Minion

La leggenda di Damali, la cacciatrice di vampiri Vol.1

Di

Editore: Delos Books (Odissea Vampiri n.8)

3.1
(68)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 384 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8895724445 | Isbn-13: 9788895724447 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fantascienza & Fantasy

Ti piace Minion?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Tutto quello che Damali ha sempre voluto fare è di creare musica e diffonderla presso il pubblico. È diventata una apprezzata artista di Spoken Word e la principale attrazione della Warriors of Light Records, però quando cala la notte si trasforma e va a caccia di vampiri e di demoni... predatori che la maggioranza delle persone tende a considerare soltanto come miti o leggende. Ma Damali e la sua squadra di guardiani non possono permettersi di cullarsi in simili illusioni, soprattutto adesso che un gruppo di vampiri rinnegati ha cominciato a uccidere gli artisti dei Warriors of Light e della casa discografica rivale, la Blood Music.Strani attacchi si sono anche scatenati contro i locali in cui si traffica droga e hanno attirato l'attenzione della polizia, ma si tratta di uccisioni che esulano alquanto dall'ordinario, anche per dei vampiri.
Ordina per
  • 3

    #OdioLeSerieInterrotte

    Minion è il primo volume di una serie urban fantasy che purtroppo in Italia non ha avuto una grande fortuna, infatti, è stata interrotta al quarto volume mentre in lingua originale erano dodici.
    Mi di ...continua

    Minion è il primo volume di una serie urban fantasy che purtroppo in Italia non ha avuto una grande fortuna, infatti, è stata interrotta al quarto volume mentre in lingua originale erano dodici.
    Mi dispiace perché è una serie molto interessante e fuori dai soliti schemi nonostante abbia qualche difetto. Ma passiamo al libro.
    Il mondo creato dall'autrice è molto particolare e intricato perché mescola religione cristiana, i templari, mitologia africana, mitologia vampiresca/demoniaca e il mondo contemporaneo fatto di droga, sesso, amore, musica e malavita.
    Bisogna ammettere che tutto questo non viene gestito in maniera lineare e potrebbe lasciare il lettore un po' spiazzato, inoltre qualche personaggio avrebbe avuto bisogno di essere un po' più approfondito ma in fin dei conti, sono interessata a leggere il libro successivo.
    La protagonista è Damali, una cantante orfana che è stata cresciuta dai discendenti delle tribù bibliche. Ogni discendente ha dei poteri e tutti hanno il compito di proteggerla e aiutarla. Conducono una doppia vita: di giorno si esibiscono nei vari locali della zona mentre di notte vanno a caccia di vampiri. Al suo 21esimo compleanno i poteri di Damali diventano più forti perché in realtà lei è una... il resto scopritelo leggendo la serie.
    Secondo le autrici americane la storia dovrebbe migliorare dal terzo libro in poi, vorrà dire che leggerò gli inediti in lingua inglese.

    ha scritto il 

  • 3

    Il libro è lento, ma fosse solo questo il problema non mi sarebbe dispiaciuto affatto, ma lo scoprire una volta preso il ritmo di lettura che avrei dovuto aspettare un'altro libro almeno per sapere co ...continua

    Il libro è lento, ma fosse solo questo il problema non mi sarebbe dispiaciuto affatto, ma lo scoprire una volta preso il ritmo di lettura che avrei dovuto aspettare un'altro libro almeno per sapere cosa accade mi piace assai poco....
    In compenso la storia è interessante e particolare...

    ha scritto il 

  • 5

    Primo di dodici titoli! Una volta gli scrittori con tante cose da dire si accontentavano di una trilogia. Cinque stelline perché promette bene come serie. Anche la Banks ha affrontato il problema dei ...continua

    Primo di dodici titoli! Una volta gli scrittori con tante cose da dire si accontentavano di una trilogia. Cinque stelline perché promette bene come serie. Anche la Banks ha affrontato il problema dei vampiri millenari: operano ad alti livelli o si aggirano nei vicoli, a succhiare il sangue ai barboni ed ai drogati? Vampiri e demoni si odiano, ma hanno il medesimo datore di lavoro. Una cacciatrice ventunenne è bella pimpante, ma è anche vittima dei suoi ormoni.

    ha scritto il 

  • 3

    Il libro in questione, secondo il mio modo di vedere le cose, ha dei lati positivi ma anche parecchi negativi. Partendo dai negativi posso dire che la storia è troppo infarcita di religione, caratteri ...continua

    Il libro in questione, secondo il mio modo di vedere le cose, ha dei lati positivi ma anche parecchi negativi. Partendo dai negativi posso dire che la storia è troppo infarcita di religione, caratteristica che insieme all'amore sdolcinato detesto. Insomma è il primo romanzo di una lunga serie che tratta di vampiri e l'autrice descrive la cacciatrice e i guardiani a mio parere come la congrega dell'inquisizione e i vampiri alla stregua degli aiutanti di Lucifero, coscienti di essere dannati e inferiori a Dio nonostante in genere si vantino della loro superiorità, in pratica tendono ad essere autodistruttivi. Un'altro lato negativo è la vena omofobica che ho percepito. Forse è solo la mia impressione però l'autrice ha associato l'omosessualità alla lussuria attribuendola al cattivo del romanzo, cioè al male. Ecco, peccato che la Banks abbia puntato molto sull'aspetto religioso perchè poteva essere davvero un ottimo inizio di una serie infatti, e qui passiamo all'aspetto positivo, la storia, sebbene l'inizio è un pò lento, procede bene e appassiona fine al finale che lascia in sospeso il racconto incuriosendo non poco. Nonostante tutto, a differenza del libro precedentemente recensito, ho intenzione di leggere il seguito sperando in qualche colpo di scena intrigante anche se vedendo la religiosità dell'autrice ho qualche dubbio a tal proposito.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Uhm... diciamo che questo libro non mi ha colpita. Ci ho messo un'infinità a prendere il ritmo per finirlo ed alla fine quando sono arrivata ad una cinquantina di pagine dal gran finale... ero così st ...continua

    Uhm... diciamo che questo libro non mi ha colpita. Ci ho messo un'infinità a prendere il ritmo per finirlo ed alla fine quando sono arrivata ad una cinquantina di pagine dal gran finale... ero così stremata dall'attesa del fatidico colpo di boa (che in genere troviamo dopo le prime 100 pagine di 'intorduzione') che ho anche ponderato di saltare qualche pagina per finirlo.<br />La trama è ingarbugliata e decisamente poco chiara i personaggi poco approfonditi e poco caratterizzati. Posso dire che Damali mi piaccia, non sarebbe una bugia, mi piace il suo essere ribelle, forte, spregiudicata ma molto spesso non riesco ad inquadrare il suo comportamento che spassa da sguardi d'insofferenza pura ad effetto oserei dire sdolcinato (vedi discorso con Marlene nelle ultime battute del romanzo).<br />I primi capitoli poi sono di confusione pura, ci ho messo un'eternità per capire CHI facesse parte di questo cavolo di gruppo di cacciatori, abbireviazioni, nomignoli, le armi ed i poteri più assortiti... Insomma quando poi ho scoperto che erano una 'band' (??) e che questo lo sfruttavano come copertura per la loro attività di cacciatori mi è preso un mezzo colpo... da quello che ho capito Damali ha una ventina d'anni ed il resto del gruppo... vanno tutti dai 35 ai 50 anni il che li rende.... assurdi in qualità di gruppo intendo.<br />I rapporti all'interno del gruppo sono quello che mi ha coinvolto leggermente di più, sono una famiglia, Damali è il CAPO e Marlene è il secondo in carica ma che spesso la scavalca con la scusa dell'età, le due si sfidano continuamente per tutto il libro... e solo dopo 200 pagine capiamo vagamene il perchè.<br />Sono stati mescolati elemente astronomici, sacri, eretici e chi più ne ha più ne metta tant'è che il letto spesso si ritrova confuso e frastornato.<br />Carlos è il personaggio più di 'spessore' che ho incontrato nella lettura ed è quello che ho più apprezzato per quanto sia decisamente un tipo non raccomandabile. Alla fine del libro veniamo a sapere che sarebbe stato un 'Guardiano' ma che ha scelto la strana sbagliata... E che ama (o qualcosa di simile ma più confuso) Damali che a sua volta ne è attratta... da quello che si è compreso questi due sono finiti per vari motivi ad essere uno contro l'altro (cacciatrice e vampiro). Vediamo come se la caveranno, davvero... non so se comprerò gli altri libri della saga. Forse mi avventurerò nel secondo giusto per vedere se le cose migliorano. Personalmente sono curiosa, ma niente di più... Librio lento, mediocre, confuso e dalla trama decisamente ed inutilmente ingarbugliata.

    ha scritto il 

  • 0

    sto cercando di capirci qualcosa..
    damali è la "capa", canta in una band e ha poteri da cacciatrice di vampiri (tipo un radar? prevede il futuro?boh)
    marlene è il suo secondo, manager e suonatrice di vi ...continua

    sto cercando di capirci qualcosa..
    damali è la "capa", canta in una band e ha poteri da cacciatrice di vampiri (tipo un radar? prevede il futuro?boh)
    marlene è il suo secondo, manager e suonatrice di violino, ultimamente sembra che voglia scavalcarla (o proteggerla). legge nel pensiero (e abche nel futuro?)
    mike è altissimo e rilassato ha un udito particolarmente sviluppato (tile sempre alla caccia)
    shabazz sembra essere una specie di innamorato di marlene (l'età dovrebbe essere più o meno la stessa)
    rider 45 anni
    jl cinese?, vietnamita?comunque orientale
    wizard o jose progetta armi che sembrino strumenti per non destare sospetti

    ha scritto il