Mister Pip

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 234
| 43 contributi totali di cui 38 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Il tempo sospeso dell'embargo imposto a un'isoletta ribelle del Pacifico presenta alla piccola Matilda solo giorni tutti uguali; persino la lotta tra i "pellerossa", i soldati governativi, e i "rambo", guerriglieri contrari alla miniera dei bianchi, ...Continua
Sara Booklover
Ha scritto il 16/04/18
Tristezza infinita
Apparentemente è una storia semplice, apparentemente è un romanzo di formazione per ragazzi, apparentemente sembra un libro "defaticante" adatto ai periodi di svago e da alternare con letture più complesse. Dico "apparentemente" perché poi in realtà...Continua
elettra
Ha scritto il 11/09/17
Ecco un bellissimo libro, poco conosciuto, scritto ai nostri antipodi, uno dei pochi giustamente famosi della letteratura neozelandese. Ha i contorni di una fiaba e come tale nasconde tante insidie e tanti simboli del male. Una guerra vera, drammatic...Continua
Boudicca
Ha scritto il 25/04/17
Pag. 41 Procedendo nella lettura del libro mi era successo qualcosa. A un certo punto mi ero sentita dentro la storia. Non che mi fosse stata assegnata una parte, nulla del genere. Non ero riconoscibile sulla pagina, eppure c'ero, ero proprio là dent...Continua
Renato Fianco
Ha scritto il 27/02/15
Meta letteratura
Incipit: "Lo chiamavano tutti Occhi di palla, e già allora, da tredicenne pelle e ossa, ero convinta che lui sapesse di quel soprannome, ma che non gliene importasse nulla. I suoi occhi erano troppo interessati a quello che gli stava davanti per far...Continua
Gardy
Ha scritto il 24/08/14
Dopo averlo concluso ho capito perché è uno dei pochi libri neozelandesi celebri a livello internazionale, nonostante l'utilizzo della lingua inglese li renda appetibili sul circuito mondiale. Nominato al Booker Prize, sarebbe stato un gran bel vinc...Continua

Boudicca
Ha scritto il May 15, 2017, 10:23
Mi è venuto in mente solo di recente che non l'ho mai visto con un machete in mano. Le sue armi per sopravvivere erano le storie.
Valentina Carpineti
Ha scritto il Feb 13, 2016, 10:41
E' qualcosa che succede immancabilmente, non importa quanto vadano male le cose: non appena ti viene negata l'aria, lotti per averla. Lì capisci davvero di cosa hai bisogno: di aria.
Pag. 182
Valentina Carpineti
Ha scritto il Feb 13, 2016, 10:40
Come trovarsi l'anima Se dici una bugia a tua madre, sul momento potrai al massimo arrossire, e sentire un po' di calore sotto la pelle. Più tardi, alle due del mattino, seduta in quella stupida macchina, comincerai a sentirti sleale. quella sensazio...Continua
Pag. 160
Valentina Carpineti
Ha scritto il Feb 13, 2016, 10:38
Fase terza: l'ingrediente più importante di tutti. Prendi una costola e crea una donna per far compagnia all'uomo, per farlo rigare dritto e per dargli da mangiare. Aggiungi un cucchiaio di zucchero per il piacere e uno di erbe amare per le lacrime....Continua
Pag. 159
Valentina Carpineti
Ha scritto il Feb 13, 2016, 10:37
Avevamo davanti a noi l'eternità. Se ne dubitavamo, bastava solo che guardassimo il mare.
Pag. 64

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi