Moby Dick

By

Publisher: Yoyo Music USA

4.1
(6470)

Language: Español | Number of Pages: | Format: Audio CD | In other languages: (other languages) English , French , German , Italian , Dutch , Chi traditional , Catalan , Finnish , Portuguese , Romanian , Greek , Japanese , Russian , Polish , Danish , Czech , Indian (Hindi) , Hungarian , Chi simplified

Isbn-10: 9589494412 | Isbn-13: 9789589494417 | Publish date:  | Edition Abridged

Also available as: Hardcover , Paperback , Others , Mass Market Paperback , Softcover and Stapled

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Travel

Do you like Moby Dick ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Desideravo leggere questo libro da molto, ma ho sempre avuto difficoltà a trovare una traduzione abbastanza moderna per non rendere un suicidio la lettura. Ora, non ho idea di quanto questa versione d ...continue

    Desideravo leggere questo libro da molto, ma ho sempre avuto difficoltà a trovare una traduzione abbastanza moderna per non rendere un suicidio la lettura. Ora, non ho idea di quanto questa versione della newton sia fedele al testo originale, ma l'ho trovata molto scorrevole e diretta, senza snaturare le lunghe parti espositive o i tragici monologhi di Achab.
    Detto questo, un libro meraviglioso. Si respira un'aria pagana, in queste pagine. E le citazioni bibliche non fanno che, per assurdo, incentivare questa sensazione. Non si parla di uomo contro dio, ma di uomo contro natura, del minuscolo dimenarsi dell'uomo-isola nel mare spietato. Mi ha ricordato Leopardi e Lovecraft (può sembrare assurdo, ma l'introduzione a Nantucket e il rapporto uomo-cosmo mi hanno immediatamente ricordato un autore così tanto estraneo), ma anche i grandi poeti romantici (uno fra tutti il più volte citato Coleridge, e Baudelaire nella stupenda apoteosi dell'albatro). La riflessione sul bianco come colore di morte riporta facilmente alla memoria i capitoli finali del Gordon Pym di Poe, dove il bianco come colore diviene l'orrore più atroce. Un continuo collegamento con altre opere, questo Moby Dick. Perchè non parla solo di caccia alla balena (ne parla, ne parla tantissimo), ma del mare, dell'uomo, del destino, in una fasulla cornice documentaristica che esplode in momenti di pura allegoria, di simbolismi religiosi che Ismaele-Melville (che io preferisco di molto ad Achab) sembra rigettare nella sua ottusa visione positivista del mondo. Argomenti così universali che ogni grande scrittore ha sentito il bisogno di esplorare.
    Le digressioni (che poi sono così tante che alla fine è la trama a diventare una digressione) sono varie e interessanti. Per mio gusto ho preferito molto quelle di tono religioso, poetico e artistico, mentre quelle più incentrate sul funzionamento della vita marinaresca (e più nello specifico sulla caccia alla balena e ciò che comporta a livello pratico e commerciale) mi hanno annoiato non poco. Soprattutto perchè Melville dà per scontato che il lettore sappia di suo termini specifici basilari per poter intendere i suoi lunghi discorsi.
    Dopo le centinaia pagine di pathos nella ricerca di questa balena mostruosa che è la natura stessa e il mare, è sorprendente come le scene di caccia assumano un tono così didascalico e secco. Ma non è una critica. Il pathos è nell'attesa, non nel compimento di un destino già annunciato dalle prime pagine.

    said on 

  • 5

    C'è poco che io possa dire.

    Sicuramente non ho le competenze per recensire la scrittura meravigliosa di Melville. Posso dire delle mie emozioni però; non sono mai rimasta così rapita! Ho sentito l'odore del sale e il dolore alle ...continue

    Sicuramente non ho le competenze per recensire la scrittura meravigliosa di Melville. Posso dire delle mie emozioni però; non sono mai rimasta così rapita! Ho sentito l'odore del sale e il dolore alle braccia mentre remavo, mi sono riempita gli occhi dei paesaggi dell'oceano infinito e della visione delle balene, questi esseri straordinari, selvaggi e crudeli come può esserlo solo la natura. Achab è uno dei personaggi più folli che abbia mai incontrato, a mio parere ha la psicologia del "cattivo" per eccellenza.

    said on 

  • 0

    lettura pentaparallela

    Ieri ho ricevuto in omaggio da una gentile anobiiana anche le traduzioni di Pavese e di Meneghelli: come resistere al fascino della lettura pentaparallela?

    Si impone però ragionevolmente un cambio di ...continue

    Ieri ho ricevuto in omaggio da una gentile anobiiana anche le traduzioni di Pavese e di Meneghelli: come resistere al fascino della lettura pentaparallela?

    Si impone però ragionevolmente un cambio di programma: procederei dunque con lettura integrale accoppiata originale-una_sola_traduzione, con approfondimenti a campione (sui pezzi o sui capitoli che più mi abbiano colpito), questi sì, pentacomparativi

    (comunque sto procedendo a ritmi solleciti, non vorrei spiaggiarmi sul più bello!)

    said on 

  • 0

    non c’è due senza tre

    Con l’intento di riabilitarmi presso l’aristocrazia anobiiana, dopo molto titubare ho ripreso in mano questo manuale di cetologia con inserti di letteratura.
    In casa avevo la traduzione di Cesarina Mi ...continue

    Con l’intento di riabilitarmi presso l’aristocrazia anobiiana, dopo molto titubare ho ripreso in mano questo manuale di cetologia con inserti di letteratura.
    In casa avevo la traduzione di Cesarina Minoli ma, incuriosito dalla segnalazione dei più raffinati intelletti, mi sono procurato la traduzione di Ottavio Fatica iniziando un esperimento di lettura comparata (vabbè, ci sarebbe pure Pavese, ma io una vita ho a disposizione!)
    Ma l’appetito vien mangiando, e allora mi sono detto che per confrontare le due traduzioni devo prima conoscere l’originale. L’idea sarebbe questa: qualche pagina a settimana (non di più, altrimenti rischierei l’overdose, e poi così posso continuare a leggere anche altro), prima in originale, poi nelle due traduzioni.
    Con un paio di anni ne sono fuori!

    said on 

  • 0

    Luca (12): Consiglio la lettura di questo libro a chi è appassionato di avventura e di balene.
    Questo libro è diventato famoso solo quando l’autore è morto e tuttora è considerato un libro fondamental ...continue

    Luca (12): Consiglio la lettura di questo libro a chi è appassionato di avventura e di balene.
    Questo libro è diventato famoso solo quando l’autore è morto e tuttora è considerato un libro fondamentale nella letteratura per ragazzi (nell’edizione integrale).

    said on 

  • 5

    Un libro che uno si porta dentro da sempre, "da 5.000 anni o forse più", per dirla con Achab.
    La caccia a Moby Dick parla dell'uomo, di quegli uomini dalle rughe di salsedine che fecero l'Ottocento e ...continue

    Un libro che uno si porta dentro da sempre, "da 5.000 anni o forse più", per dirla con Achab.
    La caccia a Moby Dick parla dell'uomo, di quegli uomini dalle rughe di salsedine che fecero l'Ottocento e le varie epopee, di tutto quel che riguarda un inseguimento fallito in partenza.
    Un classico da portarsi in viaggio sull'oceano.

    said on 

  • 4

    Ho volutamente preso questa edizione per poter apprezzare la traduzione di Cesare Pavese. E devo dire che non mi sono per nulla pentita di questa scelta, anzi, probabilmente è uno dei motivi per cui h ...continue

    Ho volutamente preso questa edizione per poter apprezzare la traduzione di Cesare Pavese. E devo dire che non mi sono per nulla pentita di questa scelta, anzi, probabilmente è uno dei motivi per cui ho amato così tanto Moby Dick. Non me lo sarei mai aspettata, lo temevo per il peso della sua importanza letteraria e anche perché solitamente i libri della sua epoca sono un po' difficili da leggere, e invece, come scritto prima, l'ho adorato, ho adorato i personaggi, la storia così 'maledetta', l'epicità del racconto...non basterebbero mille parole per dire quanto mi sia piaciuto dalla prima riga. Magnifico.

    said on 

  • 5

    Capolavoro assoluto

    Uno dei libri che ti cambia la vita. L'epopea umana e il suo senso più profondo trovano spazio nella ricerca della balena. È diventato il mio libro spirituale (lo riprendo per leggere i passi che più ...continue

    Uno dei libri che ti cambia la vita. L'epopea umana e il suo senso più profondo trovano spazio nella ricerca della balena. È diventato il mio libro spirituale (lo riprendo per leggere i passi che più mi hanno segnata).

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by
Sorting by