Mille splendidi soli

Di

Editore: Piemme

4.4
(17883)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 408 | Formato: eBook | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Chi semplificata , Norvegese , Olandese , Svedese , Spagnolo , Francese , Chi tradizionale , Catalano , Portoghese , Giapponese , Sloveno , Finlandese , Danese , Coreano , Russo

Isbn-10: 8858500253 | Isbn-13: 9788858500255 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , Copertina rinforzata scuole e biblioteche

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Storia

Ti piace Mille splendidi soli?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Mariam e Laila hanno età diverse, vite e storie diverse.
Ordina per
  • 5

    Il miglior libro di sempre

    Questo libro mi è stato prestato per caso. In classe si parlava della condizione delle donne nei paesi orientali, e la professoressa di italiano ha tirato fuori questo libro.
    L'ho letto tutto d'un fia ...continua

    Questo libro mi è stato prestato per caso. In classe si parlava della condizione delle donne nei paesi orientali, e la professoressa di italiano ha tirato fuori questo libro.
    L'ho letto tutto d'un fiato. Non so proprio come commentarlo.
    Bel lavoro, signor Hosseini.

    ha scritto il 

  • 5

    STUPENDO!!!!!
    Non bastano 5 stelle....Appena ho finito di leggerlo sono rimasta con il libro in mano, respirando profondamente per l'intensità, per il "pugno nello stomaco" che mi ha lasciato. Libro d ...continua

    STUPENDO!!!!!
    Non bastano 5 stelle....Appena ho finito di leggerlo sono rimasta con il libro in mano, respirando profondamente per l'intensità, per il "pugno nello stomaco" che mi ha lasciato. Libro davvero commovente, coinvolgente, forte ed a tratti crudele... ma allo stesso tempo coraggioso, determinato e pieno d'amore...proprio come Myriam e Layla!
    Lo stile scorrevole e "vero" di Hosseini ti permette di immaginare perfettamente luoghi e personaggi; ti catapulta in una terra lacerata dalla guerra, dalla violenza, dove le donne devono rassegnarsi o lottare contro i soprusi, gli abusi, le crudeltà che le tradizioni impongono loro. Assolutamente da leggere!!!!!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Come inaugurare bene un anno nuovo.

    trovate la mia recensione anche sul mio blog: http://lamenteaffilata.blogspot.it/2016/01/recensione-mille-splendidi-soli-k.html

    Ho inaugurato bene l'anno ma avrei terminato questo libro molto prima se ...continua

    trovate la mia recensione anche sul mio blog: http://lamenteaffilata.blogspot.it/2016/01/recensione-mille-splendidi-soli-k.html

    Ho inaugurato bene l'anno ma avrei terminato questo libro molto prima se non fossi partita per la Francia (e fossi tornata a casa sana).
    E' un libro estremamente emozionante. Mariam e Laila sono due donne estremamente forti che hanno avuto vite piene prima di illusioni poi di disgrazie. In un certo senso, il libro finisce bene. Certo, se Mariam non fosse morta, sarebbe finito ancora meglio ma ognuno deve pagare per le proprie azioni, per quanto ho trovato ingiusto il pagamento con la vita per aver tolto una vita inutile dalla faccia della terra ma così è come va il mondo.
    Temevo fosse un libro troppo crudo o troppo triste invece è stato realista ma pieno di speranza. Come per dire "okay, oggi va male, malissimo, ma abbiamo sempre domani per riprovare."
    Ammiro come l'autore abbia dato molto spazio alle donne del suo paese e non solo perchè sono del suo paese ma perchè sono donne e sono, assieme ai bambini, chi paga le peggiori conseguenze delle guerre.
    E' stato un libro meraviglioso e, tra i sintomi dell'influenza, non trovo sufficienti parole per elogiarlo e recensirlo in maniera più precisa.
    Quindi termino così: leggetelo, trovate voi le parole che io non trovo.

    ha scritto il 

  • 4

    Mariam è nata nel 1959, figlia illegittima costretta a vivere fuori Herat, dove attende ogni settimana l'arrivo del padre. Quando la madre muore in circostanze tragiche, Mariam è convinta/costretta da ...continua

    Mariam è nata nel 1959, figlia illegittima costretta a vivere fuori Herat, dove attende ogni settimana l'arrivo del padre. Quando la madre muore in circostanze tragiche, Mariam è convinta/costretta dal padre e dalle sue tre mogli a sposare un calzolaio di Kabul, che si rivela ben presto retrogrado e violento.
    Laila è nata la notte della Rivoluzione a Kabul. Il padre è un uomo colto, la madre è depressa perché i figli maggiori sono partiti per la jihad contro i sovietici. Per Laila il suo vero amico è Tariq, il figlio dei vicini. Quando i sovietici lasciano Kabul in mano ai signori della guerra per Laila cambia tutto.
    Laila e Mariam, costrette dalle circostanze, diventano amiche, sorelle, un'anima sola.

    Letto per il mio gruppo di lettura. Un pugno nello stomaco e una lezione di storia. Perché io dell'Afghanistan conoscevo solo le donne in burqa e i talebani, non sapevo che prima erano donne libere, colte, che potevano lavorare. E poi ci sono queste due donne, diverse per carattere ma unite da un destino crudele, che si sostengono e si amano e si sacrificano l'una per l'altra. Però... si capisce che è un uomo che scrive, manca un qualcosa che non so spiegare.

    * Il matrimonio può aspettare, la scuola no. Sei una ragazza molto intelligente. Non scherzo. Puoi scegliere la professione che vuoi, Laila. Ne sono certo. E so anche che, quando questa guerra sarà finita, l’Afghanistan avrà forse più bisogno di donne che di uomini. Perché una società non ha nessuna possibilità di progredire se le sue donne sono ignoranti, Laila. Nessuna possibilità.
    * Non si possono contare le lune che brillano sui suoi tetti, né i mille splendidi soli che si nascondono dietro i suoi muri.
    * Alla fine non c’è altro da fare. Tirare avanti e sperare.

    ha scritto il 

  • 4

    Stupendo

    Scritto bene, con personaggi credibili, sia uomini che donne. Hosseini mostra uno spaccato reale dell'Afganistan, con aspetti che pensavo molto diversi e che invece sono similissimi ai nostri e altri ...continua

    Scritto bene, con personaggi credibili, sia uomini che donne. Hosseini mostra uno spaccato reale dell'Afganistan, con aspetti che pensavo molto diversi e che invece sono similissimi ai nostri e altri che, invece, non avrei mai immaginato, pur con tutte le informazioni che la televisione ci propina continuamente sul medioriente. Ho ammirato tantissimo la forza e la capacità di sopportazione di queste due donne e la loro lealtà reciproca.
    Consigliato a tutti coloro ai quali piacciono le storie vere.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Un bel libro.
    Non al pari del cacciatore di aquiloni ma un bel libro.
    Scorrevole, interessante, con spunti storici e geografici che lo rendono verosimile.
    Una bella storia, quasi mai noiosa. Forse non ...continua

    Un bel libro.
    Non al pari del cacciatore di aquiloni ma un bel libro.
    Scorrevole, interessante, con spunti storici e geografici che lo rendono verosimile.
    Una bella storia, quasi mai noiosa. Forse non rimarrà per sempre nel mio cuore, ma si sa che nel cuore non c'è spazio per tutti i libri letti nella propria vita, e il discrimine non è necessariamente costituito dalla bellezza o dalla capacità dello scrittore.
    Da leggere però senza troppe pretese.

    ha scritto il 

  • 5

    Semplicemente meraviglioso

    è una lettura che consiglio di cuore, a me ha emozionato tantissimo. La trama non è scontata ed è ricca di colpi di scena. è inoltre interessante il modo in cui l'autore ha intrecciato la storia delle ...continua

    è una lettura che consiglio di cuore, a me ha emozionato tantissimo. La trama non è scontata ed è ricca di colpi di scena. è inoltre interessante il modo in cui l'autore ha intrecciato la storia delle due protagoniste con gli avvenimento storici che hanno visto protagonista l'Afghanistan negli ultimi anni.

    ha scritto il 

  • 4

    A ricordo di come soffrono le donne come noi. Di come sopportiamo in silenzio tutto ciò che ci cade addosso

    Scritto stupendamente, un documento storico, ma troppo troppo triste, ti lacera il cuore...Una drammatica e cruda realtà che non si riesce ad accettare...

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per