Mio padre la rivoluzione

Voto medio di 23
| 7 contributi totali di cui 4 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Mio padre la rivoluzione è una raccolta di racconti, ritratti, biografie impossibili e reportage di viaggio attorno alla storia e al mito della Rivoluzione russa, dai protagonisti dell’ottobre 1917 (Lenin, Stalin e Trockij) a personaggi minori ma non ...Continua
Umberto Stradella
Ha scritto il 03/08/18
Serio romanzo del ricordo e dell'invenzione controstorica
I saggi possono essere, e quasi sempre sono ormai, interdisciplinari. La narrativa contemporanea, il "romanzo", segue più o meno la stessa sorte e una corretta tipizzazione, come nel caso nostro, è spesso impossibile. Diciamo che, grosso modo, attual...Continua
Mr Pollo
Ha scritto il 29/03/18
Un'idea vecchia portata al parossismo (e questo non è affatto o per forza una nota negativa) e sviluppata in una raccolta di racconti parastorici in una prosa dalla prosodia quasi estenuante (settenari continui, martellanti, quasi faticosi). La cosa...Continua
rien va
Ha scritto il 18/11/17
Davide Orecchio è un vero scrittore, con uno stile definito e policromo, una scrittura concreta, carnale, ricchissima (il suo lessico è un unicum nella letteratura italiana contemporanea). Questa raccolta è molto bella, ma alcuni racconti svettano su...Continua
Pamir 59
Ha scritto il 03/11/17
“Il 1917, che è morto e sepolto, diceva Io voglio uguaglianza e giustizia sociale. Il 1989, interrato anche lui, disse Io voglio la libertà. Mi piacerebbe che il 2017 dicesse Voglio uguaglianza, giustizia sociale e libertà. Ma so che non lo dirà”. D...Continua

Davide Scafidi
Ha scritto il Nov 16, 2017, 21:24
E se non puoi viaggiare o il viaggio ti uccide, tu sei il padre o la madre di non sapremo mai chi, e da questo spirito odierno fatto di muri e fili spinati tuo figlio non nascerà, i tuoi nipoti non nasceranno, non nasceranno altri Zimmer Man figli de...Continua
Davide Scafidi
Ha scritto il Nov 16, 2017, 21:24
qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà d'un solo momento: il momento in cui l'uomo sa per sempre chi è. Borges
Davide Scafidi
Ha scritto il Nov 16, 2017, 21:24
E gli imprevisti e le occasioni di vivere sono puntelli che tengono l'uomo sul sentiero che gli confà, è senso comune ritenere il contrario, ma è un errore, il caso non svia ma porta l'uomo a riaffermarsi per colui che egli è, non per un altro, l'acc...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi