine sia possibile incappare per caso in un simile capolavoro, come sia possibile che non venga trattato com un cl...Continua
pppfnc
Ha scritto il 20/07/17

Opera magnifica dal punto di vista storico, del costume, dei personaggi e dei sentimenti.

Jarvin mezz'uggioso
Ha scritto il 07/06/17
Victorian Outsider
Prima o poi qualsiasi aspirante scrittore russo deve misurarsi con i lasciti del connazionale Tolstoj, e, a meno di non brandire con sfrontata fiducia in groppa al proprio ego le capacità dispensate dalla natura e coltivate da fermo ingegno, affonder...Continua

Carlypavani
Ha scritto il Sep 11, 2015, 15:11
Fred si era sentito certo di poter pagare lui stesso la cambiale, possedendo secondo le sue aspettative ampie disponibilita' finanziarie. Non pretenderete che la sua fiducia si basasse su fatti concreti; una tale fiducia, lo sappiamo, e' qualcosa di...Continua
Camelia
Ha scritto il Feb 06, 2015, 20:16
Chiunque osservi con attenzione la convergenza furtiva dei destini umani, scorge una lenta preparazione di effetti che una vita esercita su un'altra, che ha l'effetto di una calcolata ironia sull'indifferenza o sullo sguardo gelido con cui guardiamo...Continua
Pag. 108
Camelia
Ha scritto il Feb 06, 2015, 19:06
È una mente ristretta quella che non riesce a considerare un argomento da vari punti di vista.
Pag. 81
Camelia
Ha scritto il Feb 06, 2015, 12:16
L'egoismo che entra nelle nostre teorie non influisce sulla loro sincerità; anzi, quanto più soddisfatto è il nostro egoismo, tanto più forte è la nostra credenza.
Pag. 522
Camelia
Ha scritto il Feb 06, 2015, 12:15
Ma come conosciamo poco ciò che costituirebbe il paradiso per il nostro prossimo! Giudichiamo in base ai nostri desideri, e il nostro prossimo stesso spesso non è abbastanza franco da darci almeno un indizio sui propri.
Pag. 521


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi