Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Mille splendidi soli

By Khaled Hosseini

(356)

| Paperback | 9788824729406

Like Mille splendidi soli ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Include apparato di approfondimento.

La descrizione dura e violenta di una società in cui le donne non hanno diritti, dove l'unica legge è quella religiosa e la sopraffazione è la regola. Un romanzo dalla trama avvincente, animato da personaggi deli Continue

Include apparato di approfondimento.

La descrizione dura e violenta di una società in cui le donne non hanno diritti, dove l'unica legge è quella religiosa e la sopraffazione è la regola. Un romanzo dalla trama avvincente, animato da personaggi delineati con intelligenza e scritto con passione.

Dopo la saga al maschile de Il cacciatore di aquiloni, K. H sceglie per questo romanzo un punto di vista esclusivamente femminile. Racconta così le storie tormentate di Miriam e Laila: la prima nata dalla relazione tra uno degli uomini più ricchi di Herat e una sua serva, è una harami, un'emarginata destinata a vivere una vita fatta di privazioni e patimenti; Laila, invece, ha vent'anni in meno ed è figlia di un insegnante. Le loro vite, che sembrano non avere nulla in comune, si intrecciano quando entrambe diventano mogli di un uomo crudele e perfido e si trovano a convivere nella stessa casa. H. intreccia le vicende delle protagoniste con la storia afgana degli ultimi trent'anni - dalla caduta della monarchia all'invasione sovietica, dal regime talebano al conflitto scoppiato dopo l'attentato alle Torri Gemelle.

2210 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Quattro stelle e mezzo arrotondate per eccesso

    E' il primo libro che leggo di Hosseini.
    E non è un lettura facile. Non lo è perché racconta una realtà così lontana, così diversa che è facile prendere le distanze, come di accadimenti risucchiati in un varco temporale non ben identificato. Non è fa ...(continue)

    E' il primo libro che leggo di Hosseini.
    E non è un lettura facile. Non lo è perché racconta una realtà così lontana, così diversa che è facile prendere le distanze, come di accadimenti risucchiati in un varco temporale non ben identificato. Non è facile perché descrive senza mezzi termini, con graffiante chiarezza, la situazione sociale, politica dell'Afghanistan, ma soprattutto relativa alla condizione femminile, che è difficile da comprendere, benché Khaled Hosseini riesca ad attivare nel lettore un particolare, straoridinario processo di immedesimazione.

    E' un libro che regala generosamente molti sentimenti contrastanti: innervosisce al punto che lo divori schiaffeggiando le pagine, angoscia profondamente nella consapevolezza che quella raccontata è una lotta logorante per la libertà, ancorprima di essere per la vita. Logorante perché non è necessario ispirarsi ad una storia vera per essere reale. E poi commuove, ma di brutto. Non tanto per la struggente storia d'amore tra Tariq e Layla, quanto per il profondo attaccamento affettivo delle due protagoniste, per la loro forza, la loro solidale resistenza nonché per quell'atavico ma combattuto senso di appartenenza nei confronti della propria terra e delle proprie origini.

    Is this helpful?

    Vale said on Aug 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo è uno di quei libri che non si può non leggere.
    Intenso, profondo, attraverso i personaggi del romanzo narra la vita in Afghanistan da metà novecento.

    Is this helpful?

    Laura Mattia said on Aug 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Altra perla di Hosseini, un libro da leggere tutto d'un fiato che toglie il velo agli occhi del lettore rispetto a delle realtà che molto spesso restano ancora sconosciute ed incomprese da molti.

    Is this helpful?

    Il Nano said on Aug 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'Afghanistan delle donne, dalla parte delle donne

    Mariam e Laila sono le protagoniste di questo bellissimo romanzo. Donne diverse (Laila è tagika e ha occhi verdi e capelli biondi) legate da un identico destino, complici. Due di quei mille splendidi soli che vivono dietro le mura delle case di Kabul ...(continue)

    Mariam e Laila sono le protagoniste di questo bellissimo romanzo. Donne diverse (Laila è tagika e ha occhi verdi e capelli biondi) legate da un identico destino, complici. Due di quei mille splendidi soli che vivono dietro le mura delle case di Kabul.
    Hosseini per me è un autore superlativo: ho letto tutti i suoi romanzi e nessuno mi ha delusa. Riesce a far rivevere l'Afghanistan di ieri e di oggi nella mente del lettore e lo racconta, questa volta, dalla parte delle donne. Due ragioni principali per cui ne sono rimasta affascinata! Lettura scorrevole, dolce ed emozionante.

    Is this helpful?

    Francesca said on Aug 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lacrime a fine libro...bellissimo...regala un punto di vista a cui è difficile pensare...

    Is this helpful?

    Chiara Tardivelli said on Jul 21, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book