Mil sols esplèndids

Per

Editor: Amsterdam Llibres

4.4
(18322)

Language: Català | Number of Pàgines: 366 | Format: Softcover and Stapled | En altres llengües: (altres llengües) English , German , Italian , Chi simplified , Norwegian , Dutch , Swedish , Spanish , French , Chi traditional , Portuguese , Japanese , Slovenian , Finnish , Danish , Korean , Russian

Isbn-10: 8496767558 | Isbn-13: 9788496767553 | Data publicació:  | Edition 1

Translator: Beatriu Cajal

També disponible com: Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Do you like Mil sols esplèndids ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Registra't gratis
Descripció del llibre
Avalat per un èxit internacional sense precedents, arriba Mil sols esplèndids, un clàssic del nostre temps. De lectura imprescindible. L'excepcional història d'una amistat i d'un amor indestructibles durant tres dècades de la història de l'Afganistan. Un extraordinari relat de la vida de dues generacions unides tràgicament per la guerra, de l'amistat entre dues dones, la Mariam i la Laila, i d'un amor que sobreviu a totes les adversitats. Amb la invasió soviètica, la guerra, els talibans i l'arribada dels nord-americans com a teló de fons. I la seva lluita per trobar la felicitat, per sobreviure. "La Laila va alçar la mirada i el va veure plorar. —Oh, babi. Tornarem. Quan s'acabi aquesta guerra. Tornarem a Kabul, la ciutat dels mil sols esplèndids, inxal·là. Ja ho veuràs."
Sorting by
  • 5

    Toccante e commovente, dolore e speranza si fondono in questa storia tutta al femminile. A mio parere, forse perché donna io stessa, mi ha presa ancora di più del Cacciatore di aquiloni.

    dit a 

  • 4

    Una storia che dimostra come sentimenti quali l'amicizia e la solidarietà possano nascere anche in situazioni tragiche come la guerra e la violenza. Mariam e Laila sono donne diverse segnate da passat ...continua

    Una storia che dimostra come sentimenti quali l'amicizia e la solidarietà possano nascere anche in situazioni tragiche come la guerra e la violenza. Mariam e Laila sono donne diverse segnate da passati tragici ma riescono a creare un legame profondo e solidale. Le loro storie si sviluppano parallele a quella dell'Afghanistan devastato da continue guerre.

    dit a 

  • 5

    Ingredienti: un mondo maschilista governato da onore e orgoglio, due donne nemiche-amiche che non si rassegnano alla propria condizione, 30 anni di storia afghana narrati attraverso episodi quotidiani ...continua

    Ingredienti: un mondo maschilista governato da onore e orgoglio, due donne nemiche-amiche che non si rassegnano alla propria condizione, 30 anni di storia afghana narrati attraverso episodi quotidiani, l’amore e la speranza di un popolo devastato da guerre interne, invasioni, integralismi.
    Consigliato: a chi lotta contro un destino già scritto da altri, a chi attraversa lutti, violenze e umiliazioni alla conquista della felicità.

    dit a 

  • 3

    pugno allo stomaco

    un bel libro. che non concede nulla al lettore: è nudo e crudo e purtroppo vero. Da leggere in momenti tranquilli....

    dit a 

  • 5

    Un libro che mi ha fatto arrabbiare e piangere. Un libro duro sulla (non) vita delle donne in Afghanistan. Due personaggi femminili forti ed indimenticabili anche se Mariam è la mia preferita

    dit a 

  • 5

    Dolorosamente avvincente

    Storia di donne in Afghanistan nel corso di 30 anni di guerriglia e guerra, storia di speranza e di dolore. Storia di rabbia, amore e odio. Istruttivo, mi sono vergognata della mia ignoranza e ho ring ...continua

    Storia di donne in Afghanistan nel corso di 30 anni di guerriglia e guerra, storia di speranza e di dolore. Storia di rabbia, amore e odio. Istruttivo, mi sono vergognata della mia ignoranza e ho ringraziato per la mia fortuna. Mi sono affezionata alle protagoniste, ho tifato per loro e ho sofferto con loro. Molto bello.

    dit a 

  • 4

    Dolore e rabbia

    Fare il confronto con il precedente, Cacciatore di aquiloni non è semplice perché sono due libri molto diversi, anche se io preferisco più il primo. Questa storia è più incentrata sulla "vita coniugal ...continua

    Fare il confronto con il precedente, Cacciatore di aquiloni non è semplice perché sono due libri molto diversi, anche se io preferisco più il primo. Questa storia è più incentrata sulla "vita coniugale" a cui due donne sono state costrette. La narrazione si svolge su due rami, su due donne appunto. La prima è Mariam, nata da una relazione extraconiugale e per questo non riconosciuta e costretta a vivere con sua madre in una piccola casina fuori paese. Alla morte della madre viene data in sposa a un uomo più grande e si trasferisce a Kabul. Stesso paese dove vive Laila, una ragazza, innamorata del suo amico Tariq. In circostanze tragiche i destini delle due donne si incontreranno,quasi a fornarne uno solo. Saranno unite nel dolore e nella sofferenza. Infatti tratti caratteristici di questo libro sono appunto il dolore e la sofferenza. Ma traspaiono anche i valori dell'amicizia, del sacrifico e dell'amore.
    Sullo sfondo passano anche decenni di storia Afgana, dall'invasione Sovietica alla comparsa di Bin Laden.
    Altro punto su cui soffermarsi è anche la descrizione delle condizioni di migliaia , se non milioni di afgani costretti a scappare dal loro paese, l'orrore della guerra.
    In definitiva un libro che non lo si prende alla leggera e lascia (almeno a me) un senso di rabbia per la condizione delle donne afgane e dolore per ciò che quel popolo è costretto a subire per la stupidità di gente che crede di combattere per il bene, o come si legge : credono di fare la Jihad!

    dit a 

  • 4

    Splendido

    Hosseini si conferma, anzi si supera: ho trovato il romanzo ancora più coinvolgente del cacciatore di aquiloni, anche se ho sentito dire, forse non a torto, che gli uomini tendenzialmente preferiscan ...continua

    Hosseini si conferma, anzi si supera: ho trovato il romanzo ancora più coinvolgente del cacciatore di aquiloni, anche se ho sentito dire, forse non a torto, che gli uomini tendenzialmente preferiscano il cacciatore di aquiloni mentre le donne mille splendi soli. In genere non amo le storie ambientate in mondi lontani e diversi, come l'Oriente, ma Hosseini riesce sempre a trascinarmi a tal punto nelle sue storie, tanto da farmi stare inchiodata al libro, una pagina dopo l'altra, dalla prima all'ultima. Un libro duro, ma che si legge d'un fiato e che ti rimane nel cuore.

    dit a 

  • *** Aquest comentari conté spoilers! ***

    5

    Mai sottovalutare Hosseini.

    Anche il suo secondo romanzo affronta un aspetto della quotidianità di un mondo che ci appare lontano, ma che in questo modo ci viene sbattuto in faccia per essere vissuto quasi sulla nostra stessa pe ...continua

    Anche il suo secondo romanzo affronta un aspetto della quotidianità di un mondo che ci appare lontano, ma che in questo modo ci viene sbattuto in faccia per essere vissuto quasi sulla nostra stessa pelle.
    Questa volta la storia è incentrata su ciò che si ritrova a dover affrontare una giovane donna, seconda moglie, madre e innamorata ma.. non di suo marito.
    Anche qui c'è una speranza che si intravede dal finale, speranza che Hosseini non si fa mai sfuggire.

    dit a 

Sorting by
Sorting by