Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Misery

By Stephen King

(7)

| School & Library Binding | 9780833518538

Like Misery ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

.

623 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    favoloso! trama personaggi...si resta incollati e lo si divora fino all'ultima pagina. E (udite udite) la versione cinematografica se possibile lo migliora: amate questo libro e amate Kathy Bates nel uolo di Misery.

    Is this helpful?

    Moonlau said on Jul 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo libro è una grande metafora

    tramite la quale King ha raccontato la condizione esistenziale dello scrittore. Se non lo avete notato, è perché siete Annie e non Paul. Ed è anche un gran bel romanzo horror, sì.

    Is this helpful?

    Ophy said on Jun 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un romanzo per la vita

    Poul Sheldon, coinvolto in un incidente stradale durante una tempesta invernale fuori da Silver Creek (Colorado), rimane gravemente ferito. La sua salvatrice, Annie Wilkes, è un'ex infermiera professionale e lo ha portato a casa propria per curarlo d ...(continue)

    Poul Sheldon, coinvolto in un incidente stradale durante una tempesta invernale fuori da Silver Creek (Colorado), rimane gravemente ferito. La sua salvatrice, Annie Wilkes, è un'ex infermiera professionale e lo ha portato a casa propria per curarlo di persona.
    Per fortuna, Annie è la fan numero uno di Paul ed attende impazientemente nuove pubblicazioni della sua serie preferita.
    Per sfortuna, Annie è psicologicamente instabile e farà patire al suo "paziente" le pene dell'inferno, invalidandolo ulteriormente per non farlo scappare e costringendolo a scrivere il romanzo sulla sua beniamina: Misery.
    Questo è il più bel romanzo che al momento abbia letto del Re, abilissimo nel rapirti sin dalle prime righe e catapultarti in un contesto di follia, paura e sofferenza, tenendoti in costante suspance fino all'ultima pagina.

    Per saperne di più date uno sguardo qui:
    https://www.youtube.com/watch?v=-5Kz_nMoAQ0

    Is this helpful?

    Ludus said on Jun 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il vostro scrittore preferito “uccide” un personaggio che adorate. Può essere un duro colpo, vero? E dirsi che il tutto è funzionale alla trama non serve granché.
    Stephen King parte da qui per creare uno dei suoi personaggi più noir: Annie, la fan n ...(continue)

    Il vostro scrittore preferito “uccide” un personaggio che adorate. Può essere un duro colpo, vero? E dirsi che il tutto è funzionale alla trama non serve granché.
    Stephen King parte da qui per creare uno dei suoi personaggi più noir: Annie, la fan numero uno che da devota infermiera diventa una carceriera sadica e inarrestabile.
    Misery è un libro lento, inutile negarlo. Dopotutto, quanta “azione” può capitare ad un ostaggio in alta montagna con le gambe fratturate? Paradossalmente, però, la suspense c’è. Sottile, corrosiva. Il protagonista è nelle mani di una pazza capace di TUTTO, nelle sue condizioni già si può chiamare scorribanda esplorare la casa con il rischio di venir beccato. E punito Dio solo sa come. Se non è suspense questa …
    Tocco di classe, tra l’altro, sono i brani del libro che Paul scrive per Annie, in carattere tipografico diverso dal resto, danno al racconto un certo tocco di “autenticità”.
    Last but not least, il libro è stato la base per lo splendido film con James Caan e la divina Kathy Bates. Non a caso ha vinto l’Oscar per il suo ruolo: Annie non poteva essere più terrificante di così.

    Is this helpful?

    Andrea said on Jun 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    quando tocchi il fondo...comincia a scavare

    Ansia, angoscia, paura, avvolte disgusto e compassione. King come sempre ti lascia con il fiato sospeso e se, per umanità, speri che per paul le sofferenze finiscano, sai , semplicemente per la quantità di pagine che mancano alla fine, che qualcos'a ...(continue)

    Ansia, angoscia, paura, avvolte disgusto e compassione. King come sempre ti lascia con il fiato sospeso e se, per umanità, speri che per paul le sofferenze finiscano, sai , semplicemente per la quantità di pagine che mancano alla fine, che qualcos'altro scatenerà la pazzia di Annie. Tutto in un contesto di vita quasi normale...

    Is this helpful?

    Marygi77 said on May 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Quando la realtà supera l'horror...

    Uno dei miei romanzi preferiti in assoluto del buon Stefano Re!

    Dopo averlo letto in italiano mi sono cimentato nella lettura in lingua originale e devo dire che il mio parere su questo suo lavoro non è affatto cambiato, anzi: a mio avviso non si p ...(continue)

    Uno dei miei romanzi preferiti in assoluto del buon Stefano Re!

    Dopo averlo letto in italiano mi sono cimentato nella lettura in lingua originale e devo dire che il mio parere su questo suo lavoro non è affatto cambiato, anzi: a mio avviso non si può non vedere in questo breve romanzo un altro grande esempio della genialità di King!

    La trama è semplice: uno scrittore di successo (Paul Sheldon) ha un incidente stradale e viene soccorso da un'infermiera che gli salva la vita... fin qui niente di strano... i problemi iniziano quando Paul si rende conto che:
    a) ha le gambe polverizzate dall'incidente;
    b) non è ricoverato in un letto di ospedale come dovrebbe essere ma è in un letto a casa della stessa 'infermiera';
    c) la tizia che lo ha salvato (che si proclama la sua "fan numero uno") ha diverse rotelle fuori posto... forse pure tutte...

    Magistrale la progressione temporale del romanzo che, partendo lento dal lento risveglio di Paul nella sua 'nuova casa', ci porta sino al finale intriso di eventi e di continui avvenimenti che si accavallano e si sviluppano sempre più veloci sino ad un finale degno dei più grandi thriller.

    Consigliato a tutti, specialmente a quelli (pochi ma ci sono) che ritengono King uno scrittore che abusa del soprannaturale per creare horror... qui di soprannaturale non ce n'è neanche l'ombra... è tutto fin troppo reale...

    Is this helpful?

    Gio said on May 27, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book