Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Minor Miracles

(Will Eisner Library)

By

Publisher: DC Comics

3.9
(87)

Language:English | Number of Pages: 112 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Portuguese , French

Isbn-10: 1563897555 | Isbn-13: 9781563897559 | Publish date: 

Also available as: Hardcover

Category: Comics & Graphic Novels

Do you like Minor Miracles ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    "Quella dei miracoli non è una causa da difendere. O vi si crede, oppure no. Io vi credo."

    Will Eisner

    Quella dei miracoli è sicuramente una situazione spinosa. Ma prima di tutto, cosa intende Eisner ...continue

    "Quella dei miracoli non è una causa da difendere. O vi si crede, oppure no. Io vi credo."

    Will Eisner

    Quella dei miracoli è sicuramente una situazione spinosa. Ma prima di tutto, cosa intende Eisner per miracoli? Lasciamo da parte la religione e cerchiamo di capirlo, ovviamente usando anche parole sue. Dall'introduzione Eisner definisce i miracoli come "[...] una sorta di lascito culturale. Sospetto che, come gran parte delle mitologie, essi ricorrano di generazione in generazione". Fatti inspiegabile ma estremamente connessi alla realtà quotidiana, riescono in questo metodo non solo a essere accettati ma anche a essere tramandati. Miracoli che si portano dietro qualcosa, una filosofia, una morale, o semplicemente un'esperienza. Ma soprattutto, come in altre storie di Will Eisner, siamo di fronte a qualcosa di meravigliosamente dolce e tristemente amaro.
    Ogni volta che un miracolo si compie segue una reazione. Essendo miracoli non perdono la loro natura positiva, ma si portano dietro quasi un effetto collaterale, a volte insignificante a volte in grado di cambiare tutto.
    Come una caldaia che esplode il giorno prima della chiusura della trattativa di vendita dell'appartamento. Un miracolo che nessuno sia stato ferito, ma se fosse esplosa il giorno dopo sarebbe stato un miracolo ancora più grande (tranquilli, non è uno spoiler).

    Questi racconti dunque sono tutti dei piccoli miracoli. Alcuni sicuramente più credibili di altri, ma in fondo la verità non è altro che una convinzione soggettiva e questi brevissimi racconti riescono in pieno nel loro intento. Con grandissima sensibilità da parte di Eisner è impossibile rimanere impassibili davanti a questi personaggi e alle loro storie. Come detto all'inizio però a quei brevi momenti di dolcezza corrisponde inevitabilmente l'amarezza. Sono pochi gli episodi che non lasciano l'amaro in bocca, anche quando il miracolo si conclude nel migliore dei modi. Eisner sembra quasi volerci dire che, per quanto uno possa credere a questi miracoli, la felicità rimane un traguardo lontano. O almeno, questi miracoli non sono in grado di accorciare il tragitto.

    said on 

  • 4

    Il Frank Capra dell'arte sequenziale

    I piccoli miracoli sono quelli che accadono a gente qualunque che vive in stabili qualunque di un quartiere qualunque. Eisner illumina piccoli fatti più o meno inspiegabili con l'intuizione della trad ...continue

    I piccoli miracoli sono quelli che accadono a gente qualunque che vive in stabili qualunque di un quartiere qualunque. Eisner illumina piccoli fatti più o meno inspiegabili con l'intuizione della tradizione ebraica, nel solco della geniale semplicità alla Frank Capra.

    said on 

  • 4

    “Piccoli Miracoli” è un graphic novel dal sapore autobiografico, composto da quattro storie ambientate nel quartiere ebreo di New York e accomunate dalla meraviglia per vicende umane inspiegabili, inc ...continue

    “Piccoli Miracoli” è un graphic novel dal sapore autobiografico, composto da quattro storie ambientate nel quartiere ebreo di New York e accomunate dalla meraviglia per vicende umane inspiegabili, incredibili, a volte leggendarie.

    Storie che parlano di fortuna, di coincidenze, di amore, di dolore. Storie in cui è protagonista la vita.

    Eisner è terribilmente bravo nel raccontare tramite immagini. I suoi sono dei veri e propri romanzi a fumetti, dove testi e disegni si integrano perfettamente. Tutto è funzionale alla narrazione.

    Non a caso l’autore chiama il fumetto “l’arte sequenziale” e mai migliore definizione si adatta a questa sua ultima opera, tecnicamente impeccabile nella sceneggiatura, nell’impaginazione libera, nel montaggio di vignette scontornate e colonnini.

    E poi ci sono i disegni, sintetici, quasi caricaturali, realizzati in una poetica mezzatinta stampata in tonalità seppia.

    Il tratto di Eisner si mette al servizio del racconto e ne cattura ogni sfumatura, regalandoci una delle sue prove più belle, un piccolo magico affresco di un’umanità variegata alle prese con felicità e miseria.

    “Quella dei miracoli non è una causa da difendere. O vi si crede, oppure no. Io vi credo” scrive Eisner nell’introduzione.

    Dopo aver letto l’albo ci crediamo anche noi.

    said on 

  • 3

    Si può perdere

    Come altre cose scritte da Eisner, in Piccoli miracoli si usa con mestiere la solita cassetta degli attrezzi, ma il lirismo, l'epica di altre opere, si sfiorano appena.

    said on 

  • 4

    Eisner è Eisner

    Non c'è niente da fare, Eisner è uno degli autori più umani della storia del fumetto. Le piccole storie quotidiane che ambienta a New York con quel pizzico di surrealismo o di sottile magia che pervad ...continue

    Non c'è niente da fare, Eisner è uno degli autori più umani della storia del fumetto. Le piccole storie quotidiane che ambienta a New York con quel pizzico di surrealismo o di sottile magia che pervade ogni singola novella sono semplicemente entusiasmanti. Quello che mi colpisce ogni volta è come vengono delineati in una o due vignette i personaggi. Dopo poco infatti il lettore giustifica immediatamente ogni gesto da loro condotto perchè trova assolutamente familiare quel comportamento da parte di quello specifico personaggio.
    Il tratto, e i visi soprattutto, è poi un piacere per gli occhi.

    Da commozione

    said on 

  • 3

    Il Frank Capra dell'arte sequenziale

    I piccoli miracoli sono quelli che accadono a gente qualunque che vive in stabili qualunque di un quartiere qualunque. Eisner illumina piccoli fatti più o meno inspiegabili con l'intuizione della trad ...continue

    I piccoli miracoli sono quelli che accadono a gente qualunque che vive in stabili qualunque di un quartiere qualunque. Eisner illumina piccoli fatti più o meno inspiegabili con l'intuizione della tradizione ebraica, nel solco della geniale semplicità alla Frank Capra.

    said on 

  • 4

    Eisner continua a raccontare le sue storie cittadine. In una New York apparentemente senza speranza e pressata dalla Grande Depressione, sopravvivono i miracoli, casualità umane piuttosto che interces ...continue

    Eisner continua a raccontare le sue storie cittadine. In una New York apparentemente senza speranza e pressata dalla Grande Depressione, sopravvivono i miracoli, casualità umane piuttosto che intercessioni divine. Il loro scopo però non cambia: rinnovano la felicità, spolverano cuori, regalano piccoli spicchi di futuro.

    said on 

  • 4

    Quattro storie su altrettanti "miracoli". Miracoli, la cui accezione è larga. Siamo siacuri che i miracoli debbano essere solo positivi? Siamo sicuri che dal male non possa nascere nulla di buono? Può ...continue

    Quattro storie su altrettanti "miracoli". Miracoli, la cui accezione è larga. Siamo siacuri che i miracoli debbano essere solo positivi? Siamo sicuri che dal male non possa nascere nulla di buono? Può una situzione negativa tramutarsi in occasione di redenzione? Può una persona cambiare la vita di un intero quartiere?
    Storie toccanti, in bilico fra realtà e segno, in cui le aspettative dei personaggi vengono realizzate, disilluse, realizzate sotto forme inaspettate. Commovente e talvolta crudo, come il miglior Eisner sa fare.

    said on