Miriam delle cose perdute

di | Editore: Rizzoli
Voto medio di 69
| 40 contributi totali di cui 25 recensioni , 15 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La Miriam del titolo è Maria bambina, destinata a diventare la mamma di Gesù ma ancora ignara, ed è lei stessa a raccontare la propria storia fino all'evento che le cambierà la vita. I giochi scatenati di una bambina ribelle ai ruoli prefigurati, i d ...Continua
Ha scritto il 18/11/13
Finalmente un libro per ragazzi un po' fuori dai soliti schemi. Sommersi come siamo dal fantasy in tutte le salse, la rilettura dei Vangeli -anche apocrifi- va salutato come un notevole atto di coraggio, se non audacia bell'e buona. Una sfida antitel ...Continua
Ha scritto il 10/10/13
Il linguaggio semplice e il ritmo pacato aiutano a entrare nel libro con leggerezza ma poi, andando avanti, si resta sempre più coinvolti nelle vicende e ci si affeziona a questa ragazzina così coraggiosa e timorosa insieme, curiosa e desiderosa di q ...Continua
Ha scritto il 28/01/13
http://aurynkk.iobloggo.com/130/la-buona-novella/&cid=288876
---
Ci sono libri che, senza una particolare ragione, non ci ispirano per niente.
A me capitava con "Miriam delle cose perdute", di Marta Barone: era almeno un anno che, passand
...Continua
Ha scritto il 30/06/11
4 e mezzo!
Da non credente ho apprezzato molto questo libro. Sarà l'adorazione che ho per le storie raccontate da bambini/adolescenti, ma mi ha fatto apprezzare un personaggio che sì, ovviamente conosco, ma vederlo sotto questa luce è stato un modo per scoprirl ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 01/03/11
Questo libro non viene voglia di metterlo via per ripercorrerne ancora le parole, così suggestive ed efficaci. La storia di Maria come non avrei immaginato di leggere.
  • 1 mi piace

Ha scritto il Jan 29, 2009, 00:34
<<Anche se a volte sarebbe meraviglioso essere umano.>> La sua voce si arrochì. <<Avere carne, sangue e possibilità... poter amare una donna senza diventare un cane agli occhi di Dio. Mangiare il cibo della terra e bere acqua dei ru ...Continua
Pag. 375
Ha scritto il Jan 29, 2009, 00:28
<<Mamma...>> Il modo in cui lo disse mi spezzò il cuore dalla commozione. Un giorno mi avrebbe chiamata così. Un giorno l'avrei cullato e avrei baciato quelle labbra morbide e l'avrei sgridato quando avesse combinato qualche disastro.
Pag. 367
Ha scritto il Jan 28, 2009, 23:24
Era così complicato, crederci, innanzitutto. Non ci riuscivo proprio. Credevo di conoscere il mio destino, anche se vedevo già il mio lavoro eterno di cardatrice di lana e il mio mondo immutabile negli anni e nella crescita. Ora tutto veniva sconvolt ...Continua
Pag. 278
  • 1 commento
Ha scritto il Jan 28, 2009, 00:36
Fu al deposito che la mia paura della morte, mai completamente vinta, smise di essere tale e divenne accettazione. Così era, punto e basta. Un uomo nasce, cresce, si sposa, procrea, invecchia e poi muore, e tutto quello che c'è in mezzo, dolori, lutt ...Continua
Pag. 180
  • 1 commento
Ha scritto il Jan 27, 2009, 23:46
Le sfilacciate nuvole blu si stavano diradando. Ampi squarci blu cobalto sembravano sorridermi.
A volte crescere è meraviglioso.
Pag. 132
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi